Il Pd ha deciso:
“Primarie di coalizione il 22 febbraio”

ELEZIONI REGIONALI - La direzione di ieri sera ha sancito l’impossibilità di trovare un accordo unitario. La ratifica in assemblea regionale la prossima settimana. Esclusa Marche 2020. Tra i nomi che potrebbero essere in campo: Camilla Fabbri, Luca Ceriscioli, Pietro Marcolini, Stefano Mastrovincenzo, Flavio Corradini e Luana Angeloni
- caricamento letture
Direzione PD_10112014_Comi

Francesco Comi

La lunga tessitura del segretario regionale del Pd Francesco Comi non ha portato il risultato sperato. Non c’è il candidato unitario, lo ha detto lo stesso Comi in Direzione ieri sera ad Ancona. Così ora si aggiorna l’agenda verso le elezioni di maggio con tappe forzate che dovrebbero portare alle primarie il giorno 22 febbraio. Nella contesa potrebbero esserci anche i nomi che erano stati spesi per la candidatura unitaria cioè la senatrice pesarese Camilla Fabbri e Pietro Marcolini, assessore al bilancio nella giunta Spacca, meno incline però a gettarsi nella competizione.  Non ci saranno due pesaresi, quindi Luca Ceriscioli sarebbe in campo, come aveva annunciato, solo se non ci sarà Fabbri. Nel caso di diniego di Marcolini invece potrebbe sfidare la candidatura pesarese il rettore Unicam Flavio Corradini o il segretario regionale della Cisl, Stefano Mastrovincenzo. Terzo incomodo il gruppo Fioretti che potrebbe puntare su Luana Angeloni, ex sindaco di Senigallia. I firmatari dell’appello ‘Primarieadesso’ hanno convocano una conferenza stampa per sabato 17 gennaio ad Ancona, ”per esprimersi in merito agli ultimi sviluppi del percorso Pd sulla scelta della candidatura alla Presidenza della Regione”. L’appello pro primarie era stato sottoscritto fra gli altri dal sindaco di Ancona Valeria Mancinelli, dal segretario cittadino del Pd Pierfrancesco Benadduci e dal vice segretario regionale Gianluca Fioretti, oltre che da vari sindaci e amministratori.  Comi, se mai ce ne fosse stato bisogno, esclude che ci possa essere un candidato di Marche 2020. Giovedì 22 gennaio l’assemblea regionale ratificherà la scelta ed entro la fine del mese i nomi dovranno essere ufficializzati. I partiti alleati proprio ieri avevano richiesto al Pd un incontro urgente per definire il percorso condiviso (leggi l’articolo)

(g.c.)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X