Playoff, un traguardo che rientra
nelle corde della Maceratese

SOMMA ALGEBRICA - La sconfitta contro il Monturano Campiglione non è sorprendente per via della precaria situazione tecnica ed atletica dei biancorossi, che hanno anche dimostrato una certa fragilità mentale. I prossimi incontri, le trasferte a Corridonia e Treia e il derby in casa con la Civitanovese, mettono in palio punti importanti per la corsa agli spareggi
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

di Enrico Maria Scattolini

DOLOROSA (—) MA NON SORPRENDENTE la sconfitta subita dalla Maceratese mercoledì sera all’Helvia Recina contro il Monturano (leggi l’articolo).

TEORICAMENTE GIA’ AL DI FUORI (-) della zona playoff se la Civitanovese e la Monterubbianese dovessero assicurarsi i recuperi contro il Corridonia e l’Atletico Centobuchi.

IN PIU’ ATTESA DA DUE TRASFERTE CONSECUTIVE NON FACILI (-): sabato prossimo a Corridonia e la settimana successiva a Treia, sul terreno dell’Aurora, terza forza del campionato.

PER POI OSPITARE IN CASA il derby con la Civitanovese.

UN PROGRAMMA da far tremare le vene dei polsi (-).

Maceratese_Monturano_FF-15-325x217NON SOLO E NON TANTO PER LE DIFFICOLTA’ DELLE PARTITE, ma soprattutto per la precaria situazione tecnico ed atletica in cui si trova attualmente la Rata.

APPESANTITA (-) anche dalla fragilità mentale dei biancorossi.

NON METTO IN DISCUSSIONE LA LORO APPLICAZIONE ALL’IMPEGNO; piuttosto l’assenza di quell’ardire che avrebbe dovuto supportarli nell’improbo ma non impossibile tentativo di raddrizzare un match nato male a causa del sollecito vantaggio dei “calzaturieri”.

MAI UNA VARIAZIONE DI RITMO; è mancata la vis agonistica per creare episodi favorevoli magari occasionali, vista la difficoltà di farlo attraverso il gioco; insomma la disperazione di chi non si vuol rassegnare alla sconfitta in un confronto così importante (-).

Maceratese_Monturano_FF-9-325x217IN PARTICOLARE QUESTA CARENZA ha sorpreso (-) diversi allenatori che ho incontrato nella tribuna dell’Helvia Recina.

GLI ALTRI DUE PROBLEMI non hanno invece stupito (-).

PERCHE’ BEN NOTI (-) a chi segue la Maceratese da tempo.

COME IL SOTTOSCRITTO, che più volte ha rilevato i difetti strutturali (-) della formazione biancorossa. Incredibilmente ingigantiti dalla “finestra” invernale del mercato.

SU CUI RITENGO CHE TRILLINI abbia le sue responsabilità (-).

PER AVER AVALLATO acquisti inutili (De Cesare, fotocopia di Nichea, ceduto alla Palmense) o addirittura controproducenti (Dieme’).

Trillini_Maceratese_FF-7-325x217

Mister Trillini

IL SENEGALESE è la terza punta centrale: concorrente di Tittarelli e Mastronunzio, anziché integrarli (-).

NON A CASO, contro il Monturano, l’ex anconetano e Diemè hanno giocato un tempo ciascuno. Male (-)!!!

DISPIACE che gli investimenti che la società (+) non ha fatto certo mancare al proprio tecnico (il quale aveva ribadito la sua soddisfazione per la “rosa” a disposizione dopo la partita contro il Centobuchi) non abbiano avuto l’atteso ritorno nell’organizzazione della manovra e nella concretezza offensiva.

ALTRO GUAIO la mediocre tenuta atletica della Rata (-). Da affrontare e capire il prima possibile, in modo da vedere in campo almeno una squadra più tonica e capace di battagliare.

PER ARRIVARE AI PLAYOFF, traguardo che, nonostante tutto, rientra nelle corde della Maceratese (+).

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =