Banca Marche, sanzioni agli ex manager
Bankitalia chiede 4 milioni

L'istituto jesino sarà chiamato a pagare il totale per poi rivalersi sui singoli. Sanzioni fino a 300 mila euro nei confronti di chi rivestì ruoli di amministrazione, direzione e controllo
- caricamento letture

Banca_Marche_Jesi (2)Multe fino a 300 mila euro nei confronti di chi rivestì ruoli di amministrazione, direzione e controllo in Banca Marche portandola al dissesto e al commissariamento.  Le avrebbe comminate in questi giorni Banca d’Italia portando a termine la procedura di sanzione amministrativa avviata a seguito dei gravi rilievi mossi nei verbali delle due ispezioni compiute dalla Vigilanza nell’istituto di credito marchigiano tra il novembre 2012 e l’aprile 2013, e tra marzo e settembre 2013.

Secondo fonti vicine al dossier, la procedura riguarderebbe ex amministratori, sindaci revisori e alti dirigenti sia di Banca Marche che della controllata Medioleasing, in carica fino all’aprile del 2012. Banca Marche dovrebbe versare l’intero ammontare delle sanzioni (circa 4 milioni di euro) all’autorità di Vigilanza, per poi rivalersi sui singoli.

Nei verbali, consegnati dalla Vigilanza ai commissari straordinari di Banca Marche il 28 ottobre scorso, si scriveva di “diffuse irregolarità nei processi creditizi, portate all’attenzione dell’Autorità’ giudiziaria”. Un dossier pesantissimo, nel quale gli ispettori individuavano nel dettaglio le cause all’origine del deficit di quasi 800 milioni di euro emerso tra il 2012 ed il 2013, dopo anni in cui l’istituto di credito presentava bilanci fortemente in attivo.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X