Maceratese, “trend Trillini” deludente:
l’unico soddisfatto è proprio il mister

SOMMA ALGEBRICA - Il pubblico è sempre più scarso all'Helvia Recina, mancano gioco, ritmo e vigore atletico. Il match di mercoledì contro il Monturano diventa un crocevia della stagione biancorossa
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

PROSEGUE IL DELUDENTE “TREND TRILLINI”(-), che sembra soddisfare solo lui. Almeno a tener conto delle sue dichiarazioni rilasciate ai media al termine degli incontri sinora da lui seguiti sulla panchina della Maceratese.

NON IL PUBBLICO, sempre più scarso nella tribuna dell’Helvia Recina. Ha espresso il suo malcontento soprattutto alla fine dell’anticipo di sabato scorso con il Centrobuchi.

DI CUI I TRE PUNTI CONQUISTATI rappresentano l’unico aspetto positivo perché permettono alla Maceratese di restare in zona playoff (+).

PER IL RESTO IL …vuoto (-).

DI GIOCO, di ritmo, di vigore atletico (-).

Maceratese_Centobuchi_FF-4-325x217CON GLI ASCOLANI si è infatti ripetuto puntualmente (-) ciò che è accaduto nelle due precedenti partite interne, di fronte a contendenti di mediocre livello, disputate dalla squadra gestita dall’allenatore anconetano.

VITTORIE SOFFERTE, DI STRETTA MISURA (-) contro avversari di modesta classifica come il Montecosaro ed il Portorecanati. Con l’aggiunta del rischio, per la Rata, di vederle sfumare nelle battute terminali.

SFIORATO (-) anche con il Centobuchi, da tempo isolato in fondo alla graduatoria. Per di più in inferiorità numerica dalla mezz’ora del primo tempo per l’espulsione di Speca.

IN MEZZO LE DUE TRASFERTE (-) con deludente contropartita: il pareggio in extremis, su calcio di rigore, a Marina Palmense e la sconfitta di Capodarco contro Futura 96.

Maceratese_Centobuchi_FF-16-325x217LA MACERATESE è scesa in campo con un 4-4-2, che ha denunciato i soliti difetti (-).

SALVO LA DIFESA, con Farroni in porta al posto di Santarelli, che non ha avuto problemi al di fuori di una conclusione sbagliata di Saname pochi attimi prima del triplice fischio di chiusura (brivido!!! nella tribuna biancorossa), gli altri due raparti hanno hanno balbettato.

A CENTRCAMPO, privo dello squalificato Pucci, se l’è cavata soltanto Massei. Ancora sotto tono De Cesare, che ha giocato solo d’appoggio (-).

IN ATTACCO inconsistente Diemè (-), al di sotto della sua precedente prestazione con il Portorecanati.

DISCRETO INVECE TITTARELLI che da solo ha fatto però quello che ha potuto. Non poco (+) comunque, dal momento che è andato di nuovo a segno con la rete del successo.

Maceratese_Montecosaro_FF-8-325x217

Mister Trillini

ININFLUENTI (-) LE ALTERNATIVE DEGLI ULTIMI MINUTI DI GIOCO: Massini per Massei, Giaccaglia per Perez, Ripa per Diemè.

EPPURE A DISPOSIZIONE (+) DEL MISTER c’è un’ampia rosa che «….offre ampie soluzioni», come sottolineato dallo stesso Trillini.

PUR SE, RIBADISCO, NON TALE però da risolvere i problemi strutturali della formazione (-). Anche per il deludente rendimento di De Cesare.

MERCOLEDI’ PROSSIMO L’ “HELVIA RECINA” ospiterà un incontro/crocevia per la Rata: il recupero con il Monturano (+), inseguitore più accreditato della capolista Chiesanuova.

DA VINCERE; diversamente i biancorossi dovranno adattarsi ad un campionato di affanni (-).

RASSEGNAZIONE che potrebbe provocare la reazione della società biancorossa come extrema ratio.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =