Scritta no vax davanti alla scuola:
denunciato un 50enne

CALDAROLA - L'uomo è stato individuato dai carabinieri. Deve rispondere di danneggiamento. Con lo spray ha scritto: "Il vaccino uccide" di fronte alla scala d'ingresso dell'istituto De Magistris. Il sindaco Giuseppetti: «E' inaccettabile che si arrivi a questo»
- caricamento letture
scritte-no-vax-caldarola

La scritta comparsa davanti alle scuole di Caldarola

AGGIORNAMENTO DELLE 15,25 – I militari nel giro di poche ore hanno identificato il presunto responsabile della scritta. Si tratta di un uomo di 50 anni, straniero, che vive in un comune vicino a Caldarola. È emerso che l’uomo frequenta Caldarola per fare delle spese e ha espresso il convincimento di voler pubblicizzare i suoi ideali. I militari hanno trovato e sequestrato le bombolette spray rosse usate per fare la scritta e un coltello di cui è vietato il porto. La denuncia è per danneggiamento aggravato di 27 metri quadrati di pavimentazione (che a causa del tipo di materiale di cui è rivestita non consente la cancellazione) e per porto abusivo di armi.

***

“Il vaccino uccide”. E’ questo il contenuto di due scritte comparse nella notte davanti alle scuole medie ed elementari del plesso De Magistris di Caldarola. Scritte no vax che sembrano vergate dalla stessa mano che a fine ottobre “colpì” anche a Macerata, anche il quel caso davanti a diverse scuole e non solo.

giuseppetti

Luca Maria Giuseppetti

Ad accumunare le scritte comparse a distanza di oltre un mese, oltre al coloro rosso della bomboletta utilizzata, anche e soprattutto quella che dovrebbe essere la firma: una W cerchiata. Era sotto alle scritte trovate nel capoluogo, è ricomparsa adesso sotto a quelle di Caldarola. Il Comune, oltre a provvedere alla immediata cancellazione, ha anche informato i carabinieri che hanno avviato le indagini.

«E’ una cosa che non fa piacere e che non tollero – dichiara il sindaco Luca Maria Giuseppetti, che proprio ieri è tornato al lavoro dopo la quarantena iniziata il 26 novembre – in modo particolare perché è successo davanti alle scuole. Sul vaccino ognuno è libero di fare come vuole, visto che non c’è l’obbligo, e io rispetto tutte le posizioni. Ma non accetto che si arrivi a questo, soprattutto perché di mezzo ci sono i bambini».

 

Scritte no vax davanti alle scuole, vandali in azione a Macerata (Foto)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =