Parcaroli all’attacco con i suoi 31 civici:
«Siamo la fine del loro potere
Per questo ci combattono»

MACERATA 2020 - Il candidato sindaco del centrodestra tira fuori gli artigli durante la presentazione della sua lista: «Questa città merita una classe dirigente nuova e capace, emancipata dalla solite logiche clientelari. Scardinare un sistema di potere che sta in piedi da oltre 20 anni non è facile». E stavolta scomoda Gandhi per augurarsi la vittoria
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
parcaroli-presentazione-liste

Sandro Parcaroli con i candidati della sua lista civica

 

di Luca Patrassi

Il candidato sindaco del centrodestra Sandro Parcaroli ha presentato questa sera, nell’ormai consueta location del cortile del suo ristorante Vere Italie, la lista civica “Sandro Parcaroli Sindaco”. Lo ha fatto con grande grinta e sottolineando con forza un concetto: «Macerata merita una classe dirigente nuova e capace, emancipata dalla solite logiche clientelari. Sembra impossibile, ma lo è finché non viene fatto, ed allora facciamolo». Presenti i candidati consiglieri ed anche un pubblico di curiosi, Parcaroli ha illustrato la situazione: «Questa serata segna il passaggio da una fase della campagna elettorale ad un’altra. Come sapete e come ho tante volte detto, nella mia vita di imprenditore la squadra ha contato più di qualunque altra cosa; la squadra fa sempre la differenza, in ogni impresa».

SandroParcaroli_Lista_FF-4-325x217

Gianluca Micucci Cecchi e Sandro Parcaroli

«Dopo oltre 20 anni di governo della sinistra occorre dare a Macerata un governo nuovo, fatto di persone capaci di dare una sterzata coraggiosa al destino della città – ha proseguito Parcaroli -. Non è solo la competizione elettorale, ma una questione di rispetto verso il passato e di responsabilità verso il futuro, di riguardo verso coloro che c’hanno affidato la città, ma anche e soprattutto di amore verso i nostri figli, ai quali la lasceremo un giorno. Macerata non merita la decadenza a cui certe scelte politiche delle ultime amministrazioni l’hanno condannata. È importante che ritrovi la sua identità di città capoluogo di provincia, vero punto di riferimento per il suo territorio». «In queste settimane ho potuto conoscere a fondo la città, parlare con chi la vive ogni giorno, fare riflessioni su ciò che è importante per il suo futuro. Ne è derivata una mia idea del progetto al quale insieme dovremo lavorare per la sua rinascita – ha aggiunto il candidato sindaco -. Il tempo a disposizione per la rinascita della città non è moltissimo, ma con l’apporto di tutti sarà abbastanza per cambiare la storia di questa città, spazzando via il passato e aprendo le porte a quel futuro che vogliamo. Da oggi e fino al giorno delle elezioni occorrerà unire le nostre forze e farle convergere verso un unico obiettivo: dare a Macerata un governo nuovo, capace di traghettarla in un’era di prosperità e crescita sociale. L’obiettivo è chiaro, occorre ora darsi un metodo, per fare in modo che ogni azione sia finalizzata a raggiungerlo, evitando inutili sprechi di energie. È evidente che in questa competizione ogni singolo voto potrà decretare la nostra vittoria o la nostra sconfitta, pertanto è fondamentale che ciascuno dia il massimo, parlando con le persone e vivendo ogni momento come se fosse il più prezioso per la riuscita finale».

SandroParcaroli_Lista_FF-7-325x217

L’achitetto Silvano Iommi

Un riferimento all’avversario di centrosinistra: «Scardinare un sistema di potere che sta in piedi da oltre 20 anni non è facile. Chi detiene il potere non lo lascia andare e lotta per mantenerlo, anche a costo di screditare l’avversario – ha continuato Parcaroli rivolgendosi ai candidati della sua lista -. È quello che sta accadendo a me e che forse accadrà nelle prossime settimane a voi. Siate resilienti e ricordatevi sempre l’insegnamento del Mahatma Gandhi: “prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci”. Molti ci combatteranno, perché rappresentiamo la fine del loro potere. Non arrendetevi e traete forza dalla squadra. Io sono con voi. Qualunque cosa accada». «Ognuno di voi è portatore di un’esperienza, professionale e di vita, che in questa impresa sarà quanto mai preziosa. Macerata merita una classe dirigente moderna, emancipata dalle solite logiche clientelari. Macerata ha bisogno di persone capaci di rimboccarsi le maniche e lavorare tenacemente per il suo futuro. Macerata ha bisogno del nostro impegno, del nostro entusiasmo, della nostra azione decisa al servizio della città – ha concluso Parcaroli -. Quella che ci attende è una grande impresa, vivetela fino in fondo. Sono convinto che il meglio, per questa nostra città, possa ancora venire, se ci impegniamo insieme a realizzarlo».

SandroParcaroli_Lista_FF-9-325x217A presentare i singoli candidati consiglieri è stato il capolista Gianluca Micucci Cecchi che ha sottolineato i motivi dell’impegno: « Siamo partiti un anno fa, con l’obiettivo di costruire una lista civica. Due le condizioni che ponevamo: un programma condiviso dal centrodestra e un candidato sindaco gradito da tutti. Così è stato grazie a Sandro Parcaroli. Il motivo principale è quello di offrire il nostro contributo, mettere a disposizione il tempo, la professionalità e certamente anche i sogni. Senza i sogni non si va da nessuna parte, i sogno però vanno anche realizzati. Ci siamo mossi in tempi strettissimi, il risultato ottenuto con questa lista ci porta a dire che abbiamo fatto un miracolo».

(foto di Fabio Falcioni)

***

SandroParcaroli_Lista_FF-10-325x217CANDIDATI LISTA “SANDRO PARCAROLI SINDACO”

Gianluca Micucci Cecchi (capolista) nasce a Lugano. Residente a Urbisaglia vive a Macerata. Avvocato, è stato vice sindaco e assessore al turismo, alla sanità e alla cultura a Urbisaglia. È stato anche componente AMAT. È stato presidente del Rotary Club di Macerata e dell’Università per tutte le età. Dal 2019 è consigliere dell’Ordine degli avvocati di Macerata.

Roberta Angelelli, nasce a Macerata e vive nel capoluogo, nel quartiere Corneto. Iscritta all’Ordine degli Ingegneri dal 1997 lavora in una azienda manifatturiera leader nel mondo dell’arredamento di alta gamma con il ruolo di manager di dipartimento aziendale.

Paolo Appignanesi è residente a Cingoli e domiciliato a Macerata. Medico chirurgo in pensione – ha studiato anche in America, nel Texas – è stato per 20 anni primario del reparto di Chirurgia prima all’ospedale di Tolentino e poi in quello di Macerata. Dal 2002, per 15 anni, ha lavorato nella casa di cura privata “Marchetti” del capoluogo.

Andrea Beccacece, residente a Villa Potenza, è stato libero professionista come geometra e attualmente è dipendente presso il Comune di Castelfidardo. Dal 2005 al 2010 è stato consigliere comunale del Comune di Macerata con il partito dell’Udc.

Alberto Bigelli è nato a Macerata e vive nel quartiere di Colleverde. È un grafico designer e ha lavorato presso la città meneghina fino al 1997 quando è tornato a Macerata. Ha fondato la Graphik nel 1977 e dal 2019 è in pensione.

Alessandro Bini è un giovane studente di economia e vive a Macerata, nel quartiere di Villa Potenza. Ha collaborato con la Clementoni e dal 2013 è arbitro. È un grande appassionato di politica.

Alessandro Giuseppe Campogiani è nato a Loreto e vive a Macerata, nel quartiere delle Vergini. È un studente di farmacia presso l’Università di Camerino ed è appassionato di politica; vorrebbe permettere ai giovani laureati maceratesi di poter trovare un’occupazione nella propria città natale.

Chiara Capone nasce a Treia ma vive a Macerata nel quartiere Pace. Impegnata nell’ambito sociale e civile – la sua tesi di laurea “Donne, Politica, Istituzioni” ha ottenuto anche il patrocinio del Ministero – attualmente è impiegata contabile.

Paola Cassese nasce a Macerata ed è residente in contrada Pieve. Dal 1986 al 2001 è stata informatrice bancaria per quattro istituti di credito e dal 2002 al 2013 è stata responsabile vendite di una concessionaria auto per la Provincia di Macerata; al momento è una lavoratrice autonoma.

Katuscia Cassetta, manager, risiede a Macerata nel centro storico. Si occupa principalmente di sviluppo, organizzazione e comunicazione di progetti culturali ed è fondatrice, insieme ad altri, della Società Cooperativa San Giuseppe.

Cristina Cingolani, responsabile dermocosmetica in farmacia, è nata a Macerata ed è residente nel quartiere Santa Croce. È membro del consiglio direttivo delle associazioni culturali “Rianimazione” e “Dialoghi” della Parrocchia dell’Immacolata.

Sabrina De Padova nasce a Manfredonia e risiede a Macerata nel quartiere di Santa Croce. Dal 1994 è insegnante di educazione fisica e sostegno presso le scuole pubbliche di Marche e Lombardia. Nel 2015 è stata candidata per il consiglio comunale di Macerata nella lista del candidato Maurizio Mosca.

Andrea Foresi, nato a Macerata e residente a Collevario, è un operaio specializzato e per questioni personali è molto sensibile al tema della disabilità e dell’inclusione delle categorie più deboli e fragili.

Mauro Grelloni, nato a Fiuminata e residente a Macerata nel quartiere Corneto, è un medico pediatra specializzato in neonatologia e patologia neonatale. Dal 2002 è anche allenatore di calcio a cinque.

Silvano Iommi, laureato a Firenze, è un architetto in pensione e vive da sempre a Macerata, nel quartiere Santa Lucia. Dal 1985 al 1997 è stato presidente dell’Ordine degli architetti della Provincia di Macerata e dal 1998 al 1999 assessore all’urbanistica del Comune di Macerata.

Eleonora Lamberti è nata a Macerata ed è una residente del centro storico. È dottore commercialista iscritto all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Macerata e Camerino dal 2017; è revisore legale dei conti iscritto dal 2018.

Romina Leombruni è nata a Macerata ed è residente nel quartiere Le Tre Vie (via Panfilo). È dottore commercialista iscritta all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Macerata e Camerino dal 2005.

Rodolfo Marcelletti, geologo, è nato a Macerata ed è residente a Santa Croce. Esercita la libera professione da 30 anni ed è esperto nel settore delle energie rinnovabili e dell’ambiente. È presidente dell’ASD pescatori maceratesi.

Erika Mariniello è nata a Vimercate e risiede a Macerata, nel centro storico. Dal 2011 è iscritta all’Ordine dei Giornalisti delle Marche, elenco professionisti, e dal 2016 è collaboratrice, autrice e conduttrice di “Week End” il programma in onda su Marcopolo.

Giovanna Matteucci è nata e risiede a Treia dove è stata consigliere comunale. È avvocato iscritto al Foro di Macerata dal 2012 ed è un mediatore civile e commerciale. È iscritta all’organismo di mediazione della Camera di Commercio delle Marche dal 2012.

Riccardo Menichelli è nato a Macerata e risiede nel quartiere Pace. Attualmente frequenta un corso professionale per parrucchieri a Piediripa e lavora in una parrucchieria.

Patrizia Pagnanelli è nata a Macerata e risiede nel quartiere Cavour-Due Fonti. È impiegata amministrativa presso l’azienda Pa.Bo.

Fabrizio Paolella è nato a Macerata ed è residente in via Pace. È da anni segretario della sezione comunale della Federazione italiana della caccia ed è impiegato in un negozio di abbigliamento.

Moreno Paolucci è nato a Macerata ed è residente nel quartiere di Piediripa. È un perito agrario e libero professionista operante nel settore agricolo.

Daniela Pellegrini è nata a Fabriano e residente a Macerata nel quartiere Cavour-Due Fonti. Ha lavorato presso gli uffici finanziari dell’Agenzia delle Entrate e, come libero professionista, lavora al momento presso la propria azienda.

Stefania Pisello è nata a Macerata ed è residente a Sforzacosta. È ragioniere e impiegato amministrativo dal 1997.

Stefano Settimi è nato a Macerata dove risiede nel quartiere Colleverde. Entra nella Polizia nel 1995 e dopo quattro anni va a ricoprire il ruolo di operatore scorte e sicurezza antiterrorismo a Milano e nel 2007 approda agli uffici investigativi della Digos presso la Questura di Ancona. Nel 2013 ha ricoperto il ruolo di investigatore alla DIA di Milano occupandosi di infiltrazioni mafiose per la manifestazione EXPO 2015.

Andrea Spalletti è nato a Macerata ed è residente nel quartiere di Colleverde. Dal 1984 esercita la professione di odontoiatra e al momento lavora in studi a Macerata e a Fermo. È membro Rotary dal settembre 2019.

Alceo Taruschio è nato ad Appignano ed è residente a Macerata nel quartiere Vergini. È titolare di un bar-gelateria ed è docente presso la Confartigianato per i corsi di rilascio di autorizzazioni per l’apertura di locali pubblici.

Roberto Torresi è nato a Macerata ed è residente nel quartiere di Sforzacosta. È titolare di una impresa di pulizia, derattizzazione e sanificazione.

Ilenia Vitali è nata a Macerata ed è residente nel quartiere Pace. È impiegata amministrativa nel settore del commercio e dell’artigianato.

SandroParcaroli_Lista_FF-11-650x434SandroParcaroli_Lista_FF-5-650x434SandroParcaroli_Lista_FF-1-650x434SandroParcaroli_Lista_FF-6-650x434

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X