Maceratese, raduno di fuoco:
s’inizia a sudare all’Helvia Recina
Di Fabio: «Giovani sotto esame» (Foto)

ECCELLENZA - Partita oggi pomeriggio l'avventura dei biancorossi, con un profondo restyling rispetto alla squadra che ha vinto il campionato di Promozione appena 44 giorni fa. Dal team manager Michele Bacchi agli abbonamenti, ecco tutte le novità. Le parole del nuovo allenatore, del presidente Crocioni, di Nicolò Di Cesare e del neo acquisto Massimo Loviso. Il ds Sfredda: «Nei prossimi giorni arriverà un attaccante»
- caricamento letture

 

 

DiFabio_Maceratese_FF-6-650x434

Mister Guido Di Fabio al raduno di oggi pomeriggio

di Mauro Giustozzi (foto di Fabio Falcioni)

Appena 44 giorni dopo l’impresa della vittoria del campionato di Promozione compiuta dagli ‘Inarrestabili’ di mister Trillini la Maceratese formato Eccellenza si rimette in moto con la preparazione pre campionato iniziata oggi alle 17 e che si svolgerà tutti i pomeriggi allo stadio Helvia Recina.

E’ una Rata molto diversa da quella di qualche mese fa, con novità che hanno riguardato l’intero staff tecnico-dirigenziale, con l’avvento di mister Guido Di Fabio e il diesse Giuseppe Sfredda oltre a quella dell’ultim’ora di Michele Bacchi (in passato esperienze con Sangiustese, Maceratese e Ancona) come team manager, e che sta cambiando pelle anche nell’organico (8 i reduci dello scorso campionato, 4 i nuovi acquisti e tanti gli under in prova) che deve essere ancora completato e puntellato in diversi settori. Tra le altre novità lo spostamento della segreteria societaria allo stadio Helvia Recina e il ritorno alla campagna abbonamenti nei settori di tribuna e curva che sarà lanciata non appena reso noto il calendario del campionato.

Crocioni_Maceratese_FF-1-325x217

Il presidente Alberto Crocioni oggi all’Helvia Recina

«Una stagione che non sembra finire mai, quest’anno non abbiamo mai staccato davvero -afferma il presidente della Rata Alberto Crocioni che proprio oggi festeggia il suo 60esimo compleanno  – ed è stata davvero molto impegnativa. Adesso l’intenzione è di iniziare bene, anche se questo caldo opprimente non aiuta certo gli allenamenti: la nuova squadra si sta formando, abbiamo ancora tanti nomi da vagliare, valutare, per rinforzare questo organico. La lista è corposa, ci sono elementi di valore, c’è da valutare gli under, cosa che farà il mister in questa fase, anche i nostri 2003 e 2004 c’è qualcuno venuto da fuori. Sugli over ci manca ancora un attaccante da affiancare a Papa, a centrocampo stiamo a posto, forse ci serve un altro difensore. Che stagione mi aspetto? Speriamo di fare un buon campionato, i playoff sono un obiettivo alla nostra portata: i tifosi della curva Just mi hanno assicurato il sostegno in tutte le gare del prossimo campionato e torneremo a fare gli abbonamenti sia in questo settore che in tribuna. La coabitazione con la Recanatese all’Helvia Recina ci sarà, ci siamo chiariti con la società leopardiana dopo che inizialmente c’erano state incomprensioni. Cercheremo di mantenere un campo in ordine sia per le loro che le nostre partite. Non escludo che possano arrivare anche dei giovani under dalla Recanatese, che magari non sono spendibili in C ma possono esserci utili in Eccellenza. Valuteremo la rosa che ci sarà messa a disposizione e poi sceglieremo chi prendere, pur se noi vogliamo puntare anche sui nostri che resta la priorità».

Bacchi_DiFabio_Maceratese_FF-10-325x217

Il nuovo team manager Michele Bacchi con Guido Di Fabio

Mister Guido Di Fabio ha radunato i suoi calciatori in tribuna per effettuare un discorso prima di iniziare a far sudare i biancorossi sul manto ‘rovente’ dell’Helvia Recina. «Iniziamo oggi ed abbiamo tanti giovani con qualche giocatore di esperienza -sottolinea il nuovo tecnico – Valuteremo questi giovani che sono in maggior parte di Macerata, se potranno darci un contributo saremo felici e contenti. La squadra manca ancora di qualche over che arriverà anche in base a questi primi giorni di preparazione: la base da cui partire è buona. Sarà una classica preparazione, dove si lavora tanto di forza e lavori aerobici oltre che tattici: questo periodo serve soprattutto per conoscersi ed amalgamarsi il meglio possibile. Il gruppo si deve formare e prima accade e meglio è per tutti. La squadra è nuova, c’è molto da lavorare e bisogna avere pazienza: dobbiamo avere la giusta mentalità, fondata su tanta umiltà, esser consci che è un periodo dove bisogna lavorare e fare sacrifici».

Tra i volti della vecchia guardia c’è il capitano (chissà se lo sarà ancora) Nicolò De Cesare che ha vissuto una prima parte di 2022 straordinaria, prima vincendo il campionato con la Rata e poi sposandosi. «Un binomio eccezionale tra vittoria del campionato e matrimonio -ci dice il centrocampista della Rata- adesso sono qua pronto a ripartire con questa maglia. Quest’anno inizio la preparazione estiva che è una parte fondamentale della stagione e così avrò modo di conoscere subito i compagni nuovi. Direi meglio ancora che in passato per me. Quest’anno anche in Eccellenza in questa piazza è indispensabile dare il massimo e lottare per vincere: era qualche anno che mancava questa categoria a Macerata e noi ci riaffacciamo con entusiasmo e con l’ambizione di stare nelle prime posizioni. Cosa mi resta dello scorso anno? Sicuramente il senso di appartenenza, il sudore per la maglia e il rispetto per questi colori e per tutti i tifosi».

Loviso_Maceratese_FF

Il centrocampista Massimo Loviso

Tra i volti nuovi c’è quello di un altro centrocampista, Massimo Loviso, una lunga carriera alle spalle e tanta voglia di mettere la propria esperienza a disposizione dei nuovi compagni. «Io ho ancora tanta voglia di giocare, di fare -ci dice il nuovo calciatore biancorosso- e non appena ho parlato col mister Di Fabio non ho avuto esitazioni nell’accettare la Maceratese dove vedo un grande entusiasmo. Sono felice, contento e carico per questa scelta. Per partire bene bisogna avere grande fiducia in noi stessi, nel mister, nella società ed avere grandi responsabilità nell’inseguire un grande obiettivo. Siamo un gruppo che può crescere: qualche compagno lo conosco per averci giocato contro, ma tutti assieme possiamo fare bene con umiltà e voglia di lavorare sodo. Tra le mie specialità c’è il gol su calcio di punizione che è una caratteristica innata che ho cercato di mettere a disposizione della squadra dovunque sono stato. Oggi l’80% dei gol viene da palla inattiva e mi auguro veramente di dare questo contribuito anche alla Maceratese. Ai tifosi, che torneranno a sostenerci anche dalla curva, dico che la cosa non può che farci piacere: tutti assieme uniti verso un obiettivo importante».

DiFabio_Sfredda_Maceratese_FF-9-325x217

Di Fabio con il diesse Giuseppe Sfredda

Già nel fine settimana ci sarà una prima partitella tra tutti i giocatori a disposizione di mister Di Fabio, ma non è escluso che più avanti la società non possa organizzare un’amichevole di prestigio contro avversario di qualche categoria superiore.  «La costruzione della squadra è a buon punto -conclude il direttore sportivo Giuseppe Sfredda- il gruppo mi da tanta fiducia, ci sono tante aspettative in quanto Macerata è una piazza importante, sono arrivati elementi di caratura con trascorsi che non scopro certo io. Soprattutto sono calciatori molto professionali nonostante militiamo tra i dilettanti. Nell’organico degli over manca un attaccante importante che dovremmo chiudere a giorni, ma non abbiamo fretta in quanto non la vogliamo e possiamo sbagliare questa scelta. Stiamo vedendo il profilo giusto e presto lo annunceremo. Tra gli under siamo messi bene, sono giunti alcuni ragazzi come Boccanera dall’Academy Civitanova e Toscanella dalla Fermana un terzino sinistro, è tornato Cirulli dall’Ancona, c’è un ragazzo che lo scorso anno stava col mister a Castelnuovo. Capitolo under quindi ben coperto. Dalla prossima settimana cercheremo di organizzare delle amichevoli calendarizzate il mercoledì ed il sabato, non sarà semplice farle con compagini di Promozione che iniziano la preparazione verso ferragosto, proveremo con qualche squadra di serie D».

Maceratese_FF-15-325x217

Di Fabio con il suo staff

Questi i biancorossi che hanno iniziato il ritiro all’Helvia Recina. Portieri: Sebastiano Farroni, Edoardo Santarelli (02), Edoardo Cherubini (03), Leonardo Ascenzi (04). Difensori: Tommaso Massini, Santiago Molinari (04), Alessandro Toscanelli (04), Alessandro Natali (05), Nicolò Armellini, Manuele Strano, Sebastian Gabriel Greco, Riccardo Morandi (05), Edoardo Raffaelli (06). Centrocampisti: Nicolò De Cesare, Massimo Loviso, Paolo Tortelli, Amedeo Massei, Lorenzo Boccanera (05), Alessio Carpano (05), Andrea Compagnucci (05); Attaccanti: Davide Andreucci, Ivan Cirulli, Filippo Papa, Nicola Pucci, Mirco Cirulli (04), Enzo Rivamar (03), Federico Pierluigi (06).

 

Maceratese_FF-16-650x434

 

 

Maceratese_FF-14-650x434

Maceratese_FF-13-650x434

Maceratese_FF-12-650x434

Maceratese_FF-5-650x434

Maceratese_FF-3-1-650x434

Maceratese_FF-2-650x434

 

 

 

 

 

Bacchi_Maceratese_FF-4-650x434

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X