Pulizia dei fiumi, la proposta di legge
approvata con urgenza dalla Giunta

REGIONE - Ora l'iter passa in Consiglio. Il presidente Spacca, ha incontrato i sindaci della vallata del Potenza: "Entro questo mese il Governo dovrebbe accettare la richiesta avanzata riguardo allo stato di calamità"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Gian Mario Spacca a colloquio con i sindaci

Gian Mario Spacca a colloquio con i sindaci

Il presidente della Regione, Gian Mario Spacca, ha incontrato questa mattina, prima dell’inizio della seduta del Consiglio regionale, i sindaci della vallata del Potenza giunti in aula per richiedere l’adozione di misure urgenti per la pulizia dei corsi d’acqua. Dopo gli ultimi fenomeni alluvionali, con l’esondazione di fiumi in tutto il territorio regionale, è infatti cresciuto l’allarme dei territori. Spacca ha ricordato che ieri la Giunta regionale ha approvato, con una corsia preferenziale e con somma urgenza, la proposta di legge sulla pulizia dei fiumi – proposta che è stata portata oggi all’esame del Consiglio – e ha rassicurato i sindaci sulla priorità assegnata dalla Regione al provvedimento.
Spacca ha sottolineato la necessità di andare subito all’iscrizione della proposta di legge all’ordine del giorno, per la successiva votazione.

Con l’approvazione della legge, sin da subito sarà possibile entrare a regime con gli interventi di manutenzione dei fiumi, con l’attribuzione alle Province della relativa competenza. C’è poi l’impegno della Regione ad approvare, entro il prossimo 31 gennaio, le linee guida che, questa volta, sarà possibile redigere grazie alla coerenza del testo della legge approvata.
Spacca ha infine aggiornato i sindaci sullo situazione, dopo la richiesta da parte della Regione dello stato d’emergenza per le calamità delle ultime settimane. «Entro questo mese – ha detto il presidente – il Governo dovrebbe accettare la nostra richiesta. Nel frattempo, pochi giorni fa, sono state rese disponibili le risorse per 14 milioni di euro relative all’alluvione del 2011 e alla neve del 2012 che la Regione assegnerà agli enti locali al massimo entro un paio di mesi».

 

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X