Il dubbio di Italia Viva su Cherubini:
«Ritorno di fiamma tra grillini e leghisti?»

MACERATA 2020 - Antonello De Lucia replica al candidato sindaco del Movimento 5 Stelle: «Sta avvelenando i pozzi, l’esatto ingrediente di cui ha bisogno il centrodestra per vincere»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
antonello_de_lucia

Antonello De Lucia

 

E’ Antonello De Lucia, coordinatore di Italia Viva, a replicare a Roberto Cherubini, candidato sindaco del Movimento 5 stelle che ieri, a sua volta, aveva risposto a Narciso Ricotta che aveva criticato la sua candidatura. «Starà mica guardando con interesse ad una possibile collaborazione con la Lega, in un ritorno di fiamma che sarebbe tragicomico? – scrive De Lucia –  Voglio sperare sinceramente di no. Se però così non è, che senso ha continuare a confondere i propri elettori sulla giusta strada da seguire? Vuole veramente mettere a repentaglio il futuro di Macerata per quattro voti in più? Delle due l’una: o strizza l’occhio alla Lega in vista di future interlocuzioni o è disinteressato al futuro di Macerata e pur di danneggiare Ricotta è disposto a consegnare Macerata alla destra. In entrambi i casi vorrei invitarlo a fare chiarezza ed aiutare i suoi elettori a riflettere su quale sia la strada che porta al benessere di Macerata»

ItaliaViva_Ricotta_Comunali_FF-1-325x217

La presentazione della lista in piazza Battisti

Il coordinatore dei renziani maceratesi critica le affermazioni di Cherubini: «Continua a parlare di consociativismi e fantasiosi conplotti senza attribuire nomi e cognomi a queste sue esternazioni, tentando in questo modo di alimentare il clima di sfiducia della gente verso la politica. Si chiama avvelenamento dei pozzi, l’esatto ingrediente di cui ha bisogno la destra leghista per vincere. Mi è capitato di ascoltare Cherubini in merito ad alcune idee e punti programmatici – prosegue De Lucia – ed ho rilevato sintonia d’intenti e molti punti comuni con le proposte della coalizione di centro sinistra. Peraltro, pur non conoscendo Cherubini personalmente, ho avuto modo di apprezzarne alcune considerazioni. Quello che mi disturba è però il suo continuo andare all’attacco di Ricotta, palesando il suo intento di screditare quello che evidentemente considera il suo avversario politico. Stando però ai contenuti di programma ed alla sensibilità dei suoi elettori, il vero avversario dovrebbe essere la destra leghista (che per altro di programmi al 14 agosto non ne ha ancora…aspetteremo ancora un po’ dai!); ed invece no, Cherubini attacca sempre e solo Ricotta, ossia l’unica possibilità che la città non finisca nelle mani della peggiore destra di sempre». De Lucia interviene anche sulle ipotesi di Ricotta: «E’ vero, Ricotta ha detto che la partita è tra lui e Parcaroli e Cherubini gli risponde su questo punto. Ma esiste davvero una persona di buon senso che – in buona fede –  potrebbe sostenere il contrario? Questo dato è evidente a tutti, non c’entrano nulla i “turbo-complotti” o chissà quali strane trame sotterranee, è un semplice dato di realtà politica evidente a chiunque sia interessato – oggettivamente – al benessere di Macerata. I maceratesi non sono stupidi e so che molti simpatizzanti dei 5 Stelle maceratesi sono anche persone attente alle vicende locali ed al bene di Macerata, siamo uniti dal desiderio di non vedere la città nelle mani della Lega. In sostanza, mentre Cherubini dice di essere l’unica speranza per non far vincere le destre, lavora esattamente per rafforzarle, invece di avversare il pressappochismo e la mancanza di proposte della destra scongiurando che l’incompetenza e l’estremismo avanzino continua ad attaccare chi, a guardare idee, programmi e sensibilità degli elettori, rappresenta la vera speranza per un’amministrazione rinnovatrice, moderata e riformista per Macerata, ossia Narciso Ricotta».

Cherubini: «Ricotta non vincerà Se volete cambiare scegliete noi»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X