Riccardo Marani ritorna a casa,
la Maceratese riabbraccia il suo portiere

ACQUISTO - Il 27enne di Sarnano è cresciuto nel vivaio biancorosso ed iniziò giovanissimo la sua carriera in serie D nella stagione 2012-13. E' il primo colpo della società per potenziare ed allargare un organico che ha mostrato limiti evidenti un po’ in tutti i reparti, sia a livello numerico che di qualità
- caricamento letture
riccardo-marani

Riccardo Marani, nuovo portiere della Maceratese

di Mauro Giustozzi

Riccardo Marani è il nuovo portiere della Maceratese. Scossa da un avvio di campionato nettamente inferiore alle attese la società corre ai ripari per potenziare ed allargare un organico che ha mostrato limiti evidenti un po’ in tutti i reparti, sia a livello numerico che di qualità. Ed ecco quindi che il primo colpo, ma probabilmente non l’unico in attesa di intervenire magari in modo ancor più incisivo alla riapertura del mercato di dicembre, è quello che vede tornare in biancorosso il 27enne numero uno che proprio con la maglia della Rata (con cui è cresciuto sin dalle giovanili) iniziò giovanissimo la sua carriera in serie D nella stagione 2012-13 dove da terzo portiere ad inizio campionato riuscì a mettersi in luce tanto da conquistare la maglia di titolare della squadra disputando ben 23 partite in quella stagione prima di iniziare un lungo peregrinare in giro per l’Italia che lo ha visto indossare le maglie di Taranto, Carpi, Santarcangelo, Sambenedettese, Folgore Veregra, Monticelli, San Marco Lorese, Montegiorgio e ultima stagione in Eccellenza con l’Azzurra Colli.

riccardo-marani

Un giovanissimo Riccardo Marani con la maglia della Maceratese

Marani, nativo di Sarnano, alto 187cm per 83kg, è elemento di collaudato affidamento e tra le sue esperienze, anche la partecipazione ad un Torneo di Viareggio nel campionato 2012-13 con la casacca dello Spezia. E’ un rinomatissimo para-rigori. Con la maglia del Monticelli infatti, nella stagione 2017-18, ne ha neutralizzati ben 7. Marani attualmente era svincolato in attesa di una chiamata che è arrivata dalla Rata: proposta che ha subito accettato firmando il contratto che lo lega al club del presidente Crocioni e già oggi effettuerà il primo allenamento agli ordini di mister Trillini. Già nel calciomercato estivo il suo nome era stato accostato alla Maceratese, sembrava certo il suo acquisto, ma poi la trattativa non andò in porto. Stavolta invece le parti hanno rapidamente raggiunto l’intesa ed è probabile che già domenica prossima nella difficile gara casalinga contro l’Atletico Ascoli toccherà a Marani difendere la porta biancorossa che da un portiere under come Santarelli vira ora su un portiere over. Acquisto che potrebbe anche non essere l’unico perché la Maceratese proverà a pescare tra gli svincolati anche un attaccante visto gli enormi problemi realizzativi palesati in questo scorcio di stagione dalla prima linea biancorossa. Prima di finire alla Sangiustese il profilo di Titone era stato caldeggiato dall’ex direttore generale Enzo Vissani, poi uscito dai ranghi dirigenziali operativi del club, e non è da escludere che la società si orienti su un giocatore simile per irrobustire un attacco nel quale i tifosi rimpiangono Tittarelli, centravanti che nella scorsa stagione trascinò la Maceratese alla vittoria del campionato.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X