Porto “Dubai”, Ciarapica alla Squadroni:
«Parole in libertà e poco serie,
il progetto Eurobuilding non esiste più»

ELEZIONI CIVITANOVA - Sindaco e maggioranza replicano alla candidata del terzo polo: «Siamo in procinto di fornire un modello di città condiviso, una riqualificazione degli spazi portuali e una messa in sicurezza che si attende da anni. Presto illustreremo il progetto Unicam»
- caricamento letture
progetto-bretella-ss77-e-ss16-ciarapica-civitanova-FDM-10-325x216

Il sindaco Fabrizio Ciarapica

«La nostra posizione sul porto è chiara: pubblico, senza spazi per speculazioni edilizie e senza toccare diritti acquisiti, dalla Squadroni solo parole in libertà e poco serie da chi aspira a governare la città». Il sindaco Fabrizio Ciarapica e la sua maggioranza siglano oggi una replica alle dichiarazioni della candidata Silvia Squadroni che all’indomani del Consiglio comunale con voto segreto che ha portato al rigetto dell’istanza con cui l’imprenditore Umberto Antonelli di Eurobuilding chiedeva la concessione esclusiva dell’area portuale intera per 90 anni, ha sottolineato come quel progetto, a dispetto dello stop del consiglio, potrebbe tornare in auge dopo le elezioni in caso di Ciarapica bis. Nulla di più infondato secondo il sindaco e i partiti che lo appoggiano: «La questione porto sta tristemente diventando argomento di inutili strumentalizzazioni per confondere l’opinione pubblica senza neppure tener conto che il progetto Eurobuilding è già stato ampiamente superato e anzi non esiste più – sottolinea Ciarapica – un tema così importante e di vitale rilievo per lo sviluppo della città come il porto, viene trattato con una superficialità sconcertante e senza serietà da parte di chi aspirerebbe a governare la città senza però avere l’onestà intellettuale che il ruolo richiede. La nostra posizione è avere un porto pubblico dove non c’è spazio per speculazioni edilizie e senza toccare i diritti acquisiti. Gli atti sono trasparenti, consultabili da tutti, la posizione è chiara e stiamo andando avanti con il progetto scelto. – continua Ciarapica – Il prossimo passo sarà quello di pianificare incontri con l’Università di Camerino per illustrare questo bellissimo progetto. Abbiamo dialogato e incontrato gli operatori del porto, perché la sua valorizzazione passa attraverso la condivisione. Le illazioni faziose lasciano il tempo che trovano soprattutto in assenza di programmazione e in presenza solo di parole in libertà. A noi interessa solo lavorare per avere una città più bella, moderna, armonica e sostenibile».

eurobuilding-presentazione-progetto-9-325x206

Un rendering del progetto Dubai per il porto presentato da Eurobuilding

«Su quanto è stato fatto non sussistono dubbi – sottolineano i partiti Lega, Fdi, Forza Italia, Vince Civitanova, Udc, Insieme per Civitanova e Noi con Ciarapica – e il fumo che si sta spargendo per confondere la vista ai cittadini, offendendoli addirittura e trattandoli da persone da svegliare, dimostra solo che si è rimasti davvero a corto di argomenti. Siamo in procinto di fornire un modello di città condiviso, una riqualificazione degli spazi portuali e una messa in sicurezza che si attende da anni. Questa maggioranza lo ha fatto con un lavoro serrato, con confronti a volte duri ma diretti, riuscendo ad arrivare ad una sintesi di posizioni che di sicuro un insieme confuso di liste, alcune delle quali in palese e in netta contrapposizione ideologica fra loro, non potrà certo garantire L’amministrazione ha impostato la rigenerazione urbana di pari passo alla messa in sicurezza del porto, grazie ad azioni concertate e concrete con i massimi referenti della regione Marche che ci hanno dato piena disponibilità per porre in essere ogni misura necessaria per migliorare, innanzitutto, il delicato tema della sicurezza. Questo particolare momento, con il centrodestra che è a pieno titolo al governo della città, della provincia e della regione, in una sorta di  continuum  proficuo, può solo giovare a Civitanova e ai civitanovesi».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =