facebook twitter rss

Maceratese, arriva la prima sconfitta
Corridonia festeggia con Dutto

PROMOZIONE - Un gol di testa del difensore argentino in apertura di secondo tempo decide la gara al Martini. La squadra di Marinelli perde la vetta del girone B a vantaggio del Monturano Campiglione, prossimo avversario all'Helvia Recina
domenica 6 Ottobre 2019 - Ore 17:49 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
156 Condivisioni

 

L’esultanza del Corridonia dopo il gol partita siglato da Dutto

 

di Michele Carbonari

Il Corridonia compie l’impresa della quarta giornata di Promozione e batte di misura la Maceratese nel derby del “Martini”. Ai rossoverdi di Martinelli basta un gran colpo di testa del centrale difensivo Matias Dutto, argentino ex Civitanovese, in apertura di secondo tempo. Dopo una prima frazione opaca, i biancorossi di Marinelli si svegliano troppo tardi nella ripresa, subiscono il primo ko stagionale e ora perdono la vetta del girone B a vantaggio del Monturano Campiglione, capolista e futuro avversario all’Helvia Recina domenica prossima. Il Corridonia conquista tre punti importantissimi e sale a quota sette in classifica mettendo in cascina tre punti d’oro dopo quello conquistato domenica scorsa sul campo della Civitanovese grazie al gol di un altro difensore centrale, capitan Patacchini (leggi l’articolo).

La cronaca. Mister Marinelli è costretto a rinunciare a Calamita e Jachetta, per questo schiera l’under Massini sull’out difensivo di destra nel 4-3-1-2. Martinelli invece imposta i suoi con un ordinato 4-3-3, il quale porta frutti specialmente nei primi minuti quando i rossoverdi creano due pericolosi tentativi, sui quali si supera il giovane portiere Giustozzi (che prima nega la gioia a Papavero e poi all’under Pianaroli). La prima frazione non regala emozioni, le due squadre giocano soprattutto a centrocampo senza creare chiare occasioni da rete, tranne le timide conclusioni di Papavero e Chornopyshchuk (entrambe fuori dallo specchio). Il Corridonia tiene bene ed ordinatamente il campo, intelligente nel pungere nelle ripartenze anche dopo il cambio forzato di Cartechini a causa di un infortunio: entra Maccioni e nuova sistemazione tattica (4-3-1-2). La Maceratese invece non riesce ad imprimere ritmo e velocità alla propria manovra, tra il malumore e la delusione dei numerosi supporters biancorossi che hanno raggiunto il Martini (tra cui il sindaco Carancini). La musica non cambia nella ripresa, tanto che dopo 11′ i padroni di casa trovano il vantaggio: Dutto incorna alla perfezione un calcio piazzato dalla destra.

Entrano Rapagnani e Mariani (la Rata passa al 4-4-2) ma non riescono ad imprimere il cambio di passo tanto augurato dai tifosi della Maceratese. Anzi, nel rettangolo di gioco sale il nervosismo (ne fanno le spese Maccioni, Bonifazi e Martinelli) e gioco è spesso frammentato. Dopo il gol, la prima occasione capita alla mezz’ora, con Bonifazi che spara alto da buon posizione in area. I biancorossi di Marinelli iniziano a spingere sull’acceleratore, a tratti anche in maniera confusionaria, sull’incitamento dei cori di alcuni tifosi. Al 39′ Mariani calcia a lato dal limite dell’area, poi Osso dice di no a Brugiapaglia (insidiosa punizione sul primo palo) e al fiacco tiro di Chornopyshchuk. Entrambe le squadre escono tra gli applausi dei propri tifosi.

Il tabellino:

CORRIDONIA (4-3-3): Osso 6; Pianaroli 6,5 (37′ s.t. Filacaro s.v.), Patacchini 6,5, Dutto 7, Polinesi 6; Cartechini 6,5 (36′ p.t. Maccioni 6), F. Martinelli 6,5, Taglioni 6; Papavero 6,5, Montecchia 6 (36′ s.t. Destiny s.v.), Lasku 6,5 (18′ s.t. Ortolani 6). A disp.: Poloni, Pica, Volpe, Paolucci, Persichini. All.: M. Martinelli.

MACERATESE (4-3-1-2): Giustozzi 6; Massini 6 (45′ s.t. Morbidelli s.v.), Brack 6, Canavessio 6, Brugiapaglia 6; Campana 5,5, Cesca 5 (12′ s.t. Mariani 5,5), Diarra 5 (9′ s.t. Rapagnani 5,5); Bonifazi 6; Papa 5,5, Chornopyshchuk 5. A disp.: Giovagnoli, Simoncini, Gyabaa, Ghannaoui, Padella, Yolunni. All.: Marinelli.

TERNA ARBITRALE: Curia di Ascoli Piceno (Paci di Ascoli Piceno – Aureli di San Benedetto del Tronto)

RETE: 11′ s.t. Dutto

NOTE: 500 circa (tanti da Macerata). Ammoniti: Cesca, mister Marinelli, Lasku, Maccioni, Bonifazi. Recupero ‘ (1’ + ‘).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X