Progetto “Dubai” per il porto:
«Atti secretati, calpestata la trasparenza»

MANOVRE - Il sindaco ha deciso di portare in Consiglio comunale il no al progetto dell'imprenditore Umberto Antonelli, «ma il parere dell'avvocato Ortenzi costato 25mila euro non è consultabile» rivela il capogruppo Pd, Giulio Silenzi
- caricamento letture
progetto-porto-dubai-silenzi-civitanova-FDM-9-325x217

Giulio Silenzi (Pd) durante una conferenza del Comitato

 

«Progetto Dubai, il Comune ha secretato il parere dell’avvocato incaricato di redigere una consulenza sulla procedura». Giulio Silenzi capogruppo del Partito democratico commenta il dietrofront del sindaco sul progetto relativo all’edificazione residenziale dell’area portuale presentata dall’imprenditore Umberto Antonelli.

L’amministrazione infatti ha intenzione di portare in Consiglio il no al progetto come richiesto più volte dai portuali. «Dopo aver esaltato il progetto del porto Dubai, folgorato sulla via delle elezioni e con la paura di perdere consenso, Ciarapica porta in aula consiliare una proposta che esprime parere contrario al piano della Eurobuilding e chiede ai consiglieri  e non si sa bene ancora come, di votarlo. A questa tappa arriva dopo aver affidato un parere legale, costato ai civitanovesi 25.376 euro, che è stato secretato dal segretario comunale. Alla richiesta di visione della relazione consegnata dall’avvocato Ortenzi, il segretario generale del Comune ha atteso 29 giorni (3 i giorni da regolamento) per rispondere e alla fine il 17 gennaio ha negato gli atti, con la motivazione che il contenuto poteva sfociare in contenziosi legali. Quel parere negato a tutti è stato però usato dal sindaco in una recente intervista concessa in esclusiva e dalla quale si viene a conoscenza che esiste anche un altro parere del dirigente dell’ufficio tecnico comunale contrario a Eurobuilding, anche questo richiesto e ad oggi non consegnato ai consiglieri. Tutto è top secret a Palazzo Sforza. Nessuno sa nulla e ai consiglieri comunali si chiede di esprimere un voto su una vicenda che non conoscono negli aspetti giuridici e che potrebbe prestarsi e rivalse legali da parte della Eurobuilding».

rendering-porto-civitanova-come-dubai-4-e1613647244647-325x228

Uno dei rendering del progetto Eurobuliding

Silenzi sottolinea come al di là della contrarietà del Pd al progetto la posizione del sindaco sia altalenante: «il Pd è stato ed è contro il porto Dubai, così come ha fatto lo scorso luglio e in coerenza con una posizione tenuta fin dal principio, diversamente da un Ciarapica che ha contraddetto tutto quanto sostenuto in precedenza, fino all’apice della seduta consiliare dello scorso luglio quando, pressato dalla protesta popolare, ha mollato Antonelli per riesumare il piano Unicam dell’area portuale respingendo tuttavia – lui e il centro destra – una mozione del Pd che era chiara nel dire no alla Eurobuilding chiedendo di esplicitare in delibera anche lo stop a future previsioni urbanistiche basate sulla realizzazione di cubatura residenziale nel porto. Oggi, con la scadenza elettorale alle porte e mentre la paura del sindaco fa novanta, viene convocata una commissione urbanistica martedì e poi il consiglio comunale giovedì, e i consiglieri sono chiamati a votare con gli atti fondamentali di questa vicenda ad oggi secretati. Il solito Ciarapica che, con la complicità del segretario e della struttura tecnica comunale, calpesta ancora una volta il principio della trasparenza anche nella gestione di atti di rilevante interesse pubblico».

(l. b.)

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X