Massimo Lanzavecchia

Massimo Lanzavecchia


Utente dal
17/6/2011


Totale commenti
49

  • Stop al progetto Macerata Accoglie
    «La città ha subito situazioni negative»

    1 - Ott 22, 2020 - 0:12 Vai al commento »
    Ma quali “immigrati irregolari”! Che la nuova amministrazione di destra avesse abbandonato ogni forma di accoglienza era scontato. Che il Sindaco Parcaroli, forse per un po’ di vergogna, avesse scelto l’ipocrisia e la manipolazione delle parole, invece no. Il “SIPROIMI – Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per i minori stranieri non accompagnati”, istituito peraltro da Salvini-Ministro a modifica del precedente SPRAR, non riguarda gli immigrati irregolari: “L’accesso è riservato ai titolari di protezione internazionale e a tutti i minori stranieri non accompagnati” e inoltre “i titolari di permesso di soggiorno per: vittime di violenza o tratta, vittime di violenza domestica, motivi di salute, vittime di sfruttamento lavorativo, calamità, atti di particolare valore civile.” https://www.siproimi.it/la-storia
  • Colpo di coda Carancini, supera Micucci
    al riconteggio delle schede elettorali

    2 - Set 29, 2020 - 19:00 Vai al commento »
    Chiedo scusa, ma vorrà dire qualcosa se, dentro un risultato generale pessimo per la sinistra, il PD a Macerata è il primo partito nel voto regionale. E quindi se il suo candidato di punta ha conseguito i voti per essere eletto (l'unico eletto) a rappresentare Macerata. E' soltanto la democrazia. (E se per il solito iper-sovra-valutato dottor Cambi è "mai 'na gioia", se ne farà anche lui 'na ragione.)
  • Scintille sui festival
    tra Ricotta e Cherubini,
    Parcaroli dà forfait al confronto

    3 - Set 8, 2020 - 22:38 Vai al commento »
    C’era una sedia vuota al confronto fra candidati sindaci di Macerata. Le principali Associazioni Culturali della città hanno invitato tutti, ma all’ultimo momento Parcaroli, della destra, ha disertato. Diserzione scontata, diranno in molti, eppure sarebbe stata un’ottima occasione per smentire chi lo dipinge come un “ignorante” impreparato sui problemi della città.
  • «Sconvolgenti le offese del Pd a Parcaroli,
    chi ha scritto quella lettera si vergogni»

    4 - Set 8, 2020 - 15:21 Vai al commento »
    In questa grande confusione, che si sta creando ad arte in assenza di confronti tra proposte diverse, emerge solo che si alzano i toni prima ancora di guardare ai contenuti di quella lettera, peraltro inviata non al pubblico ma agli iscritti. CM l'ha pubblicata e basta leggerla per vedere che non c'è nessun attacco alla persona di Parcaroli (se non che è "ignorante" su Macerata). C'è invece un attacco politico forte al partito che lo ha candidato, la "Lega di Salvini, schieramento di destra/destra incline a posizioni estremiste fino alla violenza". Già il leghista Marchiori ribalta qui l'accusa di "violenza" al PD e si dovrebbe quindi chiudere alla pari, poi saranno gli elettori a valutare. Però, cosa sono se non "inclinazioni a posizioni estremiste e violente" le esternazioni con cui per anni i leghisti ci hanno inondato, inquinando il discorso pubblico? Basterebbe Salvini con quel "fallo a casa tua" rivolto a chi maltratta le donne, o con quel "qualche calcio in culo a qualche giornalista servo infame", fino al "raderei al suolo i campi Rom con la ruspa" o ai "giudici comunisti di merda, spariamo a loro prima" ... o ancora la Ceccardi (candidata Lega in Toscana) che dichiara di "tenere più alla vita di un chihuahua che a quella di un immigrato" ... serve altro per poter pensare che la Lega è un partito "incline all'estremismo fino alla violenza"?
  • Ospedali chiusi e liste d’attesa,
    la Lega chiede “Sanità per tutti”

    5 - Set 5, 2020 - 23:05 Vai al commento »
    Lu primu dice: "La sanità de la Regio' è stata un fallimentu!", e l'addru: "C'hai proprio rajò! Nuaddri invece a Macerata ce farimo lu Spedale nóu!"; "Lu Spedale nóu? Quillu a la Pieve de Sforzacosta, gghià decisu da la Regio' e da lu centrusinistra?"; "Sci, ma lu nóstru sarà tre orde mejo, un sognu ...".
  • Morto il costruttore Edoardo Longarini
    A Macerata 40 anni di progetti in sospeso

    6 - Set 1, 2020 - 23:10 Vai al commento »
    Forse qualche informazione in più sarebbe d'obbligo: non ci sono stati solo scandali e tronconi incompiuti, ma c'è anche l'accantonamento del vecchioo tracciato deturpante, il recupero degli stanziamenti bloccati e la realizzazione della parte fondamentale di collegamento intervallivo con la Galleria delle Fonti, frutti di battaglie e scelte della sinistra e dell'amministrazione di Città Solidale con il Sindaco Maulo.
  • Strappati i manifesti elettorali di Ricotta:
    «Colpa del clima d’odio
    creato dalla Lega»

    7 - Ago 31, 2020 - 17:47 Vai al commento »
    Di fronte a un fatto così si dovrebbe solo solidarizzare, e basta! E spero che anche gli avversari lo facciano prima possibile, contribuendo a recuperare un confronto corretto (e fare anche vergognare un po’ chi scrive qui commenti incivili).
  • E’ morto Valeriano Trubbiani,
    lo scultore dei “Rinoceronti”

    8 - Ago 30, 2020 - 18:43 Vai al commento »
    Grande Trubbiani. Vulcanico e visionario, rivoluzionario e poetico. °Un immenso ricettacolo di immondizie dà l'idea di una città in decomposizione. E'il destino caduco delle cose ... una necropoli del rottame del di tutto ormai marcescente, ormai morto ... Arpionerò allora grappoli di cornacchie. Trappole; gogne; eucubi; rastrelli penderanno dalla torre e ... una truppa di ranocchioni reciteranno 't'amo pio bove'!". Così costruiva nei primi anni '70 la sua poetica e le sue immagini, accanto a Leopardi e Gramsci, Fellini e Volponi, e ai tanti che aspiravano a libertà e giustizia. R.I.P.
  • «Finiremo la Mattei-Pieve
    e il collegamento con Villa Potenza
    Troppi ostacoli dalla sinistra»

    9 - Ago 16, 2020 - 12:38 Vai al commento »
    Caro Giorgio Rapanelli, un abbraccio, ma la memoria ti fa proprio difetto se insisti nel mettere la sinistra tra i sostenitori della “strada nord tangenziale al centro con galleria sotto le fosse”, quando invece l’ha sempre contrastata. Il tracciato alternativo che proponemmo con Maulo era una soluzione soft senza nessuna galleria, ma poi adottammo il tracciato in galleria delle Fonti, effettivamente proposto dall’altra coalizione di centrosinistra con i Verdi. Ora però attenzione, Giorgio, proprio quel vecchio tracciato tangenziale al centro, che abbiamo insieme scongiurato, pare rinato in questa proposta della destra. Se così è occorre contrastarla di nuovo, e spero di nuovo insieme.
    10 - Ago 15, 2020 - 23:36 Vai al commento »
    Allora, riepilogando: quadrilatero e superstrada per Foligno, bretella Mattei-Pieve con svincolo a Campogiano, nuovo centro Fiere a Villa Potenza, nuovo ospedale provinciale a Sforzacosta ... Novità? Nessuna. Tutti progetti già realizzati o già programmati e finanziati. C’è una notizia però: che anche la destra è ora finalmente d’accordo sull’ospedale unico provinciale a Macerata, come programmato dal centrosinistra, bene. E ci sarebbe anche una cosa “nuova” ma che nuova non è, il collegamento “intervallivo tangenziale” alla città; chi però ha un po’ di memoria sa bene che questa “tangenziale” è una proposta vecchia e stantia, già bocciata dai cittadini negli anni ‘90 per la sua pericolosità e positivamente risolta con la Galleria delle Fonti.
  • Di Pietro sfida Parcaroli:
    «Ingannevole il suo comunicato
    E’ ora che accetti il confronto»

    11 - Ago 13, 2020 - 22:40 Vai al commento »
    Come già sul “Parco delle Fonti”, anche su questi primi titoli di programma economico-sociale il candidato della destra Parcaroli sembra non discostarsi da quanto proposto - e in buona parte realizzato - dal centrosinistra, anche su “giovane imprenditoria, riqualificazione e rigenerazione urbana, ambiente, attività sociale, sostegno alle categorie più fragili con piani di pubblico, privato e terzo settore” - cioè associazioni, imprese e cooperative sociali. Se questo starà nel programma elettorale che Parcaroli presenterà - visto che finora siamo ai titoli nei comunicati stampa - sarà un bene per la città (salvo capire poi su cosa invece si differenzierà).
  • Parcaroli in tour tra le fonti:
    «Riqualificare queste aree
    in un percorso turistico digitalizzato»

    12 - Ago 10, 2020 - 15:22 Vai al commento »
    Il "parco delle Fonti, è sempre stato nei programmi di centro-sinistra, e averlo realizzato solo in parte è dipeso dalle scelte di priorità delle Amministrazioni. Il lavoro dell'arch. Iommi è certamente benemerito, ma si inserisce in un percorso preesistente tracciato da tempo: dal pieno recupero di Fonte Maggiore (Sindaco Maulo) al restauro di Fonte Ciambrone (caricata dal Comune al privato-Pantana a compenso di irregolarità edilizie sullo scempio retrostante) e alla recente sistemazione da parte del Comune del piazzaletto antistante, fino al più recente recupero di Fonte Agliana definitivamente disboscata da Comune-APM. Il Parco delle Fonti è ancora da realizzare, ma ormai basterebbe veramente poco. Il centrosinistra ce l'ha già nel suo programma. Che anche la destra lo faccia finalmente suo, va bene per la città: il prossimo Consiglio Comunale ne sarà unanimemente coinvolto.
  • Gli elogi del prefetto Rolli,
    noi maceratesi li meritiamo?

    13 - Ago 10, 2020 - 17:05 Vai al commento »
    Concordo, non mi pare proprio una tesi molto originale rispetto a quanto già scritto qui più volte dallo stesso Bellesi (che infatti oggi la assume come conferma di sé). È invece una lettura molto forzata (a dir poco) e non so chi abbia frequentato nelle Marche l’estensore né cosa abbia letto. Gli consiglierei almeno di sfogliare (ormai ex-post) lo studio “I sentieri dello sviluppo”, elaborato dalle quattro Università marchigiane per la Regione come progetto strategico di ricostruzione (e pubblicato recentemente dal Consiglio Regionale) che smentisce inequivocabilmente la sua tesi. Buona lettura dott. Danesi.
  • La startup ha un reddito di 100mila euro,
    ne deve versare 110mila di tasse al fisco

    14 - Ago 5, 2020 - 10:51 Vai al commento »
    Infatti, raccontata così è solo confusione. Prima scrive “reddito” poi “incassi”, che non è proprio la stessa cosa. Poi Irpef e contributi, che non si applicano allo stesso imponibile. Scritta così è solo una boutade, fateci capire, please.
  • Ricostruzione, il ministro Lamorgese:
    «Un protocollo per i controlli
    sull’esempio della prefettura di Macerata»

    15 - Lug 28, 2020 - 23:49 Vai al commento »
    Legnini e Lamorgese sono chiarissimi, di fronte a rischi di infiltrazioni criminali e a esigenze di legalità e trasparenza, “più si semplifica, più aumentano i rischi". La scelta che si sta facendo è di accettare una parte di questi rischi per semplificare e accelerare la ricostruzione. Ma certo occorrerà garantire anche i presidi e le procedure di controllo, meglio ancora se partecipati dalle parti sociali come con il Protocollo della Prefettura che anche Legnini e Lamorgese valorizzano.
  • Assemblea regionale del Pd:
    Unione Sovietica anni Cinquanta

    16 - Giu 15, 2020 - 17:17 Vai al commento »
    Caro Fabrizio, se per capire almeno un po' il tuo pezzo occorre averne letto o andarsene a leggere un altro, non è un contributo all'informazione né tantomeno alla comprensione su quello che succede nel PD. I partiti sono in crisi da tempo e il PD non fa certo eccezione, ma almeno è un partito che pratica ancora un percorso di partecipazione, come si legge non nel tuo articolo ma in quello che bisogna leggere prima di poter capire il tuo: "consultazione nei Circoli dei Comuni, poi nelle assemblee provinciali e infine nell'assemblea regionale, che decide". Tutto bene allora? No, anch'io credo che si sia ben al di sotto di quanto sarebbe auspicabile. Ma tra crisi dei partiti e delle idee, e divieti di assemblee-assembramenti per Covid, è già qualcosa. Niente a che vedere con lo spettacolo a cui si sta assistendo, per esempio, a destra: un candidato provvisorio scelto da una capa nazionale, non ancora riconosciuto dagli altri capi nazionali, che ai loro iscritti ed elettori marchigiani annunceranno il candidato vero sulla base di un accordo nazionale tra capi nazionali. Con affetto: a quando un tuo articolo con la medesima verve su un metodo democratico di tal fatta?
  • Palazzo della Prefettura,
    centinaia di fori:
    in arrivo le strisce luminose

    17 - Giu 15, 2020 - 16:36 Vai al commento »
    Caro Silvano, stimo molto il tuo impegno di ricerca, un po' meno qualche svarione in cui incappi, per niente la foga censoria che fai sempre cadere dall'alto. Prima ancora di ragionare su quello che non apprezzi, scrivi di "avanzata demenziale di un cascame culturale" (che si addice evidentemente anche allo stesso linguaggio che usi) ed evochi già autorità sovrintendenti. Un'illuminazione è un'illuminazione, non interviene sulla struttura né ne cambia l'architettura, semmai soltanto e temporaneamente la percezione visiva, che può essere corretta oppure no, piacere o non piacere. I "buchi" rischiano di lasciare segni? Chiediamo che i lavori siano rigorosamente rispettosi e recuperabili. Alessandro Perri ha qui un approccio colto e informato, appassionato e civile, e richiama il contributo della nostra Accademia di Belle Arti di cui anch'io avevo letto; condivido le sue riflessioni. Se si vuole aprire un dibattito, spesso necessario e sempre utile, facciamolo senza partire da anatemi, e senza partito preso.
  • «L’ordinanza del commissario Legnini
    rischia di bloccare la ricostruzione»

    18 - Mag 8, 2020 - 10:02 Vai al commento »
    Tutto si può dire tranne che Legnini non abbia dato una svolta di concretezza, efficienza e disponibilità. Questa posizione dei professionisti è così dura, spingendosi fino alla minaccia di bloccare la partenza dei cantieri (il che rischierebbe solo di confermare le accuse che già girano da tempo), da richiedere motivazioni ben più forti e più chiare verso i cittadini che aspettano.
  • Ospedale unico, i paletti della Provincia
    «Non si può costruire
    senza un piano attuativo»

    19 - Mag 7, 2020 - 16:34 Vai al commento »
    Caro Giorgio Rapanelli, che possa non convincerti quest'opera di oggi ci sta, ma non che addebiti a "cattocomunisti" il tentativo di costruire il mega-progetto di asse viario anni '80 con galleria sotto Le Fosse. Dovresti ricordare bene, invece, che fu proprio l'intera sinistra a osteggiare quel progetto fino all'occupazione fisica dei cantieri di Longarini, e che fu la stessa sinistra con il Sindaco Maulo a modificare perfino la versione soft di quel progetto, facendo propria la proposta di Verdi e sinistra sull'attuale galleria delle Fonti.
  • Ztl, Marco Menchi attacca:
    «La votazione è saltata
    perchè i consiglieri del Pd erano assenti»

    20 - Apr 18, 2020 - 16:25 Vai al commento »
    Il Consiglio non ha potuto votare per mancanza del numero legale, essendo presenti 15 consiglieri su 32: 13 su 19 della maggioranza (68%) e 2 su 13 dell’opposizione (15%). Era presente anche il Sindaco ma da Statuto non viene conteggiato per il numero legale. Dal video della seduta risultano queste le presenze per ogni Gruppo: 6 su 11 PD 2 su 2 Città di Tutti 2 su 2 Mc Bene Comune 1 su 1 Pensare Mc 1 su 2 Italia Viva 1 su 1 Gruppo Misto 1 su 1 Udc 1 su 2 Lega 0 su 1 Forza Italia 0 su 1 Fratelli d’Italia 0 su 1 Idea Mc 0 su 3 5Stelle 0 su 1 Città Viva 0 su 1 Anna Menghi 0 su 1 Mc con Mariella
  • Covid-tax, per Parcaroli è una via d’uscita:
    «A patto che i soldi siano utilizzati bene
    e con pochissima burocrazia»

    21 - Apr 13, 2020 - 21:38 Vai al commento »
    E' il secondo intervento che leggo qui di Parcaroli e per la seconda volta devo ringraziarlo per la pacatezza, l'equilibrio e il merito sensato del suo ragionare. E a prescindere da chi nel recente passato lo ha tirato per la giacchetta, condivido anche molto di quel che dice.
  • La Giessegi pronta a ripartire
    con termoscanner e kit sierologici
    «Ma Conte continua a deludere»

    22 - Apr 12, 2020 - 16:21 Vai al commento »
    ecco l'ennesimo imprenditore maceratese che in queste settimane la butta in politica, e invece di concentrarsi sulle sue responsabilità e pur di fare polemiche piglia anche le solite cantonate a cui molti suoi colleghi ci hanno ultimamente abituato; le ultime, sue, è che le banche starebbero aspettando "decreti attuativi" (ma ABI e Banca d'Italia hanno già dato istruzioni e raccomandazioni), o che le banche non sarebbero disposte a garantire quel 10% non garantito dallo Stato (e che banche sarebbero?!), o che i tassi (tra 0,5% e 2%) sarebbero troppo alti ... suvvia!
  • La ricetta di Sandro Parcaroli:
    «Più Europa, meno burocrazia
    e liquidità per le imprese»

    23 - Apr 12, 2020 - 16:29 Vai al commento »
    Si può essere d'accordo oppure no (e alcune cose non le condivido), ma va riconosciuto a questo intervento di Parcaroli sensibilità, equilibrio e pacatezza. A differenza di molto suoi colleghi imprenditori che in questi giorni imperversano buttandola solo in polemica politica.
  • Legnini firma due ordinanze:
    «Nella doppia emergenza
    la ricostruzione deve essere al centro»

    24 - Apr 2, 2020 - 23:53 Vai al commento »
    Il Commissario Legnini sta dimostrando che un'amministrazione pubblica può fare presto e bene, e per di più ascoltando le voci delle imprese e delle loro associazioni di rappresentanza. Questa Ordinanza è opera di un Commissario sensibile e capace, ed è figlia anche di una richiesta circostanziata che le associazioni d'impresa (cooperative, industriali e artigiane) gli hanno presentato appena una settimana fa. In questa emergenza è una piccola grande boccata d'ossigeno. In generale può essere un contributo a un buon modo, cooperativo, di ben amministrare.
  • «Dei 5 milioni per l’emergenza
    agli ospedali Asur ne va solo uno
    e due per le cliniche private»

    25 - Apr 3, 2020 - 0:41 Vai al commento »
    Almeno sui numeri è utile non fare confusione: per l’emergenza Covid-19 stanziati 1 milione con DGR del 2 marzo e altri 5,5 con DGR del 18 marzo; di questi: 4,5 milioni alle strutture pubbliche e 2 milioni a quelle private con posti letto per Covid positivi.
  • L’appello di Domenico Guzzini:
    «Siamo in una economia di guerra
    Al governo gli uomini migliori»

    26 - Mar 23, 2020 - 21:43 Vai al commento »
    Caro Presidente, ha ragione a dire che le imprese soffrono in questa emergenza straordinaria, e che ci sia bisogno di sostenerle per aiutarle a resistere e a riprendersi passata la bufera. Però la sfida non è a dirlo, ma a farlo, in equilibrio con la necessità di garantire ancor prima la salute di tutti. Del resto la sua Associazione, con le altre e i sindacati, è stata al tavolo del governo fino all'ultimo minuto prima della firma del Decreto che ha sospeso le attività non essenziali. E se il Decreto uscito ne è stata la sintesi, può certo criticarlo per quanto Confindustria non è riuscita a far passare, ma non dica fesserie come "il decreto non indica nemmeno la durata dello stop per le aziende, un mese? due?" ... Lei che, Presidente, invoca un "governo dei migliori" dovrebbe almeno averlo letto il Decreto che tanto critica: "Art. 2. Disposizioni finali 1. Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 23 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020." Buona fortuna a tutti noi.
  • La testimonianza di Licia Pinelli
    nel nuovo libro di Severini

    27 - Gen 14, 2020 - 10:31 Vai al commento »
    Nel giardino di Piazza Fontana a Milano ci sono due lapidi affiancate su Giuseppe Pinelli, simili ma non identiche. Entrambe ricordano il "ferroviere anarchico innocente", ma in quella del Comune è "morto in Questura" e in quella degli studenti e democratici "ucciso". Sta tutto qui il dramma assurdo di una verità che a cinquant'anni è ancora negata. Pinelli era stato fermato e trattenuto illegalmente in Questura per tre giorni, accusato con Pietro valpreda per le bombe e la strage del 12 dicembre alla BNA, bombe per le quali fu poi accertata la definitiva responsabilità della destra eversiva di Ordine Nuovo. Fu accertata definitivamente anche l'opera di depistaggio da parte di apparati dello Stato (da qui "strage di Stato") per coinvolgere la sinistra in quella tragica strategia della tensione che avrebbe dovuto portare militari e destra al potere. Sulla morte di Pinelli e sull'accidentalità della sua "caduta" dal quarto piano della Questura milanese, anche in connessione coi velenosi depistaggi accertati, è scaduta da tempo l'ora della verità. Il libro "La bomba" di Enrico Deaglio, di recente uscita, ricostruisce quelle vicende con molta precisione e grande passione.
  • Un weekend di mobilità sostenibile
    E nuovo progetto per piazza Garibaldi:
    «Attraversamento a raso»

    28 - Set 17, 2019 - 22:11 Vai al commento »
    Sperimentare di nuovo passaggi a raso anche in strade urbane molto trafficate sarebbe una scelta innovativa. In strade centrali di Budapest a grande scorrimento, come parte di un piano di riqualificazione, sono stati reinterrati i sottopassi costruiti negli anni '60-'70 e ripristinati passaggi a raso. Il risultato è stato ottimo e funzionale, e ha recuperato un valore fondamentale alle strade, che appartengono tanto alle auto quanto ai pedoni.
  • Mi faccio le primarie degli altri
    Elogio del sotterfugio ai tempi del voto

    29 - Mar 7, 2015 - 10:52 Vai al commento »
    Caro Masino, da gran maestro, di pop e dell'effimero, vai ormai veleggiando nei mari delle realtà virtuali, e come sempre ti diverti un sacco, e mi pare di vederti a ridertela di quanti qui o altrove ti stiano prendendo sul serio. Chapeau!
  • Micozzi a Carancini: “Non è corretto
    screditare chi non la pensa come lui”
    Bianchini: “Ombre sul patto con Meschini”

    30 - Mar 5, 2015 - 12:44 Vai al commento »
    Ormai è evidente che il consenso che conta veramente è quello dei cittadini, che andranno a votare al ballottaggio di domenica e poi alle elezioni di maggio. Però qualcosa sul consenso dei partiti si può dire, e una delle argomentazioni contro Carancini era che "non unisce i partiti e i gruppi consiliari della coalizione di centrosinistra ...". Ora: oltre a una parte del PD a sostenere Carancini di sono l'IDV di Meschini, come pure SEL di Tartabini e Monteverde, una parte di quello che erano i Comunisti Italiani e Rifondazione Comunista e perfino un pezzo di Pensare Macerata di Bianchini con il consigliere comunale Carlini ... Evidentemente le cose evolvono e anche questa favola rischia di essersi smontata.
  • Il rush finale di Carancini:
    “I partiti nelle amministrazioni?
    Sono il male della politica”

    31 - Feb 27, 2015 - 14:22 Vai al commento »
    Buon resoconto di una bella assemblea. Evidentemente anche in questa fase pessima per la politica, molti cittadini credono ancora che ci si può impegnare per il bene comune. P.S.: Ma perché scrivere di "una platea quasi piena"? Le foto sono eloquenti ...
  • Primarie: il sondaggio
    Mandrelli, Meschini o Carancini?

    32 - Feb 22, 2015 - 19:57 Vai al commento »
    @Bommarito: Complimenti, il censore che sostiene i censurati è veramente inedito, anche se molto lo ha sempre lasciato presagire. Parli sempre di grandi opere pubbliche (a modo tuo, quasi come un’ossessione), e guarda caso per lo più precedenti al Sindaco Carancini, anzi riferibili in buona parte a ex-assessori che oggi non sostengono il Sindaco Carancini ma lo sfidante Mandrelli. E parli sempre di grandi opere pubbliche, non solo senza alcun cenno al fatto che la crisi epocale che dura da sette anni ha costretto a sospendere molte velleità in questa direzione, ma anche come se tutto il resto che qualifica una buona amministrazione - e che interessa direttamente i cittadini - non esistesse. Mi pare purtroppo il vizio di chi guarda alla politica dall’alto delle proprie condizioni di privilegio (e spesso d’interessi) piuttosto che dal punto di vista di chi dal Comune si aspetta servizi sociali, tariffe basse per asili nido, mense scolastiche e casa di riposo; oppure investimenti nella cultura anche come volano economico e turistico, dai successi del nuovo Sferisterio a quelli del nuovo Buonaccorsi fino al ripristino dell’Orologio Antico sulla Torre Civica; o ancora lo stop al consumo di suolo e all’inceneritore o la raccolta differenziata dei rifiuti finalmente ad alti livelli che porterà la tariffa puntuale e tasse ridotte; e poi altro ancora … E per i prossimi cinque anni nuovi progetti dentro una cornice di radicale cambio di passo strategico, di fronte a una crisi che ha messo in discussione le certezze di un tempo e dopo la quale “niente sarà più come prima” (“Linee d’indirizzo di un programma per Macerata”: http://cronachemaceratesi.cmcomunicaziones.netdna-cdn.com/wp-content/uploads/2015/01/linee-di-indirizzo-di-un-programma-per-macerata.pdf) Cos’è questo se non buona amministrazione? Oppure conta di più “la conflittualità” con personaggi e partiti della maggioranza? E poi, caro Peppe, proprio tu non vedi che quando conflittualità c’è stata ha riguardato, per esempio, proprio casi “di mattone” come quelli di cui si è reso protagonista il presidente della commissione urbanistica Carelli? Oppure, come l’altro giorno, addirittura una delibera di transazione amministrativa che sarebbe stata adottata senza discuterne preventivamente con il suo partito? Anche tu vuoi tornare a quando i partiti invadevano ogni sfera delle decisioni pubbliche (e il clou fu proprio negli anni ‘80, assessori e vicesindaci nomi noti)? Oppure non è il caso di affermare con forza quella “sana distinzione tra politica e amministrazione, essenziale per il buon governo” (di cui per fortuna ci ha parlato proprio oggi anche Pietro Marcolini, candidato maceratese al governo della Regione)? Ecco perché in molti speriamo che invece a vincere le primarie sia Carancini. Perché nella situazione data ha prodotto risultati di buona amministrazione e perché un secondo mandato è normalmente necessario (e sufficiente) per completare l’opera. E anche perché ha garantito e può ancora garantire una sana autonomia dalla politica, che assicura la positiva distanza da interessi particolari e privilegia il bene comune; e che sprona anche i partiti a fare il loro mestiere: fare politica, producendo idee e mobilitando la partecipazione dei cittadini.
  • Centinaia di proteste per le multe
    dopo il funerale di Elia Longarini

    33 - Feb 19, 2015 - 21:34 Vai al commento »
    Credo che di fronte a questa gaf colossale - per di più diffusa a margine di una tragedia che ha commosso tutta la città - anche CM potrebbe fare un titolo diverso, dando conto dei fatti. La Polizia municipale: “Le multe elevate ieri in via Fontemaggiore sono state 6 e sono state elevate tra le ore 17.41 e le ore 17.49 a funzione religiosa ormai conclusa. La pattuglia dei vigili urbani, che già si trovava a transitare nella zona, è stata richiamata da alcuni automobilisti per delle auto parcheggiate in modo non idoneo, che di fatto impedivano il transito dei veicoli”. Il Sindaco Carancini: "La persona che ha lanciato il post, noto per evidenti ragioni, è un bugiardo. Stamattina ho appurato direttamente che ieri sera non sono state multate centinaia di auto (che neppure c'entrano) e neppure decine di auto ma 6 autovetture tra le 17.41 e le 17.49, cioè un'ora esatta dopo che il feretro era partito dal Duomo. Trovo vergognoso che su una tragica vicenda si faccia disinformazione e speculazione per altri fini. Ben chiari".
  • Professor Pantaleoni,
    insegni a Macerata

    34 - Feb 7, 2015 - 18:01 Vai al commento »
    Caro Cambi, invece a me pare che, al di là dell'eloquio fluente (complimenti sinceri!) e del tono da divertissement (e lei pare si sia divertito proprio molto), stia rischiando di parlare di una città che ancora conosce poco. Intanto dovrebbe farsi raccontare da qualcuno che Macerata si ricorda bene di Maffeo Pantaleoni e il Comune (in particolare le amministrazioni Maulo e Meschini) con il deputato maceratese Valerio Calzolaio sono stati protagonisti nel far ritornare a Macerata la sua immensa e preziosissima biblioteca di oltre 70.000 volumi, da qualche anno consultabili alla Biblioteca Mozzi-Borgetti. E poi, caro Cambi, per quel che risulta a noi maceratesi (e basterebbe leggere la lapide sulla sua tomba oltre che le sue biografie), Maffeo Pantaleoni all’Università di Macerata ci ha anche insegnato. Ma veniamo ad alcune sue affermazioni più attuali. Per esempio sul fatto che anche Macerata sarebbe amministrata da “imbecilli, capaci solo di imporre tasse e non ridurre spese per dare servizi efficienti” … che contrasta con il fatto che a Macerata, nonostante i tagli pesantissimi alla finanza locale, le tasse non si aumentano, i servizi sociali sono al massimo tra le città italiane e con la raccolta differenziata al 77% il Sindaco Carancini ha programmato una diminuzione della TARI ... E poi certo, come scrive il Pantaleoni (e non è il solo) la classe dirigente deve rinnovarsi di continuo, ma occorre però anche accordarsi sulla congruità di un ciclo di rinnovamento e converrà, per esempio e per essere concreti, che due mandati per un Sindaco sono necessari oltre che sufficienti ... Ma poi è così vero, come lei scrive, che a Macerata in questo avvio di campagna elettorale “nessuno si occupa di economia, del bene comune, di indicazioni prospettiche”?… per di più "senza indicare né il punto di arrivo né il percorso"? ... e che “non si è vista nella dialettica delle primarie [del PD] una indicazione chiara di programma”? ... Caro Cambi, provi a cambiare un po' anche lei e partecipi, per esempio, alle assemblee delle primarie; sentirà così parlare con le sue orecchie di cose concrete, realizzate e da realizzare, e toccherà con mano anche l'impegno con cui nel PD (almeno da parte di un bel gruppo) si è messo mano a un programma che guarda al futuro della città, affrontando proprio quello che anche lei considera "il tema chiave: la centralità di Macerata" ... Non ha mai sentito parlare del documento “LINEE D’INDIRIZZO DI UN PROGRAMMA PER MACERATA: una città innovativa, colta, sostenibile ed inclusiva”? Eppure è stato anche presentato pubblicamente e CM ne ha scritto con il giusto risalto (https://www.cronachemaceratesi.it/2015/01/10/macerata-una-citta-da-riprogrammare/611226/), pubblicandone persino il testo integrale (tuttora pubblicamente scaricabile da http://cronachemaceratesi.cmcomunicaziones.netdna-cdn.com/wp-content/uploads/2015/01/linee-di-indirizzo-di-un-programma-per-macerata.pdf). Certo, tutto è perfettibile e implementabile, soprattutto visto che le elezioni si terranno a maggio, e sulle specifiche proposte di dettaglio si dovrà lavorare per inserirle in quella cornice strategica, comunque già offerta a tutti per ragionare sul futuro di Macerata. Caro Cambi, certo che se Maffeo Pantaleoni fosse ancora qui avrebbe potuto ben dare una mano come lei ha avuto modo di chiedergli, ma intanto proviamo a mobilitare le forze in carne e ossa su cui invece possiamo contare, nei partiti e fuori dai partiti, nelle Università, nelle associazioni e nella città ... e se vuole si faccia vivo anche lei. La saluto con viva cordialità.
  • Carancini, il sindaco con l’elmetto
    L’orgoglio, il grande peccato

    35 - Feb 7, 2015 - 0:32 Vai al commento »
    Caro Peppe, è molto singolare che dopo tutta una prima parte in cui con una certa pacatezza riconosci buoni risultati all’amministrazione Carancini, nella seconda parte infiammi il linguaggio per affermare la "parabola sempre più negativa" del Sindaco, senza però che a quel linguaggio infiammato affianchi elementi effettivi. I meriti dell’amministrazione Carancini, che pure enumeri con grande onestà di giudizio, non sono né pochi né secondari: la barra dritta sull’urbanistica (SUAP Giorgini e area Fontescodella), il salvataggio e il rilancio dello Sferisterio (in tandem con il nuovo direttore Micheli, scelto dal Sindaco), i successi negli interventi su cultura e turismo (Palazzo Buonaccorsi e trend in crescita di turisti), il ripristino dell’orologio storico sulla torre civica (onore alla primogenitura di Giovanni Di Geronimo, assessore nell’amministrazione Meschini), la centralità della spesa per i servizi sociali pur “in questi tempi di dura crisi” (!) … (e tu non ne citi altri, ma io aggiungerei almeno la tenuta dei conti di bilancio in ordine, gli interventi nelle scuole e nelle mense scolastiche, la raccolta differenziata schizzata virtuosamente dal 36% al 77% e la chiusura dell’inceneritore …). I demeriti invece riguarderebbero essenzialmente opere pubbliche non realizzate: le piscine, la ristrutturazione del Palas di Fontescodella per la Lube e il park sotto Rampa Zara; poi una pedonalizzazione del centro storico “falsa e risibile” (che quindi dovrebbe essere più “vera e seria”, ma su questo credo che tendenzialmente la stessa amministrazione sia d’accordo), il ventilato acquisto del park-si (che però è stato fin qui solo ventilato), il presunto abbandono della strada di collegamento tra via Trento e il park-Garibaldi (che però è storia vecchia della precedente amministrazione) … In definitiva, al di là del linguaggio di fuoco, un giudizio sulle cose che complessivamente appare più in chiaro che in scuro (soprattutto per il fatto che le mancate realizzazioni di opere pubbliche si sa bene essere legate anche alla crisi con le difficoltà difficilmente contestabili). Alla fine cosa rimane? Quella conflittualità con i partiti, quelle “frizioni continue”, quelle contrapposizioni aspre in Consiglio che spesso hanno spinto Carancini a “fare da solo”; salvo poi tu per primo evidenziare che tante di queste sono state “strumentali, fomentate ad arte dai traffichini e dai trafficoni” memori di quel “meccanismo distorto della malaurbanistica maceratese” che ... Carancini aveva compreso! Ecco Peppe, sfoltendo il tuo “bell’articolo” dal linguaggio polemicamente infiammato e concentrando il ragionamento sulle cose, viene fuori ancora una volta che i risultati dell’amministrazione Carancini risultano oggettivamente più positivi che negativi.
  • Per Mandrelli c’è anche l’ok di Bianchini
    Pantana: “Avanti malgrado il fuoco amico”

    36 - Gen 30, 2015 - 23:41 Vai al commento »
    La si vuol smettere di scrivere che "il PD sta cercando il candidato anticarancini" ... che "Mandrelli sarà il candidato del PD" ...? Il PD ha già un suo candidato ed è il suo sindaco; se anche Mandrelli verrà candidato da esponenti del PD sarà il secondo candidato del PD. Il PD unito poteva sostenere il suo sindaco e sarebbe stato tutto più lineare, ma così non è stato e sarà comunque un bel confronto ...
  • Primarie Pd tra regione e comune
    L’Abbadia di Fiastra ascolta Marcolini
    Ore decisive a Macerata

    37 - Gen 30, 2015 - 9:19 Vai al commento »
    Giù le mani dal PD di Macerata! Auguri a MARCOLINI candidato autorevole a governatore delle Marche, attorno a cui il PD maceratese è pressoché unito. Per il Comune il PD candida Mandrelli? NO! Il PD di MC ha già un candidato ed è CARANCINI. Chi si aggiunge sarà il secondo. Gli elettori del PD sapranno ben scegliere alle primarie..
  • Eventi più attrattivi nelle Marche:
    Popsophia al top

    38 - Ago 7, 2014 - 0:41 Vai al commento »
    Riepilogando, i dati direbbero questo: - Popsofia sarebbe conosciuta solo dal 21% degli intervistati, mentre Macerata Opera Festival dal 63%, cioè dal triplo, - Popsofia sarebbe attrattiva per il 63%, Macerata Opera Festival per il 56%, cioè siamo lì, - Macerata Opera Festival sarebbe più attrattivo del ROF di Pesaro (56% e 51% come dicono le tabelle, anche se il titolo e l'articolo dicono il contrario). Secondo i dati di questa ricerca, quindi, Macerata può essere orgogliosa.
    39 - Ago 5, 2014 - 22:27 Vai al commento »
    Il pezzo è effettivamente poco comprensibile. Popsofia sarebbe conosciuta solo dal 21% degli intervistati, ma sarebbe attrattiva per il 63% di coloro che la conoscono (quindi del 21%?) ma che non vi hanno mai partecipato ... Mentre MC Opera Festival sarebbe conosciuto dal 63% (il triplo di Popsofia) e attrattivo per il 56% (del 63%?), quindi sempre per il triplo rispetto a Popsofia ... E poi il MOF sarebbe più attrattivo persino del ROF (56% e 51%), un gran risultato!le (Sempre che le tabelle dicano il vero, contraddette come sembrano dalla descrizione ...MAH!)
  • M5S: “Macerata s’è desta
    e non vuole la statua massonica”

    40 - Feb 14, 2014 - 11:39 Vai al commento »
    Povero Mazzini! Prima gli rubano il vecchio busto nel suo giardino, poi glielo rifanno nuovo di zecca (bravo Sandro!), quindi gli mettono davanti un cartello metallico con scritto "Largo volontari del sangue" (forse in onore al suo sacrificio, certo per confondere lui e i passanti), però a un passo dalla lapide di marmo sulla facciata del palazzo con scritto "Giardino Mazzini" (appunto!) ... E adesso gli spostano il busto a Piazza Mazzini (appunto!), forse per far posto alla scultura ... di Virgí dedicata all'Avis (associazione volontari del sangue, appunto!) ... Per la quale però serve un altro ordine del giorno (appunto! vai Pierfrancesco...)
  • “La cooperazione è la strada
    per fronteggiare la crisi”

    41 - Gen 16, 2014 - 23:57 Vai al commento »
    @Ciro: si, ci sono anche cooperative c.d. "spurie", quelle che non hanno vita democratica interna, sfruttano il lavoro dei lavoratori che spesso non sanno nemmeno di essere soci, non rispettano i contratti e le regole del lavoro oppure (è il caso dell'Unci) applicano contratti al ribasso e fanno concorrenza sleale alle cooperative sane che rispettano le regole (la grande maggioranza); e questa situazione è ben presente alle altre Centrali Cooperative e ai Sindacati che sono molto attivi su questo fronte, e anche alla Direzione del Lavoro anch'essa molto impegnata, e anche alla Regione, e anche al Ministero ... e se son rose fioriranno!
  • Trasparenza: “Macerata quarta in Italia”
    Ma dopo altri 2899 Comuni

    42 - Ott 20, 2013 - 23:44 Vai al commento »
    prima i fatti, insegnano quelli che fanno giornalismo, e i fatti - come ho già scritto - sono lì (http://www.magellanopa.it/bussola/): in questa graduatoria sulla trasparenza dei siti web dei Comuni, poco significativa ma di questa si parla, Macerata e Pesaro sono al 4° posto (a pari merito con tanti altri Comuni), Fermo è al 1°(a pari merito con tanti altri Comuni), Ancona al 92° (a pari merito con tanti altri Comuni), Ascoli Piceno al 97°(a pari merito con tanti altri Comuni) ... il resto è polemica.
    43 - Ott 17, 2013 - 23:51 Vai al commento »
    Incuriosito sia dalla notizia del Comune sia dalla contestazione di CM, sono andato anch'io a vedere la graduatoria, e lì (proprio al sito linkato sopra) si legge inequivocabilmente che il Comune di Macerata è 4° in graduatoria! Ma allora perché CM scrive che "qualcosa non torna" e che "prima di Macerata si sono piazzati ben 2899 Comuni"? Perché invece, almeno nella graduatoria del sito governativo, i conti tornano, visto che centinaia o migliaia di Comuni sono arrivati pari merito al 1° posto, altre centinaia/migliaia a pari merito al 2°, altrettanti al 4° e così via ... Era così difficile capirlo e spiegarlo ai lettori? Del resto Macerata il 4° posto (a pari merito con tanti altri, ma pur sempre il 4°) lo condivide con Pesaro, più basso in graduatoria di Fermo che è tra quelli al 1°, ma molto molto prima di Ancona al 92° e di Ascoli Piceno al 97° ... Sono graduatorie così significative? Probabilmente interessanti si, ma non determinanti, e infatti lo stesso tono del comunicato del Comune sembra molto misurato; però qualcosa dicono sicuramete se tra gli stessi Comuni capoluogo delle Marche c'è una così grande differenza. PS: a CM però chiedo: perché, scrivendo del Comune di Macerata e del Sindaco Carancini, siete caduti ancora una volta in una polemica piccola piccola e senza fondamento?
  • Sondaggio elettorale: spopola il Movimento 5 Stelle

    44 - Gen 27, 2013 - 13:34 Vai al commento »
    Almeno non chiamate lo sondaggio, e soprattutto non sparate risultati improbabili solo per alimentare il mercato dei commenti ... Io per esempio ho votato tre giorni fa e primo era di gran lunga il PD, cosa può essere successo in tre giorni?
  • Le primarie si tingono di rosa
    Vincono Irene Manzi e Paola Medori

    45 - Dic 31, 2012 - 16:25 Vai al commento »
    @bommarito: che Irene sia arrivata prima a Macerata città è sicuramente un successo suo, dell'ammistrazione di cui è vicesindaco e di "PD Nuovo Corso" (la "minoranza") che l'ha sostenuta. Che sia arrivata prima anche in provincia (e terza tra le donne in regione, dopo le due pesaresi) è sicuramente un successo suo di brava amministratrice del capoluogo, oltre che di alcune altre circostanze tra cui l'essere stata riconosciuta e sostenuta politicamente "bersaniana" dai "bersaniani" dalla costa alla montagna (se ne potrebbe aggiungere anche qualcun'altra più da dietro le quinte, magari di chi non aveva la forza di candidarsi direttamente credendo di trovare qualcuno da orientare, ma credo che costoro, se realmente ci fossero, scopriranno di essere stati generosi perché Irene ha tutte le condizioni per ringraziare e qualificarsi per le qualità che ha, in piena autonomia di giudizio).  
  • La Giunta Carancini
    copia e incolla il 2011
    Fuori dallo Sferisterio il piatto piange

    46 - Dic 31, 2012 - 15:55 Vai al commento »
    Cara CronacheMaceratesi, basta leggere il taglio di questo articolo e i commenti aggiuntivi dei "lettori" (i soliti noti che suonano le solite note) per capire che nel vostro modo di fare informazione c'è proprio qualcosa che non va ... Prima i fatti e poi i commenti, o comunque i fatti distinti dai commenti; questa è sempre stata la regola aurea del giornalismo vero, ma voi riuscite persino a infarcire di commenti e di giudizi i titoli! Peccato, perché nel complesso fate di Cronache Maceratesi un ottimo servizio di cui sono attento lettore. BUON ANNO! E CHE IL 2013 SIA MIGLIORE PER TUTTI, ANCHE PER VOI!
  • Primarie: “Non toccate le regole”

    47 - Ott 5, 2012 - 20:16 Vai al commento »
    caro Mario M, non (s)cadere anche tu negli insulti, né puoi attacarti ad argomenti da polemista invece di confrontarti nel merito ... tutte le primarie fatte fin qui hannon avuto una sorta di albo degli elettori e perfino le primarie di Fiurenze dove ha vinto Renzi (e quelle di Macerata dove ha vinto Carancini) erano a doppio turno, no?
    48 - Ott 5, 2012 - 15:45 Vai al commento »
    Nessuna paura, anzi, la ferma volontà di far decidere tantissimi elettori, ma come si deve in democrazia, cioè con regole certe e condivise ... "cambiate le regole in corsa"...? semmai sceso in corsa senza aspettare le regole (addirittura senza nessun rispetto per gli iscritti e l'Assemblea PD che devono ancora decidere liberamente se cambiare lo statuto per favorire la voglia di Renzi di correre ...!). Suvvia, solo un'informazione sciatta e di parte (che conta su una presunta ignoranza dei cittadini) può consentire che si possa parlare di "regole diverse da quelle usate per tanti sindaci"; tutte le primarie fatte fin qui hanno avuto l'albo degli elettori e perfino quelle di Firenze vinte da Renzi (come quelle di Macerata vinte da Carancini) erano a doppio turno! Per non parlare delle vicende avvilenti di Napoli dove senza controlli hanno votato crocchi di prezzolati al servizio di disturbatori interessati). Occorre proprio sperare che l'Assemblea di domani sappia certo consentire a Renzi e ad altri di correre per uno scopo finale comune, e anche definire regole democratiche e sagge (per esempio neanche a me convince l'iscrizione preventiva, basterebbe quella al momento del voto); ma regole si! Forse è proprio Renzi ad aver paura!
  • Tassa di soggiorno:
    la Giunta ha voluto beffare gli operatori

    49 - Set 8, 2012 - 23:56 Vai al commento »
    "...forte concorrenza dalle regioni confinanti come l'Emilia Romagna ... che non applicano la tassa di soggiorno"? Io mi trovo stasera a Bologna in hotel e la pago! Ma perché sempre 'sta demagogia ...
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy