Regista, attaccante e portiere over:
la Maceratese ha un’urgenza di mercato

SOMMA ALGEBRICA - Oltre alle pedine fondamentali per completare la rosa serve ritrovare il carattere necessario per affrontare questo campionato. Vincere lo scontro diretto di domenica all'Helvia Recina con il Chiesanuova è impresa difficile ma non impossibile
- caricamento letture

 

enrico-maria-scattolini

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

LA MACERATESE perde a Monterubbiano l’imbattibilità ma non l’abitudine al silenzio stampa (-).

IMPOSTO (-) nell’oscurità di fine partita.

OSTATIVO (-) soprattutto nei confronti dei giornalisti maceratesi presenti al “Mariotti”.

CHE CONTINUANO A SEGUIRE PAZIENTEMENTE LA RATA nonostante la sua caduta verticale (-) dagli abituali campionati del passato, che stanno diventando ricordi sempre più remoti.

COME IL SOTTOSCRITTO nonostante la sua veneranda età (-).

IN TALI CIRCOSTANZE (-) confesso di essere tentato di rispondere alla “serrata” della società con lo sciopero mio personale e possibilmente dei colleghi.

Azione-di-giocoVA COMUNQUE DETTO che si è tolto poco alle attese di chi segue giornali, radio e tv perché il contenuto delle interviste ai protagonisti sarebbe stato insignificante come il match da poco conclusosi (—).

GIOCATO MALE (—) dai biancorossi.

NON TANTO E NON SOLO sul piano tecnico, quanto, a mio parere, sotto il profilo psicologico (-).

NON C’E’ STATA INFATTI REAZIONE EMOTIVA (-) all’immediato vantaggio dei padroni di casa ed al loro raddoppio di metà ripresa.

SALVO LA PARENTESI (+) di una decina di minuti/un quarto d’ora dopo l’agghiacciante avvio dell’incontro.

PUCCI SULLA FASCIA DESTRA E ZANDRI SU QUELLA MANCINA hanno tentato di sostenere l’attacco con inserimenti in profondità (+).

Esultanza-dopo-il-gol-Monterubbianese

L’esultanza della Monterubbianese

I LORO CROSS (-) PERO’ sono stati sempre facilmente controllati dai difendenti di movimento del Monterubbiano, o neutralizzati dalle facili uscite in presa alta dell’esperto portiere Osso. Che avrebbe avuto vita tranquilla sino alla conclusione della partita.

POI E’ SUBENTRATA LA SCONFORTANTE RASSEGNAZIONE (—) al primo kappaò stagionale.

CONSEGUENZA (—) di una retroguardia gravemente disattenta; di un centrocampo incapace di scrollarsi di dosso la pressione del Monterubbiano (favorita dalle limitate dimensioni del terreno di gioco), nonostante la presenza di Pucci, per impostare una manovra decente; e di un’asfittica linea di punta che ha confermato l’…..incomunicabilità fra Mastronunzio e Tittarelli.

QUEST’ULTIMO PIU’ VOLTE COSTRETTO a spostarsi sugli esterni per trovare, a stento, spazio vitale.

DOPO LE DUE OCCASIONI CASALINGHE non sfruttate (-), contro il Monticelli e l’Atletico Centobuchi, di accorciare le distanze o addirittura di raggiungere il Chiesanuova in cima alla classifica, la sconfitta di sabato scorso ha tolto alla Maceratese il secondo posto (conquistato dal risorto Monturano).

Azione-di-giocoLA CHANCE PER RIFARSI con gli interessi è comunque a portata di mano (+). Nello scontro diretto di domenica prossima, all’Helvia Recina, con la capolista.

SARA’ IMPRESA DIFFICILE, ma non impossibile (+).

DOVRA’ ESSERE PERO’ AFFRONTATA da una Rata ben diversa dalla squadra anonima di Monterubbiano (-). Anche sul piano caratteriale.

INTANTO E’ SEMPRE PIU’ URGENTE il ritorno al mercato nei prossimi giorni (+).

OBIETTIVI INELUDIBILI (+) un regista ed un attaccante. Però un occhio lo riserverei anche ad un portiere esperto.

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X