facebook twitter rss

La scommessa di Crocioni:
vincere con un tecnico giovane

SOMMA ALGEBRICA - Il presidente della Maceratese ha preferito Daniele Marinelli anziché puntare su un tecnico più navigato: una scelta coraggiosa, da ponderare prima di considerarla inappropriata
lunedì 10 Giugno 2019 - Ore 18:00 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
23 Condivisioni

 

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

LO SCOUTING ha prevalso sul marketing, nelle ultime decisioni tecniche di Alberto Crocioni.

IL CONTRATTO CON DANIELE MARINELLI per allenare la Maceratese di conseguenza può essere considerata una stonatura…commerciale (-) nel contesto dei programmi della Rata 2019/2020 ed anni futuri.

CONFERMATI DAL PATRON BIANCOROSSO nella conferenza stampa di sabato scorso, appunto convocata per la presentazione, a sorpresa, del nuovo mister della Rata.

UN PROGETTO AMBIZIOSO (+), anticipato da questa rubrica, che si pensava dovesse essere incardinato su un coach di prestigio.

LA PROMOZIONE DI IERI DEL PORTO SANT’ELPIDIO IN SERIE D (+) potrebbe arricchirne i contenuti.

GIA’ L’INGAGGIO DI LAURO, dato per certo la settimana scorsa, aveva fermentato qualche perplessità nella tifoseria, nonostante il suo apprezzabile curriculum (+) di giocatore prima e poi di attuale responsabile dell’Under 16 dell’Ascoli.

Daniele Marinelli

INEVITABILMENTE MOLTIPLICATE IN PROGRESSIONE GEOMETRICA(-) dalla sua sostituzione con Marinelli: modesti precedenti come calciatore ed esperienze solo in campionati di terzo livello regionale come trainer (quattro anni con Casette Verdini). Salvo la parentesi del Montegiorgio in Eccellenza.

UNA SCELTA PERO’ DA PONDERARE prima di considerarla inappropriata (-).

INTANTO NON E’ STATA CASUALE (+). Da tempo Crocioni lo seguiva («Ci siamo sentiti anche dopo la partita dell’HR Maceratese a Treia», mi ha confidato Marinelli l’altro ieri).

E POI MI SEMBRA INTONATA ALLA PERSONALITA’ del patron, decisamente orientata verso i giovani e quindi alla ricerca di talenti (+).

NON A CASO l’orgoglio della sua gestione del club biancorosso è sempre stato il settore giovanile (+), di circa trecento ragazzini, in procinto di essere trasferito alla resuscitata “SS Maceratese 1922”. Con sinergie accresciute dall’interessante accordo in via di conclusione con la Robur salesiana. Anche questo un altro ritorno all’antico passato biancorosso (+++).

Marinelli e Crocioni

UN PATRIMONIO SEMPRE CURATO CON ATTENZIONE da Crocioni e sul quale conta molto (+). Al punto che, nell’incontro di sabato con la stampa, ha sottolineato come «…ci siano tutte le condizioni per un futuro della Rata in categorie d’un paio di gradini superiore all’attuale potendo beneficiare dell’ossigeno che arriva dalla Junior».

E’ QUINDI QUASI FISIOLOGICO (+) che abbia scelto la gioventù alla guida tecnica della sua squadra.

D’ALTRA PARTE LE ALTERNATIVE non si chiamavano né Guardiola né Mourinho né Conte…

E POI A METTERCI I SOLDI è sempre lui, stavolta con l’aiuto del solo Mattioni, patron della “Fertitecnica” (+).

ESSENDO SFUMATA PER SOPRAGGIUNTA… EVANESCENZA, all’atto topico di dar corpo alle premesse/promesse, quella con Gagliardini eMicozzi.(-)

Daniele Marinelli, Jonathan Proculo e Alberto Crocioni

LA NUOVA SRL sarà comunque un ponte lanciato sulla disponibilità dei benintenzionati. Fino a questo momento però imperscrutabili all’orizzonte (-).

SICURAMENTE VA RICONOSCIUTO AL PRESIDENTE il coraggio – che io non francamente non avrei avuto – di una decisione che, fra l’altro, non comporta alcun risparmio.

DAL MOMENTO CHE MARINELLI arriva a Macerata con un nutrito staff certamente non a titolo gratuito.

E CON IDEE …RIVOLUZIONARIE (+) SULL’ORGANICO della nuova squadra che comporteranno investimenti. Naturalmente condivise con un altro collaboratore sul libro paga di Crocioni: il ds Proculo.

LUI (+) sì un talentuoso ex calciatore (ed anche ex biancorosso).

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X