Fiori, preghiere e palloncini:
veglia per Pamela (Foto)

MACERATA UN ANNO DOPO - Una trentina di persone si sono trovate alle 21,30 nel giardino di fronte alla palazzina di via Spalato dove la 18enne è stata uccisa il 30 gennaio. Tanti esponenti di destra presenti, Casapound e Forza Nuova hanno portato fiori. Letta una lettera della famiglia. Il taxista che aiutò le indagini: «Il suo sacrificio ha portato un grande cambiamento in Italia». Nel pomeriggio benedizione al monumento di Casette Verdini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

celebrazione-pamel-6-e1548880476107-650x554

Palloncini colorati, candele e fiori in via Spalato per Pamela questa sera

 

di Federica Nardi (Foto di Fabio Falcioni)

“Tu sei la parte migliore di tutto il peggiore”. Una scritta, questa, su di un cartello appeso ad un albero. Intorno lucine, palloncini, fiori e una foto. E poi le persone, una trentina, che oggi hanno voluto ricordare la 18enne Pamela Mastropietro. Si sono trovati, in via Spalato, nel piccolo parco che sta di fronte al condominio del civico 124 dove Pamela è stata uccisa esattamente un anno fa.

pamela-mastropietro-evidenza

Pamela Mastropietro

La consigliera comunale di Forza Italia Deborah Pantana ha ringraziato i presenti. Con lei anche Orietta Quarchioni dell’associazione “L’esistenza ora” che ha letto una lettera della famiglia di Pamela. Una sorta di preghiera, dopo la messa di don Alberto Forconi, parroco di Santa Croce, nel ricordo di Pamela e per ispirare chi sta svolgendo le indagini e dovrà giudicare il 30enne Innocent Oseghale, imputato per l’omicidio della 18enne.

Presente anche il tassista Victor Alonso, che portò Pamela ai Giardini Diaz e che poi la rivide in via Spalato e la cui testimonianza fu decisiva per individuare Oseghale: «Il sacrificio che è stato della sua vita ha portato un grande cambiamento in Italia. Si è risvegliato in tutti gli italiani che era il momento di dire basta a una criminalità che stava crescendo in tutta Italia, non solo a Macerata».

celebrazioni-casette-verdini-pam

La benedizione a Casette Verdini al monumento dedicato a Pamela

A prendere la parola anche Giorgia Isidori, dell’associazione Penelope: «Dovete fare in modo che non calino i riflettori su questo caso. Ci sono responsabilità penali e istituzionali. Noi scegliamo di alzare la voce e dire delle cose. I cittadini di Macerata devono alzare i toni su questo caso. Il silenzio uccide». Presenti anche il consigliere Paolo Renna, Paolo Diop responsabile nazionale immigrazione di Fratelli d’Italia, Giuliano Meschini, Mattia Orioli. Casapound e Forza Nuova hanno portato fiori. Nel pomeriggio si è svolta una cerimonia a Casette Verdini di Pollenza, al monumento che è stato realizzato per Pamela. Un momento di ricordo che è stato organizzato dalla Pro loco di Casette Verdini. Presente monsignor Andrea Leonesi per la benedizione.

celebrazione-pamel-1-650x433

celebrazione-pamel-3-650x433

Pamela_anniversario_FF-15-650x434

Giorgia Isidori

Pamela_anniversario_FF-14-650x434

Victor Alonso

Pamela_anniversario_FF-13-650x434

Orietta Quarchioni

Pamela_anniversario_FF-9-650x434

Pamela_anniversario_FF-8-650x434

Pamela_anniversario_FF-11-650x434

Don Alberto Forconi

Pamela_anniversario_FF-10-650x434

Pamela_anniversario_FF-12-650x434

celebrazione-pamel-8-650x433

celebrazione-pamel-7-650x433

celebrazione-pamel-5-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X