facebook twitter rss

Omicidio Pamela,
insulti all’arrivo di Oseghale:
«Mostro, assassino» (FOTO/VIDEO)

DELITTO – Il nigeriano accolto al suo arrivo in tribunale dai manifestanti che poi hanno esposto striscioni di fronte al tribunale. C’è anche chi ha urlato «Io sto con Traini». Presi di mira anche gli avvocati dell’imputato: «Vergogna»
lunedì 26 Novembre 2018 - Ore 09:08 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Innocent Oseghale (foto di Federico De Marco)

 

Al grido di assassino, mostro, alle 8,35 di questa mattina Innocent Oseghale è arrivato al tribunale di Macerata per l’udienza preliminare in cui è accusato dell’omicidio di Pamela Mastropietro. Altri hanno gridato: «Fuori i mostri dall’Italia». «Gli dobbiamo pure pagare il carcere», «Ha ragione Salvini, fuori dall’Italia». E ancora «Giustizia per Pamela», «No rito abbreviato», «Ergastolo».

Oseghale è sceso dal furgone della polizia penitenziaria dopo un altro detenuto che si è coperto il volto con una cartellina rossa. Una quarantina, forse anche di più, le persone che si sono trovate davanti al tribunale di Macerata e hanno esposto striscioni. Altre grida verso i legali di Oseghale (gli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramentzi) «Vergogna» e pure sputi. E altre «Giustizia per Pamela» e «Pamela grida giustizia e noi siamo la sua voce». Una delle manifestanti, con il braccio alzato, ha urlato: «Io sto con Luca Traini». È arrivato anche il sindaco Romano Carancini (il Comune si è costituito parte civile al processo), grida pure verso di lui: «Dove sono i cittadini di Macerata? Pamela è un problema per Macerata». Carancini prima di entrare aveva sottolineato: «Di ultrà non abbiamo bisogno». Una quarantina i manifestanti da Roma: «Ma aspettiamo altri due pullman – dice l’organizzatrice, Maricetta Tirrito, presidente della onlus “Una donna per la tutela dei diritti delle donne”. – Ci fa schifo che non ci siano i cittadini di Macerata». In tribunale anche i familiari di Pamela Mastropietro.

(Gian. Gin.)

(foto di Federico De Marco e Fabio Falcioni)

 

 

 

Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, avvocati di Innocent Oseghale

 

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X