Fratelli d'Italia

Marche in giallo, le regole

LE INDICAZIONI della Regione dopo il provvedimento che entrerà in vigore da lunedì. Vige l'obbligo delle mascherine all'aperto, sul resto rimane la rigorosa applicazione delle norme sul Green Pass
- caricamento letture
SuperGrennPass_FF-24-650x434

Controlli del green pass

 

Le Marche entreranno in zona gialla da lunedì 20 dicembre. Il passaggio di fascia l’avevamo anticipato ieri sera e ora ecco le regole, che sono cambiate rispetto al passato con l’ingresso del Super green pass dal 6 dicembre (che ha una validità di 9 mesi dall’ultima somministrazione). Ecco cosa cambia secondo quanto indicato dalla Regione.  

Le nuove regole per la zona Gialla:

Ristoranti e bar – sono aperti e disponibili per l’asporto o la consegna a domicilio; solo chi è in possesso del Super Green pass può sedersi e consumare al chiuso. Per i possessori del super green pass decade la regola di essere in massimo quattro persone al tavolo. Consumazione al tavolo all’aperto: consentita sia con che senza Green Pass. Consumazione al banco: consentita sia con che senza Green Pass.

Negozi e attività commerciali – è possibile entrare nei negozi senza il Green pass. Allo stesso modo è possibile accedere agli uffici pubblici per usufruire dei servizi.

Strutture ricettive – negli alberghi viene richiesto il Green pass, che prima non era obbligatorio per accedere alle strutture ricettive. L’alloggio negli alberghi è riservato a chi è in possesso di Green pass o Super Green pass. Il servizio di ristorazione all’aperto non riservato ai clienti dell’albergo è consentito anche senza Green pass. Il servizio di ristorazione al chiuso non riservato ai clienti dell’albergo è consentito solo con il Super Green pass.

Attività ed eventi culturali – Accesso a spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali (con capienza al 100%). Al chiuso: solo con Super green pass. Mostre, musei, luoghi di cultura: serve il green pass.

Mascherine – obbligo delle mascherine anche all’aperto, oltre che al chiuso, decade anche il coprifuoco, quindi non ci sono più limiti orari alla circolazione e non è più necessaria l’autocertificazione.

Spostamenti – non ci sono limitazioni, si può uscire dal comune di residenza, provincia, regione e non ci sono limiti orari.

Mezzi pubblici – aerei, treni, navi e traghetti; autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni; autobus e pullman adibiti a servizi di noleggio con conducente, mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale: è consentito prenderli ma con green pass base o rafforzato.  Mezzi non di linea: si possono prendere anche senza green pass.

Attività lavorative – Per lavorare basta solo il Green pass base, eccetto quei lavoratori per cui è previsto l’obbligo vaccinale. Anche l’accesso alla mensa aziendale è previsto per chi ha il Green pass e il Super Green pass, mentre non può accedervi chi è sfornito di certificazione verde.

Stadi ed eventi sportivi – Accesso a eventi e competizioni sportivi in stadi e palazzetti (capienza del 60% al chiuso e del 75% all’aperto): serve il Super green pass.

Zona gialla anticipata al 20 dicembre «In due giorni incremento superiore a quello di una settimana»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni = 1