I “moderati” per Parcaroli:
Pantana e Popolo della Famiglia
«Obiettivo vincere al primo turno»

MACERATA 2020 - Presentata la settima lista a sostegno del candidato sindaco del centrodestra che lancia la sfida a Ricotta a colpi di classifiche: «Voglio portare questa città tra le prime cinque per qualità della vita». E nel centrosinistra c'è la lista con gli ex candidati di Deborah
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

PopoloDellaFamiglia_FF-1-650x434

Sandro Parcaroli alla presentazione della lista “Civici per il Popolo della Famiglia”

 

di Mauro Giustozzi

Civica della Pantana e Popolo della Famiglia uniti per una battaglia politica comune nel segno della famiglia, della tutela delle fasce più deboli, del lavoro e della sicurezza. Piazza Cesare Battisti ha ospitato la presentazione dei candidati della lista ‘Civici per il Popolo della Famiglia’ a cui ha partecipato Sandro Parcaroli, candidato sindaco del centrodestra, Mirko De Carli dirigente nazionale del Popolo della Famiglia, Deborah Pantana e la docente universitaria Clara Ferranti (Pdf).

PopoloDellaFamiglia_FF-18-650x434

Fernando Pallocchini (ha moderato l’incontro) con Deborah Pantana e Sandro Parcaroli

«Vincere al primo turno sarebbe importante, il segnale che tanti maceratesi hanno avuto davvero voglia di cambiamento – ha detto il candidato sindaco del centrodestra, Sandro Parcaroli -. I temi che proponete voi, che sono parte integrante del programma come sicurezza, famiglia, vivibilità e lavoro sono anche capisaldi della mia campagna elettorale. Quando una famiglia non ha lavoro va in crisi e questo non dovrà mai accadere nella Macerata che sogno». Fari puntati anche su Deborah Pantana, candidata anche alle regionali. Pantana che in una prima fase elettorale aveva annunciato di voler presentare diverse liste civiche ha poi virato sul connubio con il Popolo della Famiglia che aveva lanciato inizialmente Lauretta Gianfelici come candidata sindaca salvo poi fare un passo di lato divenendo forza a sostegno di Parcaroli. Non solo: alcuni dei candidati che nel 2015 avevano sostenuto fortemente la candidatura a sindaca della Pantana nel duello con Carancini saranno stavolta presenti nello schieramento opposto di centrosinistra.

PopoloDellaFamiglia_FF-3-650x434Nella lista ‘Moderati per Ricotta’ (che terrà un nuovo incontro domani sera sempre in piazza Battisti) spiccano difatti le figure dell’ex consigliere Luigi Carelli (candidato nel 2015 con Pantana), che sarà capolista, di Franco Cossiri e di Orietta Quarchioni un’altra persona da sempre vicinissima alla Pantana. Una situazione inedita con la maceratese che corre nello schieramento di centrodestra e alcune persone con cui ha attraversato parte del suo recente percorso politico schierate sul fronte opposto.

«Questo è l’ultimo treno per cambiare volto alla città – ha ribadito un Parcaroli apparso ancora una volta molto commosso – ad iniziare dai tanti soldi che dal 2021 arriveranno dall’Europa anche nella nostra regione e che Macerata ha il dovere di non farsi sfuggire. Chi lavora in Comune dovrà farlo nel nome di tutti i cittadini: se non basta mi rivolgerò a dei saggi che conto di individuare nelle liste che mi sostengono della coalizione. Sulla sicurezza voglio che i maceratesi possano girare per la città tranquilli, chiederò di trasformare i locali della ex Upim in luogo di formazione dei giovani e dei mestieri artigiani e prometto che saranno abbattute tutte le barriere architettoniche presenti in città e ce ne sono moltissime. Il Sole 24 ore indica Macerata al 32esimo posto tra le città più vivibili d’Italia. Voglio che entriamo nei primi 5 posti di questa graduatoria» rispondendo indirettamente al candidato del centrosinistra Narciso Ricotta che ha promesso di portare Macerata nella top ten per la qualità della vita (leggi l’articolo).

Deborah Pantana ha sottolineato come sia importante che i servizi sociali del comune siano riorganizzati. «In bilancio ci sono 8 milioni di euro – ha detto – soldi che non vanno nelle tasche dei maceratesi che ne hanno bisogno, ad aiutare le famiglie che scivolano sempre più verso la povertà. Basta dare questo denaro al Gus! E poi Macerata deve tornare ad essere quel capoluogo di riferimento che da un decennio non è più. La sinistra, con scelte incomprensibili come il no alla Quadrilatero solo perché l’idea era nata nell’ambito del centrodestra, ha isolato e mortificato la città. Serve una svolta, aria nuova dopo tanti troppi anni di egemonia della sinistra che ha ridotto Macerata in questo stato».

PopoloDellaFamiglia_FF-15-650x434

Mirko De Carli

A suonare la carica per il Popolo della Famiglia il dirigente nazionale Mirko De Carli: «Qui a Macerata ci sarà un laboratorio politico molto interessante che avrà anche una valenza regionale – ha affermato -. Civici e Pdf hanno trovato un terreno comune dove poter incontrarsi ed agire come corpo unico in questa campagna elettorale. Stessi valori e stesse battaglie che vanno dalla famiglia ai servizi sociali, all’essere accanto ai più deboli, ai dimenticati da tutti. Per questo abbiamo fatto un passo indietro con la nostra candidata sindaco per farne immediatamente tre in avanti grazie a questa unione con i Civici. Tra i primi atti che si dovranno fare una volta che vinceremo le elezioni, e le vinceremo, sarà agire su leve come turismo, agricoltura e manufatturiero per far ripartire lavoro e occupazione in questo territorio. Dove sento che è fortissima la voglia di cambiamento dopo decenni di amministrazione della sinistra».

Al termine rituale foto di gruppo dei candidati della lista: Gabriele Amadei, Laura Andreucci, Andrea Bentivoglio, Michele Centanni, Gabriele Cinti, Deborah Cuppoletti, Cristiana Di Stefano, Elisabetta del Gobbo, Fiorella Diprè, Luigi Damiano, Clara Ferranti, Francesco Farolfi, Caterina Giacchi, Iliana Giacomozzi, Tiziana Gatti, Domenico Gallo, Laura Giustozzi, Carla Lodi, Osvaldo Mattei, Marco Mengaroni, Giorgio Monti, Patrizia Marchi, Marco Mazzanti, Caterina Munaretto, Andrea Patrassi, Deborah Pantana, Andrea Pierucci, Maria Grazia Pigliapoco, Sara Reho, Fabio Sebastianelli, Giuliano Vagnoni.

 

Con i “Moderati per Ricotta” c’è la Nuova Dc «Quelli che non se la sentono di andare con una destra a trazione leghista»

 

PopoloDellaFamiglia_FF-19-650x434

PopoloDellaFamiglia_FF-17-650x434

 

PopoloDellaFamiglia_FF-13-650x434

La professore Clara Ferranti

PopoloDellaFamiglia_FF-12-650x434
PopoloDellaFamiglia_FF-6-650x434
PopoloDellaFamiglia_FF-7-650x434
PopoloDellaFamiglia_FF-14-650x434

Dentro le liste si trova di tutto, a Macerata è caccia all’ultimo voto

Il programma di Narciso Ricotta incentrato sulla qualità della vita «Porterò Macerata nella top ten»

Il Popolo della famiglia con Parcaroli Doppia candidatura per Deborah Pantana



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X