facebook twitter rss

«Lauro positivo al Coronavirus»,
è il primo morto a Corridonia

I RISULTATI del tampone sono arrivati in mattinata, a darne notizia l'amico Sandro Giustozzi. Aveva 60 anni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
2K Condivisioni

Lauro Bernabei

 

«Il tampone di Lauro Bernabei è risultato positivo». La conferma è arrivata questa mattina, anche il 60enne di Corridonia aveva contratto il Coronavirus, ieri si è spento. A darne notizia l’amico Sandro Giustozzi, avvocato, che ieri ha anche presentato una denuncia alla procura per lamentare le carenze del governo nel gestire l’emergenza. «Quello che mi preoccupa è che Lauro era una persona sana e forte. Aveva la passione del ballo e quindi faceva anche molta attività fisica. La malattia è iniziata circa venti giorni fa, aveva tosse, febbre e accusava problemi respiratori. Circa una settimana fa, la febbre era passata e Lauro era più tranquillo ritenendo di aver vinto la malattia. Rimaneva però, il problema respiratorio e la debolezza. Ieri mattina il 118 l’ha portato in ospedale e dopo l’ingresso al pronto soccorso è stata effettuata una lastra ai polmoni. Di fronte alla gravità del caso è stato subito portato in rianimazione, ma i sanitari non hanno fatto in tempo ad intubarlo poiché Lauro è morto soffocato dal male». A Corridonia è il primo morto per il Coronavirus. Nella casa di riposo ci sono 19 persone positive su 25 ospiti. Nel comune 8 positivi e 32 persone in isolamento a casa. Secondo il legale «è necessario che la cittadinanza sappia con precisione il nome delle persone positive e il loro indirizzo, affinché si possano proteggere. Inoltre è necessario effettuare i tamponi quando la gente è viva, poiché dopo la morte tale accertamento ha valore solo statistico».

(Gian. Gin.)

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X