La Maceratese (finalmente) c’è:
peccato l’aver trovato la strada in ritardo

SOMMA ALGEBRICA - Con il nuovo modulo la squadra di Trillini vince e convince. Con un pieno nei prossimi tre match, sulla carta alla portata, l'accesso ai playoff sarà in pratica blindato
- caricamento letture
enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

SENZA PATEMI (+), la Maceratese ha realizzato il primo step del programma di blindatura dei play-off .

ABBOZZATO LA SCORSA SETTIMANA, valutando il grado di difficoltà degli avversari che dovrà affrontare prima dei test (-) in casa con la Monterubbianese e poi Chiesanuova.

E’ EVIDENTE CHE LE MAGGIORI DIFFICOLTA’(-) sono presentate dalla partita con i fermani, fortemente intenzionati ad accedere alle semifinali del campionato.

PER IL CHIESANUOVA ALTRO DISCORSO, dal momento che è da tutti considerato virtualmente già promosso (+++).

QUINDI LA RATA DOVRA’ fare il pieno (+) nei prossimi tre appuntamenti (non impossibili): sabato prossimo a Monticelli, poi di nuovo all’Helvia Recina con il Castignano ed infine sul terreno dell’Atletico Centobuchi.

Maceratese_PotenzaPicena_FF-2-325x217

Diemé in azione

NEL FRATTEMPO LA CIVITANOVESE, che ha battuto a domicilio un appassito Aurora Treia, e l’impagabile Cluentina (pareggio a Monturano) hanno corroborato le aspettative della Rata.

DICEVO BUONO L’INIZIO (+) CON IL POTENZA PICENA, sceso in campo con diversi under ma sempre formazione rognosa.

CHE NON HA MOLLATO sino alla fine; non a caso Nardacchione ha avuto sui piedi la palla buona per impensierire Santarelli, qualche minuto prima del gol della sicurezza biancorossa di Giaccaglia.

Maceratese-Potenza-Picena-FF-4-325x244

L’esultanza di Giaccaglia

SE PROPRIO SI VUOL TROVARE IL PELO NELL’UOVO (-) nella prestazione dei biancorossi, si potrebbe sottolineare come ancora una volta hanno sprecato troppe occasioni da rete. Anche se in diverse circostanze è stato talvolta bravissimo il portiere potentino.

IL PUBBLICO DELL’HELVIA RECINA non è andato però per il sottile. Gratificandoli di un bell’applauso alla fine del match.

GIOCATO DA TRILLINI con il nuovo modulo (+) di centrocampo che si affida all’asse De Cesare-Massei, all’esterno Ripa a destra e Rivamar (o Perez) fra le linee.

SCALPITANTE MASSINI IN PANCHINA. E’ stato autore (+), una volta schierato da Trillini nel finale, di una strepitosa incursione nell’area avversaria che ha offerto a Giaccaglia (anche lui utilizzato nelle battute conclusive per irrobustire il reparto di mezzo) l’opportunità della seconda rete.

INSOMMA: la squadra c’è (+).

I RISULTATI DOVREBBERO PREMIARE gli investimenti della società (+).

PECCATO CHE LA STRADA MAESTRA sia stata trovata in ritardo (-) per i sogni della promozione diretta.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =