Micucci sul progetto Ceccotti:
«Aumento del traffico sulla Statale
e interesse pubblico inesistente»

CIVITANOVA - Il capogruppo del Pd boccia l'elaborato presentato dall'amministrazione. Urbanistica nel mirino di un convegno organizzato per domani da Mirella Paglialunga

- caricamento letture

progetto-ceccotti-rendering-civitanova-FDM-6-650x371

di Laura Boccanera

«In questa progettazione non vedo l’interesse pubblico, si è partiti dal rovescio». Francesco Micucci capogruppo del Pd alla vigilia dell’adozione di Consiglio comunale della variante urbanistica per la Ceccotti commenta il progetto elaborato per l’area e presentato ieri dall’assessore Roberta Belletti (leggi l’articolo), sottolineando una serie di criticità soprattutto in ordine alla viabilità.

micucci

Francesco Micucci oggi in conferenza

Nel corso di una conferenza stampa Micucci ha discusso su alcune lacune progettuali: «Non dico era più bello il progetto nostro e capisco le preoccupazioni, le cause e i diritti acquisiti dai proprietari. Ma all’epoca noi partimmo dagli interessi pubblici perché è vero che è un’area privata, ma la progettazione è pubblica e facemmo una serie di incontri con la cittadinanza in cui sono state scandagliate tutte le problematiche».

Come già osservato ieri sera in assemblea secondo il referente democrat una criticità è la mancanza di connessione fra zona Ceccotti e centro: «quella lo ripetiamo sempre è una zona nevralgica e si poteva pensare di ricucire questi spazi con il centro, ma nel progetto del comune non c’è nulla di tutto questo. Non esiste il collegamento col Castellaro e con la pista ciclabile, non c’è in alcun punto lo sfondamento della ferrovia. Non è serio pensare che il sottopasso della stazione possa davvero essere l’unico collegamento con quella zona».

Altra preoccupazione è quella legata al traffico e in parte avvalorata dallo studio allegato alla proposta di delibera in cui si parla di un “lieve peggioramento della situazione su via De Amicis”: «lieve? – commenta sarcastico Micucci –  se pensiamo alla statale e alla congestione che già c’è adesso nella giornata del sabato come si può pensare che una edificazione di 20mila metri quadri, con 22mila metri quadrati di parcheggi, con un terminal bus possa apportare solo un lieve peggioramento»?

Mirella-Paglialunga-3-325x269

Mirella Paglialunga

L’urbanistica sarà anche al centro di un incontro promosso dai gruppi consiliari “Ascoltiamo la città”, “Mirella Paglialunga per Civitanova” e “Dipende da Noi” e organizzato per domani (sabato 25 marzo). Il convegno “Ecologia della città. Dalle varianti-saccheggio alla cura di Civitanova” si svolgerà nella sala consiliare del comune con inizio alle 15.30. In apertura si terrà la relazione dell’urbanista Paolo Berdini, uno dei principali esperti italiani nel campo della gestione del territorio, già assessore nel comune di Roma. A seguire sono previsti gli interventi mirati sulle varianti al piano regolatore a cura di Marco Cervellini (ecologo vegetale), Antonio Pagnanelli (architetto) e Andrea Dignani (geologo). «Il convegno intende offrire uno spazio di confronto documentato e partecipato sia sul degrado che è sotto gli occhi di tutti, sia sulle prospettive del risanamento urbanistico e del riequilibrio ecologico di Civitanova – dicono gli organizzatori – infatti solo un vasto movimento di opinione e di proposta che unisca cittadinanza ed esperti potrà contrastare la deriva attuale causata dalla cattiva amministrazione della città».

(Clicca qui sopra per ascoltare la notizia in podcast)

Sette edifici e bus terminal nell’area Ceccotti «Così facciamo crescere Civitanova e la rendiamo sempre più moderna»

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X