L’Eccellenza è una chimera
ma Crocioni avanza ostinato

SOMMA ALGEBRICA - Compito difficilissimo quello dell'avvocato Giulianelli, solo una remissione dei termini nell'udienza fissata per lunedì prossimo al tribunale federale regionale darebbe una boccata di ossigeno alla richiesta della Maceratese. Il presidente continua a battersi per il ripescaggio, nonostante l'inasprimento dei costi
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini-1-325x346

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

CHE LA MACERATESE FOSSE FUORI DALL’ECCELLENZA (-) era chiaramente emerso dall’Ordinanza n.72 ,emessa a Roma lo scorso 9 settembre dal Collegio di Garanzia dello Sport del Coni, a conclusione della discussione sul reclamo avanzato dal club biancorosso per sostituire l’Azzurra Colli nel ripescaggio deciso a luglio dal Comitato Marchigiano della Figc.

LADDOVE CONCLUDE (-) che ,«preso atto della richiesta della difesa di parte ricorrente, avvocato Giancarlo Giulianelli, di poter rinviare l’udienza di discussione al fine di riesaminare la controversia anche alla luce della più recente giurisprudenza del Collegio di Garanzia, …la Prima Sezione dello stesso accoglie la suddetta istanza e per l’effetto rinvia l’udienza a data da destinarsi».

CIOE’ a campionato iniziato (-).

DIVERSAMENTE (-), quasi di certo, ci sarebbe stata la dichiarazione di inammissibilità. Al pari di quanto deciso dall’organo giudicante riguardo a tutte le sei opposizioni nella stessa giornata presentate da altre società di calcio.

avvocato-giulianelli-1-325x250

L’avvocato Giancarlo Giulianelli

PER ALTRO su una sua futura sentenza emessa a…. giochi in corso, eventualmente favorevole alla Rata, avrebbe gravato la spada di Damocle di quanto recentemente accaduto all’Audace Cerignola in serie C. La quale, nonostante il via libera a suo tempo ottenuto dal Coni per la riammissione fra i professionisti, è rimasta fra i dilettanti perché il Tar del Lazio ha accolto il successivo reclamo presentato dalla Figc e dalla Lega Pro in difesa del prevalente principio della regolarità dei tornei nel frattempo iniziati. Con il contentino (per il club pugliese) che il suo interesse economico potrebbe «….essere eventualmente suscettibile di ristoro».

DI FATTO SI E’ COSI’ CONCLUSA L’INTERLOCUZIONE CON IL CONI, attraverso cui non si è riusciti a cancellare il peccato originale (-) del mancato rispetto dell’ormai famosa scadenza dello scorso 19 luglio. Termine perentorio per la richiesta di sostituzione della Pergolese, che aveva rinunciato al campionato regionale di primo livello, sfruttato invece dall’Azzurra Colli nonostante la migliore classifica di merito della Rata.

VA PERO’ DETTO che il compito dell’avvocato Giulianelli era al limite dell’impossibile e quindi forse neanche da tentare (-), come mi ero permesso di sottolineare sin dall’inizio della vicenda.

ORA PERO’ SI CERCA UNA NUOVA STRADA (+). Quella del Tribunale Federale Territoriale Regionale. Procedura prevista dalla normativa Figc (art.30) in alternativa al Collegio di Garanzia dello Sport, percorso fin qui praticato dalla Maceratese.

ss_maceratese_crocioni_carancini_canesin-3-e1568216641379-325x331

Alberto Crocioni, presidente della Maceratese

NELL’UDIENZA DI LUNEDI’ PROSSIMO 23 SETTEMBRE, fissata ad Ancona dal presidente Schippa, la remissione dei termini darebbe una boccata di ossigeno alla richiesta dell’avvocato Giulianelli.

MA LA DATA VINCOLANTE DEL 19 LUGLIO potrebbe riemergere (-) e cancellare definitivamente qualsiasi chance per l’accesso alla categoria superiore.

COMUNQUE SPES ULTIMA DEA. Quindi sinceri auguri al presidente Crocioni, che con coraggio leonino, e relativo inasprimento dei costi, si sta battendo per riportare la Rata a livelli più consoni al suo passato ed anche alle sue attuali possibilità (+).

RITENGO TUTTAVIA CHE NON CI SIANO DA ATTENDERSI SOLUZIONI MIRACOLOSTICHE (-). Fra l’altro l’incombenza della suaccennata “Sentenza Cerignola” è minacciosa.

ORA CI SAREBBE DA PARLARE DI CALCIO GIOCATO, ma francamente non ne ho voglia perché siamo solo al vernissage (-).

Maceratese_ChiesaNuova_FF-42-325x216

Giustozzi, giovane portiere della Maceratese, fra i protagonisti della vittoria all’esordio contro il Chiesanuova

COMUNQUE le big del girone hanno faticato più dell’ipotizzabile (-). L’Atletico Ascoli ha addirittura pareggiato in casa.

NONOSTANTE IL ROTONDO PUNTEGGIO, ha faticato molto anche la Maceratese contro un Chiesanuova molto bene organizzato. Qualità invece visibilmente carente fra i biancorossi (-).

SALVATI IN PIU’ D’UNA CIRCOSTANZA dal portierino diciassettenne Giustozzi.

C’HA AZZECCATO MARINELLI (+) a metterlo fra i pali, al posto del collaudato Giovagnoli.

NON SOLO PER AVERE UN SENIOR IN PIU’ IN MEZZO AL CAMPO; piuttosto per le doti del ragazzino (+++).

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X