La Maceratese cambia volto:
Maurizio Lauro nuovo allenatore,
Proculo direttore sportivo

LE SCELTE del presidente Crocioni, all'ex mister dell'Ascoli Under 16 la guida tecnica della squadra. Il ds: «Domani potrò dire con certezza se questo matrimonio si potrà fare oppure no»
- caricamento letture

 

Maurizio_Lauro-e1559752208258

Maurizio Lauro

 

AGGIORNAMENTO- Maceratese: sabato la presentazione. Salta Lauro, in arrivo Marinelli. (LEGGI L’ARTICOLO)

***

di Mauro Giustozzi

Sarà Maurizio Lauro a sostituire Francesco Moriconi sulla panchina dell’Hr Maceratese. La volata per la panchina del club biancorosso, attualmente in Promozione ma che potrebbe essere ripescato in Eccellenza, se l’è aggiudicata l’ex difensore di Ascoli, Chieti, Reggina, Ternana e Cesena, 38 anni, nell’ultima stagione sulla panchina dell’Under 16 dell’Ascoli ma che soprattutto nel campionato 2016 è stato il vice allenatore di Mirko Cudini quando questi ha guidato la Sangiustese. Il tecnico campano, è infatti nativo di Ischia, in precedenza aveva lavorato anche con l’Ancona come collaboratore di Giovanni Cornacchini e Cuprense ed avrà al suo fianco come direttore sportivo Jonathan Proculo che proprio nelle file rossoblù calzaturiere ebbe modo di apprezzare le doti umane e tecniche di Lauro.

MacerataHR_Civitanovese_FF-18-325x216

Il presidente Alberto Crocioni

Nella giornata in cui il club biancorosso ha salutato il suo vecchio mister, ma non ancora ufficializzato quello nuovo cosa che dovrebbe avvenire probabilmente sabato prossimo, ecco che radio mercato indica nitidamente nelle due figure di allenatore e diesse coloro i quali dovranno tentare di rianimare una piazza reduce da una stagione ricca di delusioni che non ha scaldato più di tanto la tifoseria. Nel tourbillon di voci che si sono rincorse nelle ultime ore si sono alternati moltissimi allenatori accostati alla panchina dell’Hr Maceratese: da Renzo Tasso, umbro come Ivano Mattioni lo sponsor dello scorso anno della Fertitecnica molto legato a Crocioni e che dovrebbe sostenerlo ancor di più in futuro, a Vagnoni per finire proprio nella giornata odierna con Sauro Trillini, l’unico allenatore tra quelli sondati che aveva un legame viscerale con la Maceratese del passato.

Janathan-Proculo

Jonathan Proculo

Alla fine la scelta del presidente Alberto Crocioni si è indirizzata sul puntare un tecnico che siederà per la prima volta sulla panchina di una prima squadra, seppur in un torneo dilettantistico come è la Promozione (la sesta categoria nazionale), e su un dirigente come Proculo che invece ha fatto bene nelle precedenti esperienze con la Sangiustese ed al quale sarà dato il compito di allestire la nuova rosa della Maceratese. «Questa sera mi vedrò col presidente Crocioni – ha detto al telefono Proculo – e poi se ci saranno basi chiare per questo mio arrivo nel capoluogo farò una valutazione della situazione che mi aspetta e darò una risposta al presidente della Maceratese. Tanti dicono che è già tutto fatto ma invece ancora non è così. Domani certamente potrò dire se questo matrimonio si potrà fare oppure no. Anche perché arrivare in una piazza importante come Macerata non è semplice, perché lì bisogna solo vincere non ci sono altre strade. Una responsabilità che una volta presa bisogna poi portare in fondo. Come calciatore prima e dirigente poi non mi hanno mai spaventato grandi responsabilità, questo lo sa chi mi conosce. Però, al momento, non sono ancora il direttore sportivo della Maceratese. Fatemi prima parlare con Crocioni».  Queste le parole di Proculo, anche se fonti vicine al club biancorosso confermano che la scelta è stata già fatta, anche se mancano i crismi dell’ufficialità. Come consulente esterno del club ad offrire magari qualche consiglio alla dirigenza dovrebbe esserci anche Alessandro Degli Esposti, un passato nella Rata settore giovanile nelle stagioni 2016/17. Insomma si va definendo il quadro tecnico e societario della nuova Maceratese per la stagione che verrà. Un campionato che dovrà avere un passo ben diverso da quello concluso e che vede il club di Crocioni iniziare a darsi una conformazione più strutturata, con la creazione di una srl e quadri di responsabilità tecnica maggiormente definiti. Certo poi, come sempre, sarà il campo a dare l’inappellabile verdetto come avviene nel calcio. Infine una curiosità. Maurizio Lauro, oltre a lavorare nell’ambito calcistico, nel 2015 ha aperto, grazie anche alle conoscenze acquisite con il diploma di perito agrario preso alle scuole superiori, insieme ad un amico un’azienda agricola a Ronta, una frazione di Cesena, la Superfruit, specializzata nella produzione di fragole.

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X