facebook twitter rss

Ai fornelli per la Croce verde:
solidarietà dai ristoratori

CIVITANOVA - Locali chiusi ma cucine al lavoro per aiutare chi è in prima linea per contrastare l'emergenza Coronavirus
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
548 Condivisioni

Nella foto un autista della Croce verde con lo chef Leonardo Pepa di Noi restaurant

 

 

Sono i primi che portano in ospedale un paziente sospetto, rischiano ogni giorno e spesso devono fare i conti anche con dispositivi di protezione contati e che non bastano mai, ma in questi giorni per i volontari della Croce verde e sul personale dell’ospedale è arrivata un’ondata di grande generosità. Tantissime attività produttive e ristoranti di Civitanova, chiusi per decreto, hanno deciso di non fermare le cucine. E sebbene chiusi al pubblico hanno continuato a preparare pasti e pizze, ma anche piatti gourmet a base di pesce, per la Croce verde. In queste settimane di quarantena i primi ad offrire le proprie pizze speciali sono stati i ragazzi di Duca 26, pizzeria di via Duca degli Abruzzi. Poi è stata la volta di Mescola, con i piatti dello chef Massimo Garofoli e attualmente è la volta dei ragazzi che gestiscono il Noi restaurant di via Della Nave. «E’ stata una vera e propria ondata di generosità che non scorderemo mai – ha detto la presidente della Croce verde, Elisabetta Biagiola – abbiamo già anche la disponibilità di altri ristoranti tra cui la Locanda dei Matteri. E poi Fresco commerciale di Matia Melatini ci ha donato una serie di piatti pronti e tramezzini, Recchioni due bancali di bevande, una serie di pizzerie, panifici, pasticcerie. Elencarli tutti inizia a diventare difficile, ma a tutti loro va la nostra immensa gratitudine, non sono gesti scontati e lo apprezziamo tantissimo».

Articoli correlati




Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X