Maceratese, accordo per le giovanili:
a far da chioccia l’ex Juve Siroti
Ecco le graduatorie per i ripescaggi

CALCIO - La società del patron Crocioni ingloberà la Junior Macerata: come responsabile del settore è stato chiamato lo storico difensore. Sarà affiancato da Giorgio Gianferro. La società interviene anche per la domanda di ripescaggio in Eccellenza dove è dietro a Filottranese, Biagio Nazzaro e Azzurra Colli
- caricamento letture
Siroti-e1562167508992-650x636

Paolo Siroti

 

di Mauro Giustozzi

Due ex biancorossi approdano per la prossima stagione al vertice del settore giovanile della Maceratese: Paolo Siroti e Giorgio Gianferro. In realtà la comunicazione giunge dalla Junior Macerata, club gemello della Maceratese, ma il cui settore giovanile nelle prossime settimane verrà inglobato nel club biancorosso che a sua volta si trasformerà da Hr Maceratese a Ss Maceratese 1922. Paolo Siroti ha avuto dal patron Crocioni l’incarico di nuovo responsabile tecnico del settore giovanile. Classe 1970, di Corridonia, con un notevole passato da calciatore arrivando da giovanissimo ad indossare la maglia della Juventus e proseguendo la sua carriera in molte piazze di serie B, C e D con successive esperienze da allenatore con prime squadre e settori giovanili, Siroti garantirà una presenza a tempo pieno nei due campi sportivi del club (stadio della Vittoria di Macerata e il nuovo impianto di Villa Potenza). Siroti sarà coadiuvato da Giorgio Gianferro, già allenatore della squadra Allievi della Junior nel corso dell’ultima stagione. Nello specifico Gianferro si occuperà della attività della Scuola Calcio e fungerà da coordinatore tecnico del vivaio.

Giorgio-Gianferro

Giorgio Gianferro

Va ricordato che la cessione di Siroti alla Juventus al termine della stagione 1986-87 fu uno degli ultimi grandi colpi di calcio mercato messi a segno dall’accoppiata Tambroni-Nascimbeni quando erano alla guida della Maceratese. Fu proprio grazie ai canali aperti dal senatore con l’allora presidente bianconero Giampiero Boniperti che si concretizzò la cessione del promettente difensore Siroti che portò un notevole introito economico nelle casse del club biancorosso. «Fin da piccolo tifavo Juventus e Maceratese e sono sempre andato allo stadio Helvia Recina anche negli ultimi tempi –sono le prime dichiarazioni di Paolo Siroti- pertanto questa chiamata mi fa tornare indietro di 30 anni ed è soprattutto una bella soddisfazione personale. E’ una grande opportunità che ho accettato subito. E’ importante poter lavorare su un bacino di ragazzi così grande, i colori biancorossi devono tornare di assoluto riferimento in provincia sia per il settore giovanile che per la prima squadra. Le ultime esperienze mi hanno fatto capire quanto mi piaccia insegnare calcio ai giovani e spero di tramandare quello che ho appreso da grandi tecnici. Vengo alla Junior con entusiasmo e l’obiettivo è di migliorare una realtà già molto valida».

MacerataHR_Civitanovese_FF-18-650x433

Il presidente Alberto Crocioni

Nel frattempo dalla società giunge una precisazione in merito alle parole di Stefano Micozzi (attuale dirigente della Jesina) che assieme a Maurizio Gagliardini aveva intavolato una trattativa per entrare in società nello scorso mese di maggio. Micozzi, tra le altre cose, ha detto: «Sono stato molto chiaro nell’impegnarmi a garantire una cifra ben precisa, compresa tra i 100 ed i 150mila euro all’anno per tre anni. Ma da impiegare esclusivamente nella gestione sportiva del club. Non certo per rilevare le quote dell’Hr Maceratese come dice Crocioni. Comunque devo dire che alla nostra proposta non è mai stata data una risposta, per lo meno a me». Dal canto suo questa la replica della società maceratese. «E’ singolare come si siano invertiti i ruoli. Il signor Micozzi passa dalla riconoscenza, quella dovuta ad Alberto Crocioni, per aver supportato a lungo l’Helvia Recina come main sponsor, a proporsi lui come forza economica determinante per il futuro della Maceratese –si legge nella nota del club biancorosso- Peccato che il suo eventuale apporto con la formula di sponsorizzazioni di terzi (100-150mila euro non ben definite), sarebbe stato poi da riscontrare alla prova dei fatti. Garanzie reali non se ne sono viste, solo una promessa di agire per vie legali qualora gli eventuali partner economici non avrebbero onorato gli impegni».

campo-stadio-helvia-recina_foto-LB-1-650x433

Lo stadio Helvia Recina

Anche in merito alla vicenda della domanda per un possibile ripescaggio in Eccellenza presentata dalla Maceratese, alla luce di una graduatoria che vede i biancorossi dietro a Filottranese, Biagio Nazzaro e Azzurra Colli, con la differenza in termini di punteggio che sarebbe dovuta ai punti mancanti del settore giovanile (l’Hr Maceratese non aveva un settore giovanile e per Allievi e Giovanissimi sono stati assegnati 0 punti contro i 10 a squadra per Biagio e Filottranese) la società specifica che «abbiamo partecipato a tutte le riunioni federali esclusa quella del 4 marzo a Tolentino. In qualsiasi caso non avrebbe inciso questo per un miglior piazzamento in graduatoria. Il punteggio, infatti, viene tenuto in considerazione solo a parità di fascia. Coglieremo l’occasione della conferenza stampa prevista per sabato prossimo per approfondire la vicenda». Per quanto riguarda le graduatorie per i ripescaggi dalle categorie inferiori, il Corridonia è in testa in quella di accesso alla Promozione, Vadese e Castelfrettese per ammissione in Prima categoria, Vis Stella, Pro Calcio e San Ginesio per salire in Seconda categoria. Stabilite dalla Figc regionale anche le date di inizio della stagione agonistica 2019-20. Domenica 1 settembre: Coppa Italia Eccellenza – Coppa Italia Promozione – Coppa Marche Prima Categoria – Coppa Marche Seconda Categoria. Domenica 15 settembre: campionato Eccellenza – Promozione – Prima Categoria – Seconda Categoria – Juniores Regionale – Coppa Marche Terza Categoria. Sabato 28 settembre: campionato Terza Categoria – Juniores Provinciali – Allievi e Giovanissimi provinciali. Da definire Allievi e Giovanissimi regionali – attività Femminile C/11 – attività Giovanile Femminile – attività Amatori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X