Utilizzo dell’Helvia Recina,
Maceratese ammonita dal Comune

CALCIO - La squadra si è allenata sul campo prima della partita da disputare a Corridonia, l'ente avvisa il club: «Nel caso di ulteriori inadempienze si dovrà procedere alla revoca della convenzione a suo tempo stipulata». Domenica alle 15 big match contro il Monturano Campiglione, capolista a punteggio pieno e unica squadra marchigiana a non aver ancora subìto reti
- caricamento letture

 

ss_maceratese_crocioni_carancini_canesin-6-e1562418850356-325x242

Il sindaco Romano Carancini e l’assessore Alferio Canesin con il presidente della Maceratese Alberto Crocioni

 

di Mauro Giustozzi

Maceratese tra il cartellino giallo alzato dal Comune sul divieto di utilizzo dell’Helvia Recina per gli allenamenti e la sfida alla capolista Monturano Campiglione che si profila all’orizzonte nel big match della quinta giornata in programma tra le mura amiche domenica alle 15. Con alle spalle il primo ko in campionato incassato a Corridonia il periodo per la truppa di mister Marinelli non è tra i più semplici, visto il trittico di partite che l’attende: Monturano e Atletico Ascoli in casa con in mezzo l’insidiosa trasferta sul campo della Palmense. Superare questa serie di sfide positivamente aprirebbe ai biancorossi poi una lunga cavalcata verso la fine del 2019 contro avversari, almeno sulla carta, meno impegnativi.

Maceratese_FF-13-325x217

La Maceratese all’Helvia Recina durante la preparazione precampionato

Ma a tenere banco in casa Rata è anche la tensione, evidente, che si è innescata con l’amministrazione comunale sull’utilizzo dello stadio. E’ di pochi giorni a una seconda comunicazione giunta alla società biancorossa in cui il Comune inibisce l’utilizzo del terreno di gioco dell’Helvia Recina. La prima comunicazione fu inviata al club a metà settembre, missiva nella quale il Comune vietava l’uso del manto erboso dell’impianto di via dei Velini alla Rata per gli allenamenti in quanto il campo sarebbe risultato in precarie condizioni alla luce della preparazione pre campionato effettuata dalla squadra biancorossa nel mese di agosto. Dunque da metà settembre, come ebbe modo di dichiarare a Cronache Maceratesi l’assessore allo Sport, Alferio Canesin (leggi l’articolo), la Maceratese avrebbe potuto usare l’Helvia Recina per la rifinitura settimanale e la partita casalinga.

SibilliniEDintorni_FF-5-325x217

L’assessore allo Sport Alferio Canesin

Cosa che è avvenuta fino allo scorso 5 ottobre quando la squadra si è allenata prima della partita da disputare a Corridonia. Evento che è stato censurato dal Comune che ha richiamato la società per aver adottato questo comportamento “in dispregio delle più elementari regole di conservazione del manto erboso, dal momento che il campo di calcio risultava appesantito dalla pioggia”. Il Comune ha ribadito nella lettera inviata alla Maceratese che il “divieto di utilizzo del campo permane, fatta eccezione per le partite ed eventuali eccezioni che però dovranno essere autorizzate preventivamente”. Missiva che si conclude con un avvertimento alla Maceratese di “osservare le disposizioni impartite perché nel caso di ulteriori inadempienze si dovrà procedere alla revoca della convenzione a suo tempo stipulata”. Il richiamo è anche all’Atletica Avis, che ha in custodia il campo, la quale è invitata a vigilare che siano garantite queste disposizioni. Insomma per evitare il cartellino rosso, e quindi l’espulsione, la Rata potrà utilizzare l’Helvia Recina solo per le partite di campionato. Spostando gli allenamenti sui campi in sintetico di Villa Potenza, Collevario o della Vittoria. Una querelle a puntate quella dell’uso dello stadio Helvia Recina che potrebbe quindi non finire qui.

Maceratese_ChiesaNuova_FF-38-325x216

Daniele Marinelli, allenatore della Maceratese

Spostando il mirino sull’aspetto sportivo, mister Marinelli in vista della sfida alla capolista Monturano, che lo scorso anno inflisse un umiliante 2-5 alla squadra di Moriconi, sta recuperando tutti gli effettivi salvo Calamita che dovrà star fuori ancora un paio di settimane e il giovane Messi infortunato. Torneranno disponibili Jachetta, l’under Postacchini che consentirà maggiore scelta nel pacchetto dei giovani da schierare e, udite udite, anche il redivivo Cascianelli. Finora oggetto misterioso, avendo disputato solo la prima amichevole stagionale con la Filottranese, e reduce da un lungo infortunio, ma che da questa settimana ha ripreso ad allenarsi in gruppo. E’ chiaro che Postacchini e Cascianelli, pur convocati ed all’esordio assoluto in campionato, difficilmente potranno essere schierati dall’inizio non avendo i 90 minuti nelle gambe. Discorso diverso per Jachetta che potrebbe essere rischiato vista la qualità che è in grado di dare nella fase offensiva. Dunque è probabile che la Maceratese che affronterà i calzaturieri non si discosterà troppo, almeno nell’undici iniziale, dalla formazione uscita sconfitta dal ‘Martini’.

HRMaceratese-Monturano_FF-2-325x216

L’esultanza del Monturano Campiglione all’Helvia Recina dopo uno dei 5 gol segnati nel match della scorsa stagione

Monturano Campiglione che merita certamente rispetto per quanto fatto sia nella scorsa stagione che in questo inizio. Squadra affidata alla cura dell’ex biancorosso Nello Viti nelle ultime due stagioni, compagine molto attenta alla fase difensiva tanto che risulta l’unica formazione, dall’Eccellenza alla Seconda categoria marchigiana, a non aver incassato neppure un gol in 360 minuti. Calzaturieri che hanno sempre vinto e viaggiano in vetta a punteggio pieno vantando oltre alla difesa anche il miglior attacco del girone B. Numeri importanti che però non possono spaventare la Maceratese che in questa annata ha un obiettivo preciso ed irrinunciabile che è quello di salire di categoria. Giocare in casa sarà un vantaggio per i biancorossi che vogliono sfruttare l’occasione per riprendere il cammino interrottosi a Corridonia: superare l’imbattuto Monturano vorrebbe dire accorciare la classifica in alto e sarebbe un propellente di entusiasmo fortissimo per il proseguo del campionato.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X