Spaccio: chiesto il processo per Oseghale,
Desmond Lucky e Lucky Awelima

MACERATA - L'udienza preliminare è stata fissata per il 26 settembre, il primo è l'unico accusato dell'omicidio di Pamela Mastropietro. Contestata anche la cessione della dose di eroina alla 18enne romana
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
oseghale

Da sinistra: Lucky Awelima, Innocent Oseghale, e Desmond Lucky

 

Spaccio, chiesto il rinvio a giudizio per Innocent Oseghale. La procura di Macerata ha chiesto che il 29enne nigeriano, unico accusato dell’omicidio di Pamela Mastropietro, venga processato anche per nove episodi di spaccio di droga, marijuana ed eroina in particolare. L’udienza preliminare è stata fissata per il 26 settembre davanti al Gup Claudio Bonifazi. Gli inquirenti contestano a Oseghale sette cessioni di marijuana e due di eroina, in alcuni casi in concorso con Desmond Lucky e Lucky Awelima (difesi dagli avvocati Gianfranco Borgani e Giuseppe Lupi), nigeriani di 23 e 27 anni, prima accusati e poi scagionati per la morte della 18enne romana. Anche per loro è stato chiesto il rinvio a giudizio. Le accuse si basano sulle testimonianze di clienti e su intercettazioni. Oseghale, difeso dagli avvocati Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, durante l’interrogatorio di garanzia nel carcere di Marina del Tronto aveva ammesso di spacciare marijuana per mantenersi. Ma aveva negato di aver venduto eroina. La procura invece lo accusa, tra l’altro, di aver venduto in concorso con Lucky Desmond la dose di eroina a Pamela Mastropietro il 30 gennaio scorso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X