facebook twitter rss

Decreto “Io resto a casa”,
arrivano i controlli col drone

SAN SEVERINO - La polizia locale vuole utilizzare un apparecchio per raggiungere le zone più isolate
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
558 Condivisioni

Il drone dei vigili

 

Arrivano i controlli col drone per aiutare la polizia locale a far rispettare il decreto “io resto a casa”. L’iniziativa è stata presa a San Severino dove anche altri occhi elettronici sorveglieranno la città. Quelli del sistema di videosorveglianza, alcuni dotati di sistema per il riconoscimento automatico delle targhe. A questi la polizia locale è pronta ad aggiungere un drone per il monitoraggio delle aree più difficili da controllare come, ad esempio, le piste ciclabili. Da giorni a San Severino sia nel centro urbano che nelle numerose frazioni periferiche, sono stati istituiti posti di blocco dalla Polizia locale, dai militari della locale stazione dei carabinieri e dalle pattuglie delle altre forze dell’ordine, per l’effettuazione di verifiche a campione che hanno già portato a 10 denunce. «Stiamo mettendo in campo tutto quello che abbiamo a disposizione per garantire la sicurezza – spiega il primo cittadino settempedano, Rosa Piermattei – Invito, ancora una volta, la popolazione a non uscire di casa se non per un reale motivo. Abbiamo alzato la prevenzione a livello massimo perché sappiamo che dal comportamento del singolo dipende la salute, e purtroppo anche la vita, di tutti». L’appello a rispettare i divieti è necessario e le indicazioni cui attenersi valgono per tutti: uscire di casa solo per esigenze lavorative, motivi di salute e necessità. Ove richiesto, queste esigenze vanno attestate mediante autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli che saranno forniti dalle forze di polizia o scaricati da internet.

 

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X