Mangialardi: «Macerata decisiva in regione
Serve un sindaco competente come Ricotta»

ELEZIONI - Il candidato sindaco "intervista" il candidato governatore del centrosinistra che conclude con un appello: «Il tema della competenza e della conoscenza deve essere prioritario per governare, ancora di più per governare una eccellenza culturale come Macerata. Se si indebolisse, con una guida inadeguata, si indebolirebbe l’intera regione».
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
ricotta-mangialardi2-650x435

Narciso Ricotta e Maurizio Mangialardi durante la diretta Facebook di oggi pomeriggio

 

di Luca Patrassi

Risorse europee e servizi sanitari i temi principali della “diretta Facebook del venerdì curata oggi dal candidato sindaco del centrosinistra Narciso Ricotta e che ha avuto come interlocutore il candidato governatore del centrosinistra della Regione Maurizio Mangialardi. «Abbiamo avuto – ha detto Mangialardi – un incontro con il governo, anche con il ministro dell’Economia Gualtieri, per fare il punto sulle risorse europee appena stanziate per l’Italia, in particolare abbiamo chiesto quali e quante saranno quelle destinate alla Marche. Si parla di otto miliardi di euro, una cifra mai vista dalle nostre parti che ci permetterà di realizzare i nostri programmi, sia in termini di infrastrutture materiali che immateriali. Per capirsi si parla di una lunga serie di interventi, dalla A14 che è in condizioni imbarazzanti, di Pedemontana, del completamento della Quadrilatero, dell’aeroporto, dell’uscita Nord del porto di Ancona e della protezione della costa». Ricotta ha assunto le vesti dell’intervistatore e ha chiesto a Mangialardi se il centrodestra sia sulla stessa posizione: «Il centrosinistra – ha osservato Mangialardi – ha sempre avuto una posizione dialogante con l’Europa e le risorse appena stanziate sono l’effetto di queste politiche di apertura. L’Europa si è dimostrata in grado di andare in soccorso dei popoli che sono in difficoltà. Quanto al centrodestra è a tutti noto che scommetteva sul fatto che dall’Europa non sarebbe arrivato nulla. Acquaroli è un parlamentare della Meloni, il partito della Meloni ha alzato gli steccati del sovranismo, da parlamentare Acquaroli ha eseguito gli ordini della Meloni. Lo dico senza nessuna malizia, loro la pensano in quel modo: se il centrodestra fosse rimasto al governo, quelle risorse europee non le avremmo mai avute. Del resto hanno mandato a casa un governo perché non riuscivano a portare a casa i 24 miliardi di sterilizzazione dell’Iva». Detto dei fondi europei, il candidato sindaco Ricotta ha presentato l’argomento del nuovo ospedale alla Pieve: «Il Comune ha approvato la variante al piano regolatore per cambiare la destinazione dell’area scelta alla Pieve, sono stati previsti servizi come la fermata del treno e lo svincolo della superstrada, ora ci si attende che la Regione faccia i passi ulteriori, iniziando dalla dichiarazione di pubblica utilità della struttura fino al bando, passando per l’esproprio del terreno».Rassicurante l’intervento di Mangialardi: «La mia azione di governo è sempre stata contraddistinta dal rispetto del territorio e delle decisioni prese dai sindaci. I sindaci si sono espressi all’unanimità per il nuovo ospedale provinciale alla Pieve e dunque ora vedremo il progetto per poi andare avanti con una struttura all’avanguardia, tecnologicamente avanzata, antisismica e competitiva. Peraltro, grazie ai fondi europei, possiamo potenziare anche la medicina territoriale ed anche in questo caso lo faremo con soluzioni innovative potenziando la telemedicina, migliorando il rapporto con i medici di famiglia, con l’infermiere di comunità e in collaborazione con i servizi sociali». Infine gli auguri elettorali reciproci con Mangialardi che ha osservato: «Il tema della competenza e della conoscenza deve essere prioritario per governare, ancora di più per governare una eccellenza culturale come Macerata. Se si indebolisse, con una guida inadeguata, Macerata si indebolirebbe l’intera regione. Quindi mi auguro che vinca Ricotta per Macerata e per tutta la regione». Auguri ricambiati da Ricotta. Quanto alla prossima “diretta Facebook del venerdì” l’appuntamento sarà dal bar Nino di via Roma.

Mangialardi ci crede: «Io sono avanti, Acquaroli non lo fanno neanche parlare»

Mangialardi indica la “Direzione Marche” Il ministro Gualtieri fa da apripista «E’ lui la scelta giusta» (Video)

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X