Ad una bella Maceratese (in dieci)
non riesce l’impresa:
vince, ma il Montefano avanza in Coppa

ECCELLENZA - Espulso Marino dopo un quarto d'ora, è il migliore in campo De Marzo a segnare su punizione. Gli uomini di Trillini meritano gli applausi a fine gara dei tifosi per la prestazione offerta. Finisce 1-0 all'Helvia Recina ma in virtù del 2-0 dell'andata a passare il turno sono i viola
- caricamento letture
maceratese-montefano-1-650x366

Le squadre in campo

di Mauro Giustozzi

La rimonta della Maceratese non riesce, i biancorossi vincono con merito la gara ma a qualificarsi è il Montefano in virtù del risultato dell’andata. Per oltre 75 minuti i biancorossi hanno giocato in inferiorità numerica per l’espulsione di Marino, eppure non lo si è notato, hanno tenuto in pugno sempre la gara al cospetto di un Montefano che ha giocato esclusivamente in fase contenitiva la sua gara per portare a casa la qualificazione ai quarti di finale della manifestazione.

maceratese-montefano-6-325x183A livello di gioco superiore la squadra di Trillini, che ha meritato alla fine gli applausi dei suoi tifosi, che però ha ancora una volta pagato l’inconsistenza della sua prima linea, mai capace di affondare con pericolosità nell’area viola. Il problema attaccanti resta quello più serio, con un Bugaro ancora lontano dalla miglior condizione ed un Mosca volitivo ma poco presente nell’area avversaria. Ottima invece la prestazione di De Marzo che per oltre un’ora è stato il protagonista assoluto della Maceratese, calando poi naturalmente nel finale. Ma sicuramente lui rappresenterà un punto fermo da cui ripartire.

maceratese-montefano-2-325x183Dopo il ko all’inglese dell’andata la Maceratese è chiamata all’impresa per rovesciare il pronostico e ribaltare la qualificazione al turno successivo di Coppa Italia che vede il Montefano partire avvantaggiato dal 2-0 conquistato in casa. Seconda partita in una settimana per le due squadre con mister Trillini che deve fare a meno dello squalificato Tortelli e si affida ad una formazione che tiene in panchina Loviso, Papa e Toscanella tra i titolari di domenica così come i viola fanno turn over lasciando fuori titolari del calibro di Mercurio, Palmucci e Dell’Aquila. Avvio di gara pimpante con una serie di occasioni nei primi minuti. Apre al 2’ De Marzo che si coordina e va al tiro, respinge Bentivogli e poi la difesa viola sventa il pericolo. La replica ospite è immediata con una proiezione dell’under Stampella che va al tiro dalla lunga distanza, Santarelli si distende e devia in corner l’insidiosa conclusione.

maceratese-montefano-4-325x183Gara giocata a viso aperto dalle due squadre e così all’8’ Strano si fa vedere in area di rigore e va al tiro con parabola che sfiora l’incrocio dei pali del Montefano. Svolta della partita 14’ quando la Maceratese si fa infilare sulla sinistra, entra in scivolone su Bonacci e lo atterra poco fiori area: punizione viola e cartellino rosso per il difensore della Rata che resta così in inferiorità numerica in avvio di partita. Mister Trillini arretra Massei sulla linea dei difensori ridisegnando così l’assetto della sua squadra con Bugaro che arretra a centrocampo e Cirulli e Mosca in attacco. Succede poco a metà del tempo, da segnalare un tiro velleitario di Casimirri alto sulla traversa ed una Maceratese volenterosa che si spinge in avanti ma non trova mai l’infilata giusta per rendersi pericolosa verso la porta dei viola. Al 33’ sugli sviluppi di un corner si accende una mischia dentro l’area piccola ospite ma le punte biancorosse non riescono a sfondare il muro del Montefano davanti a Bentivogli. L’azione però procura un calcio di punizione dal limite all’undici di Trillini: si incarica del tiro il giovane De Marzo che indovina una traiettoria imprendibile che si insacca alla sinistra di Bentivogli. Maceratese che si porta sull’1-0 e può riaprire il discorso qualificazione. Montefano che, nonostante la superiorità numerica, sembra soffrire il buon momento degli avversari e resta assai guardingo nella sua metà campo.

maceratese-montefano-3-325x183Ripresa che si inizia ancora nel segno di De Marzo: l’ultimo arrivato si fa luce sulla sinistra, effettua un tiro cross che finisce sulla parte alta della traversa a Bentivogli battuto. Al 12’ palla gol per il Montefano con un servizio in area per Guzzini che va al diagonale incrociato che gonfia però l’esterno della rete. Inerzia della partita sempre nelle mani dell’undici di Trillini, con i viola che cercano di controllare la sfida che li vede ancora qualificati nonostante la sconfitta. Al 18’ affondato Strano nell’area del Montefano, vibranti le proteste per il fallo subito su cui ci potevano essere gli estremi del rigore per la Rata. Dentro anche Loviso e Battezzati per l’assalto finale. Al 31’ la difesa viola si salva con Mosca che va alla deviazione sotto porta ma il suo tiro viene deviato in angolo. Gioca meglio la squadra di Trillini che però si scontra con i limiti di un attacco poco pungente che non riesce a tirare con pericolosità. Al 37’ corner di Loviso direttamente in porta e Bentivogli si inarca e salva la propria porta. Entra anche Papa per le ultime battute della sfida a caccia del gol che porterebbe ai calci di rigore.

maceratese-montefano-5-325x183Ma nonostante la generosità e l’impegno i biancorossi hanno una sola occasione con Strano per agguantare il 2-0, ma la sua conclusione da posizione molto defilata in area è imprecisa. Domenica la Rata si ritufferà nel campionato ospitando (ore 15) la Sangiustese in una sfida che nasconde molte insidie. Intanto la società ha comunicato che proprio in occasione della gara del 25 settembre, nell’ambito della prosecuzione dei festeggiamenti del Centenario del club, è stato organizzato un conviviale e intrattenimento musicale nel post gara presso l’antistadio dell’Helvia Recina. Con il biglietto di ingresso di ogni settore dello stadio i tifosi avranno diritto ad avere un panino ed una bibita da consumare insieme. All’iniziativa parteciperanno anche le istituzioni civili di Macerata.

Il tabellino:

MACERATESE (4-3-3): Santarelli 6; Marino 5, Casimirri 5,5, Strano 6, Massini 6 (dal 17’ s.t. Loviso 6); Massei 6,5, Rivamar 6 (dal 30’ s.t. Battezzati 5), De Marzo 7; Bugaro 5 (dal 38’ s.t. Papa s.v.), Mosca 6, Cirulli 5 (dal 17’ s.t. Toscanella 5). (Cherubini, Morandi, Rita, Carpano, Cantarini). All. Trillini 6.

MONTEFANO (4-3-3): Bentivogli 6; Volponi 5,5 (dal 7’ s.t. Monaco 6), Moschetta 6, Postacchini 6, De Luca E. 6; Guzzini 6 (dal 12’ s.t. Palmucci 6), Sindic 5,5, Camilloni F. 5 (dal 27’ s.t. Dell’Aquila 6); De Marco 5,5 (dal 20’ s.t. De Luca G. 6), Stampella 6 (dal 39’ s.t. Boccanera s.v.), Bonacci 6. (Viti, Mercurio, Camilloni S., Meschini) All. Mariani 6.

TERNA ARBITRALE: Ferroni di Fermo 5,5 (assistenti Bara di Macerata e Bejko di Jesi).

RETE: De Marzo al 35’ p.t.

NOTE: spettatori 200 circa. Espulso Marino al 14’ p.t. Ammoniti Sindic, Volponi, Massei, Strano, Monaco, Bentivogli, De Marzo. Angoli 7-5. Recupero: 2’ (p.t), 5’ (s.t.).

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X