«Gol preso nell’unico tiro in porta
e avevamo un uomo a terra,
era un fallo da fischiare»

POST DERBY - L'amarezza dell'allenatore della Maceratese Sauro Trillini: «Penalizzati dagli episodi, c'è rammarico, rabbia e delusione. Per noi, per la società e per il pubblico»
- caricamento letture
Balloni_Maceratese_Civitanovese_FF-3-650x421

L’esultanza di Luca Balloni dopo il gol al novantesimo con Zandri a terra

di Michele Carbonari (foto Fabio Falcioni)

«La Civitanovese ha sfruttato forse l’unica occasione della partita, in un momento in cui avevamo un uomo a terra che aveva preso una botta, che tutt’ora si vede. Stava calciando e ha avuto un contatto. Allargo le braccia perché era un fallo da fischiare». Mister Sauro Trillini commenta in questo modo l’episodio che ha deciso il derby, condannando la Maceratese alla prima storica sconfitta all’Helvia Recina contro la Civitanovese (leggi la cronaca).

derby-maceratese-civitanovese-trillini

Mister Sauro Trillini durante il derby

C’è amarezza in tutto l’ambiente biancorosso per un ko che brucia, arrivato proprio allo scadere e in seguito ad una situazione dubbia. Zandri, infatti, è uscito dal campo in barella, soccorso dai sanitari. Dopo essere caduto a terra, Balloni firma il gol partita, giudicato regolare dall’arbitro. «Devo fare i complimenti alla mia squadra, che vedo in crescita – esordisce il tecnico della Maceratese -. Gli episodi hanno condizionato questa partita, che per chi non sapeva la categoria, oggi si è giocata a livelli importanti. Da parte nostra c’è rammarico, rabbia e delusione. Per noi, per la società e per il pubblico, che sappiamo quanto tiene a questa sfida. Però la dobbiamo prendere come una tappa di crescita, sotto tutti i punti di vista. Oggi siamo stati penalizzati da degli episodi che non sempre saranno contrari a noi».

Derby_Maceratese_Civitanovese_FF-6-650x434

La tribuna dell’Helvia Recina

Nel corso della gara la Maceratese ha avuto più occasioni da gol, tra cui due clamorosi salvataggi sulla linea dei rossoblu Balloni (su Tittatelli) e Alessandroni (su Ripa). In altre circostanze Monti è stato bravo a chiudere lo specchio agli attaccanti biancorossi.

Derby_Maceratese_Civitanovese_FF-3-325x217«Stiamo intraprendendo questo percorso, dove tutti si devono sacrificare – analizza il tecnico -. Per un attimo siamo stati condizionati dal discorso dei cambi, fra over e under. Marchetti aveva i crampi e ho scelto di mettere prima un under proprio per questo, togliendo Diame che ha fatto un ottima partita. Ma per la regola dei cambi è stata fatta tale scelta. In ogni caso, dopo sono nati anche altri episodi, tra cui un gol non gol.

Derby_Maceratese_Civitanovese_FF-10-325x217Abbiamo creato parecchio, grazie alla preparazione tattica che avevamo previsto. La squadra ha risposto anche sotto l’aspetto nervoso e caratteriale – conclude mister Sauro Trillini -. Comunque, bravi loro. È andata così. Dispiace ma siamo soddisfatti perché stiamo crescendo. Oggi non è era una finalissima, altrimenti i dolori erano superiori. Era un derby, sentito. C’è rammarico per tutti e anche per noi stessi: negli spogliatoi non ci sono sorrisi. Questo è un segno di attaccamento. Stiamo lavorando per mantenere queste posizioni e giocarci il tutto per tutto nelle partite secche che arriveranno».

Derby_Maceratese_Civitanovese_FF-20-650x434

i-politici-al-derby

La tribuna politica

Balloni al 90′ beffa la Maceratese, il derby si tinge di rossoblu (Foto) Prima gioia Civitanovese all’Helvia Recina

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =