Strappati i manifesti elettorali di Ricotta:
«Colpa del clima d’odio
creato dalla Lega»

MACERATA 2020 - L'atto vandalico lungo viale Trieste. Il candidato sindaco del centrosinistra indica il colpevole morale: «La violenza verbale che ogni giorno la destra sovranista e salviniana diffonde sui social può generare certi comportamenti»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

manifeti-elettorali

I manifesti divelti in viale Trieste

 

Sono stati strappati durante la notte i manifesti elettorali di Narciso Ricotta lungo viale Trieste. Il candidato sindaco del centrosinistra punta il dito su quello che secondo lui è il colpevole morale: «Prendo atto con dispiacere che ci sia una destra sovranista, salviniana che non rispetta la legge elettorale (che vieta di strappare i manifesti degli altri) e che semina un clima di odio e di divisione- dice Ricotta – Non posso sapere chi sia il responsabile, ma se ha strappato solo i miei manifesti lasciando gli altri, sicuramente non è un mio sostenitore. Questi atti scaturiscono dalla violenza verbale e dal clima d’odio diffusi quotidianamente da Salvini e dalla destra su social. Alcune persone che ascoltano questo tipo di linguaggio possono arrivare a comportamenti di questo tipo. Noi invece abbiamo bisogno di evitare che la città si divida e dobbiamo riunirla attorno a delle scelte importanti e a strategiche per il suo futuro – prosegue il candidato del centrosinistra –  come ad esempio la gestione dei fondi europei, la sostenibilità ambientale e in generale la vicinanza ai più fragili e ai più deboli. E’ chiaro se uno inizia la campagna elettorale negandosi al confronto (il riferimento è al candidato del centrodestra Sandro Parcaroli, ndr) diventa più difficile trovare i necessari terreni comuni su cui la città dovrà impegnarsi, chiunque vinca. Domani mattina rimetteremo questi manifesti e andiamo avanti», conclude Ricotta.

(redazione CM)

manifesti-elettorali1-650x367

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X