La Maceratese non sia terreno
da campagna elettorale

SOMMA ALGEBRICA - Il progetto di Canil per il 2020 e le reazioni della politica
- caricamento letture

enrico-maria-scattolini-1-325x346

 

di Enrico Maria Scattolini

TRE INDIZI FANNO UNA PROVA,secondo Agatha Cristie.

QUI CE NE SONO QUATTRO(+), per cui siamo oltre il minimo di garanzia.

SULLA NETTA SENSAZIONE CHE IN CITTA’ sia già iniziata (-) la campagna elettorale a beneficio della consultazione amministrativa in programma nel prossimo anno.

RIGUARDO ALMENO ALLA MACERATESE, sicuro centro di interesse generale (+), e quindi di appeal, per i politici locali.

PARTICOLARMENTE ATTIVO(+) è il versante opposto a Carancini, notoriamente ritenuto il dominus dell’attuale situazione della Rata..

HA INIZIATO L’AVVOCATO MARCHIORI con la singolare idea di un ….questionario (-) sottoposto direttamente al sindaco: più di curiosità per conoscere il livello di soddisfazione del primo cittadino sui risultati ottenuti dall’HR Maceratese nella scorsa stagione, che di un minimo di concretezza operativa.

HA PROSEGUITO “MOMO”MOSCA con l’immediato/scontato endorsement al rinnovato progetto di Canil: quello (ribadito) del ritorno del calcio che conta a Macerata (+).

carancini-crocioni

Il sindaco Romano Carancini con il presidente dell’HR Maceratese Alberto Crocioni

ANCHE IL PATRON MATELICESE non ha trascurato riferimenti alla politica per sollecitarne il sostegno al suo disegno, che potrebbe realizzarsi, o quanto meno maturare, non prima dell’ anno prossimo, attraverso l’auspicata promozione (+) fra i professionisti della sua squadra. Verosimilmente in coincidenza con il periodo di punta elettorale.

ESPLICITO IL SUCCESSIVO APPOGGIO DELL’AVVOCATO Sacchi, capogruppo consiliare di Forza Italia. Al limite del dettaglio (+) nelle riflessioni, valutazioni e pure assicurazioni sui provvedimenti da assumere.Avendone naturalmente la possibilità.

INFINE LA SENTENZA DELLA CURVA JUST (-):”Accontentarsi di un playoff di Promozione non ci appartiene”.

GELIDA nei confronti di Alberto Crocioni (-).Che comunque non fa una piega, perché ormai abituato a simili complimenti.

MA NON SORPRENDENTE, perché perfettamente in linea con passato e presente ancora aggrovigliati fra realtà e sogni(-).

NELL’AUSPICIO CHE I NODI VENGANO SCIOLTI, la Rata sta comunque percorrendo il suo iter (+).

IL CUI PUNTO DI AVVIO E’LA RINASCITA (+) della “SS Maceratese 1922”, di fondamentale importanza anche perché nobilitata dal ritorno degli antichi simboli della Rata. Beni materiali ed immateriali donati, come noto, al Comune dagli “Amici della Rata” in seguito al loro acquisto all’asta fallimentare della vecchia società, e poi trasferiti al club di Crocioni. Sarà lui medesimo, insieme all’avvocato Carancini ed al presidente dell’Associazione, Giovanni Orlandi (“deus ex machina “dell’iniziativa), ad illustrarne il significato nel corso di una conferenza stampa programmata per sabato prossimo, alle 11, presso palazzo Conventati.

E QUELLO DI ARRIVO sarà l’allestimento di una formazione competitiva (+).

HO CHIESTO A CROCIONI se l’incertezza sul livello del prossimo campionato(Promozione o Eccellenza), che dovrebbe essere risolta soltanto intorno a fine luglio, possa influire sulle scelte di mercato.

LEGGETE LA SUA RISPOSTA(+): “ No!: il nostro è obiettivo è costruire una squadra forte in assoluto(+)”.

MA FORSE QUALCUNO vuole subito la C…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X