Micucci contro Ciarapica:
«Approfitta di un dramma per polemizzare»

CIVITANOVA - Il consigliere regionale replica al sindaco: «L'ospedale dopo l'emergenza tornerà alle sue funzioni, il Comune si allinei a Regione e Governo per aiutare a risolvere i problemi»
- caricamento letture
Francesco-Micucci_Foto-LB-e1504797699453-325x253

Francesco Micucci

 

«Il sindaco Ciarapica è in malafede, non faccia polemiche sterili». A meno di 24 ore dalle parole del sindaco che torna a ribadire la necessità di utilizzare ospedali dismessi e reparti chiusi di Civitanova per i Covid, arriva la risposta del consigliere regionale Francesco Micucci.

Micucci mette a confronto il comportamento di altri sindaci con quello di Ciarapica: «ci sono sindaci che uniscono una comunità, che infondono sicurezza nella popolazione, che fanno da guida anche morale ad un territorio, soprattutto in un momento di enorme difficoltà. Poi ci sono i sindaci che approfittano del dramma per polemizzare, per creare dubbi nella popolazione, per sfruttare i timori della gente per proprio tornaconto. E che invece non si attivano per fare ciò che sarebbe tra i propri doveri in un momento di crisi: sostenere le fasce più deboli, utilizzare le farmacie comunali per produrre disinfettanti e distribuirli gratuitamente, rifornire le strutture socio-sanitarie di loro proprietà di presidi medici, dedicare risorse economiche specifiche all’emergenza. E comunque, se ancora ci fosse bisogno di dirlo, l’ospedale di Civitanova finita l’emergenza tornerà a svolgere a pieno le proprie funzioni. Un sindaco che continua a sostenere il contrario è in malafede. Il Comune si affianchi a Governo e Regione per aiutare a risolvere i problemi della popolazione, non faccia polemiche sterili».

 

Covid-hospital, Ciarapica torna all’attacco: «Si potevano utilizzare spazi nuovi e ospedali in via di chiusura»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X