Canil-Maceratese, ritorno di fiamma

SOMMA ALGEBRICA - La nuova apertura del patron matelicese al progetto testimonia quanto sia legato alla città. Ma la strada appare - almeno per il momento - in salita
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini-1-325x346

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

PUNTUALMENTE CON IL CALDO RIAFFIORANO le aperture di Canil al calcio biancorosso (+++).

INEVITABILE UN TRIPLO (+), per il prestigio dell’interlocutore ed i conseguenti, importanti, benefici di cui potrebbe fruire la tifoseria pistacoppa.

ACCOMPAGNATO PERO’ DA UN MINIMO DI DUBBIO (-) sulla loro concretezza.

CON IL COROLLARIO pure di qualche sospetto per l’approssimarsi d’…orizzonti elettorali (-).

UN FATTO COMUNQUE E’ CERTO: nulla di nuovo rispetto all’anno scorso (-); esperienza maturata pressappoco di questi tempi.

mauro_canil_big

Mauro Canil

ALLORCHE’ EMERSE UN PROGETTO AMBIZIOSO QUANTO COMPLICATO, che infatti rimase nel limbo delle buone intenzioni (-).

L’IDENTICO RISCHIO del suo remake (-).

ANCHE SE STAVOLTA le espressione di Mauro Canil sembrano più incisive ed anche più stringenti (+), pur se rimangono sostanzialmente aggrappate all’eventuale (sospirata/meritata) promozione del suo Matelica nel professionismo.

FA COMUNQUE PIACERE che un prestigioso industriale del livello e delle possibilità di Canil resti legato a Macerata (+). Nonostante gli atteggiamenti non propriamente collaborativi di cui fu gratificato dall’attuale Amministrazione comunale nel recente passato, ed i successivi, serrati corteggiamenti dell’Ancona, della Civitanovese e recentemente dalla Sambenedettese.

QUESTO, SE NON ALTRO, PERMETTERA’ (+) a qualche calciofilo della Rata di ritornare a sognare (ad occhi aperti) il repentino rimbalzo della benamata nel calcio che conta.

mosca

Maurizio Mosca

IO RITENGO CHE LA MIGLIORE RIFLESSIONE (+) l’abbia fatta Maurizio Mosca – partner elettivo dell’imprenditore matelicese – nel corso dell’intervista rilasciata a Mauro Giustozzi.

LADDOVE, POSTO L’ACCENTO SULLA COMPLESSITA’ DELL’OPERAZIONE/CANIL, consiglia (+) la comunità biancorossa a concedere tempo al presidente del Matelica ed a quello della Maceratese – eventualmente i due principali attori del negoziato – per attrezzare tranquillamente le proprie squadre e metterle nella condizione di disputare al meglio i rispettivi campionati di pertinenza.

POI, o fors’anche nel durante, si vedra’ (+).

MI AUGURO che l’invito al buonsenso del popolare “Momo” venga accolto (+)!

chorno-crocioni1-1-325x271

Roman Chornopyschuk e il presidente Alberto Crocioni

RIGUARDO AL MERCATO DELLA MACERATESE, debbo dire che la soddisfazione per l’eccellente colpo realizzato con l’ingaggio della prima punta…. “tutta consonanti” (Chornopyschuk) è stata in parte stemperata dal divorzio con Mongiello (-).

I DUE SI SAREBBERO MAGNIFICAMENTE COMPLETATI (+): uno al centro, l’altro sull’esterno mancino.

PROPRIO QUELLO che è clamorosamente mancato l’anno scorso (-).

E MANCHERA'(-) ANCHE STAVOLTA – almeno al livello delle qualità di Mongiello – per il fatto che il giocatore se n’è andato per l’impossibilità di fare gli allenamenti pomeridiani decisi da Marinelli.

MI CHIEDO: ma era proprio necessario questo spostamento del training in una categoria dilettantistica dove la preparazione, per definizione, è prevalentemente serale?

E DOMANDO: chi lo condurrà, dal momento che anche il mister dovrebbe avere impegni di lavoro sino a sera?

 

Operazione Canil per il 2020, Mosca rilancia: «Sarò al suo fianco, è l’unico che può portarci ad alti livelli»

 

Canil riapre le porte a Macerata: «Aspetto segnali dalla politica, qui si può pensare alla serie C»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X