facebook twitter rss

PokeRata, 4 gol nel primo tempo
archiviano la pratica Aurora Treia (FOTO)

PROMOZIONE - All'Helvia Recina finisce 4 a 1. Padroni di casa trascinati dal tridente con l'ex di turno Chornopyshchuk in gol assieme a Papa, Jachetta e al difensore Canavessio. La squadra di Marinelli resta in vetta a punteggio pieno
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
31 Condivisioni

di Mauro Giustozzi (foto di Fabio Falcioni)

Goleada biancorossa, terzo successo consecutivo e primo posto ancora più saldo. Basta un tempo ad una Maceratese irresistibile in attacco per liquidare la pratica Aurora Treia. In gol il tridente offensivo della squadra di Marinelli che nei dieci minuti finali del primo tempo segna tre reti che spengono ogni velleità di riaprire i giochi, dopo che l’ex Chornopyshchuk aveva aperto le danze in avvio di partita.

Proprio l’ex di turno è stato il trascinatore contro la sua vecchia squadra, strappando applausi anche alla vecchia tifoseria presente massicciamente all’Helvia Recina. Di rilievo anche le prove di Jachetta e Papa e, nella ripresa, positivo l’ingresso di Rapagnani. Anche Brack, all’esordio in campionato, dopo un inizio stentato è salito col trascorrere dei minuti. Gara chiusasi nei primi 45’, la ripresa è servita solo per annotare la rete della bandiera degli ospiti.

Maceratese in campo col lutto al braccio per la prematura scomparsa nei giorni scorsi di Paola Bettucci, custode dello stadio nonché ex calciatrice con la Socopad e figura di spicco dell’atletica maceratese (leggi l’articolo). Anche un minuto di silenzio prima del via e l’omaggio di un mazzo di fiori del capitano Campana ai famigliari della Bettucci presenti allo stadio. Nella Maceratese assenti Postacchini, Lanciani e Cascianelli. Avvio al fulmicotone della Rata che già al 1° minuto si rende pericolosa con Papa che entra in area ma conclude sul fondo. Passano due minuti ed i biancorossi, per la terza partita di fila in campo con la maglia azzurra, passa in vantaggio: palla in verticale per Chornopyshchuk che entra in area, il portiere Giustozzi esce un po’ avventatamente e finisce sulle gambe del centravanti di casa, travolgendolo. L’arbitro fischia subito il penalty che s’incarica di tirare lo stesso ex della gara, spiazzando il portiere e regalando il vantaggio alla sua squadra. Al 13’ la reazione degli ospiti arriva con un tiro da lontano di Gobbi che non inquadra la porta e qualche minuto dopo con Di Francesco che va ad una insidiosa conclusione, palla a girare che impegna Giustozzi in una non facile ribattuta.

Partita aperta con l’Aurora Treia che cerca il pareggio e la Rata pungente nelle ripartenze a campo aperto. Al 25’ ancora ospiti che affondano con Ariel Di Francesco, sulla respinta della difesa prova la conclusione Kakuli con palla alta sulla traversa. Ma è letale la Rata che, pur lasciando una supremazia di manovra agli avversari, nell’area di rigore non sbaglia. Così al 32’ arriva il raddoppio: sugli sviluppi di un corner Jachetta scodella nell’area piccola, colpo di testa di Cesca, ribattuto da Giustozzi, tap in vincente di Papa appostato a due passi dalla linea di porta. I ragazzi di Travaglini non demordono e continuano ad affondare verso l’area dei padroni di casa non riuscendo però a inquadrare lo specchio della porta. Così a cinque minuti dalla fine arriva la tripletta biancorossa. Secondo calcio d’angolo calciato da Jachetta, parabola alta sulla quale impatta Canavessio che da posizione angolatissima infila di testa la porta di Giustozzi.

Goleada della Rata che si completa sul finale del tempo con una staffilata dai 25 metri di Jachetta che sorprende il portiere treiese sul suo palo. Finisce un primo tempo in cui i ragazzi di Marinelli mettono praticamente in cassaforte il successo. Maceratese che inizia la ripresa un po’ molle e gli avversari ne approfittano per provare a sfondare verso la porta di Giustozzi che al 9’ capitola su inserimento dell’ex Ramadori che infila la porta della Rata. Allora Marinelli inserisce Rapagnani per un Cesca discontinuo. L’ingresso del centrocampista biancorosso contribuisce a rallentare i ritmi e ad avere un miglior controllo nella zona mediana del campo. Col passare dei minuti scema anche il ritmo e così al 30’ è standing ovation delle due tifoserie unite negli applausi alla sostituzione di Chornopyshchuk. Al 35’ Mariani prima di uscire impegna con una conclusione deviata in corner il portiere dell’Aurora sui titoli di coda di una partita decisa nel primo tempo. Per quanto riguarda il mercato probabili due nuovi innesti nella rosa biancorossa nelle prossime ore: trattative in corso per portare alla Maceratese il difensore Mechetti ex Monticelli e l’esterno offensivo Priorelli ex Biagio Nazzaro Chiaravalle.

MACERATESE – AURORA TREIA 4-1

MACERATESE (4-3-3) Giustozzi F. 6,5; Calamita 7, Canavessio 6,5, Brack 6, Mariani 5 (dal 36’ s.t. Brugiapaglia 6); Cesca 6 (dall’11’ s.t. Rapagnani 6,5), Campana 6,5, Massini 5 (dal 34’ s.t. Padella 6); Jachetta 6,5 (dal 25’ s.t. Bonifazi 5,5), Chornopyshchuk 7 (dal 30’ s.t. Diarra 6), Papa 6,5. (Giovagnoli, Simoncini, Douglas, Fuakuputo). All. Marinelli.
AURORA TREIA (4-3-3) Giustozzi G. 5; Palazzetti 5,5, Verdicchio 6, Ballini 5 (dal 20’ s.t. Cervigni 5), Fratini 6 (dal 36’ s.t. Khender ); Kakuli 6, Romagnoli 5, Di Francesco Alex 5,5; Gobbi 6,5, Ramadori 6,5 (dal 18’ s.t. Capenti 5), Di Francesco Ariel 6. (Cartechini, Secuka, Castelli, Lleshi, Conti, Merlini). All. Travaglini.
ARBITRO: All. Latuga di Pesaro 6.
NOTE: spettatori 600 circa. Ammoniti Brack, Gobbi, Kakuli, Romagnoli. Angoli 4-1

MARCATORI: Chornopyshchuk (M) su rigore al 4’, Papa (M) al 32’, Canavessio (M) al 40’, Jachetta (M) al 43’ p.t.: Ramadori (A) al 9’ s.t.

Il minuto di silenzio per Paola Bettucci

 

 

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X