Contagi in risalita nelle Marche,
otto ricoveri in più
Deceduto un 78enne di Macerata

IL BOLLETTINO del Servizio Sanità - Testati 3.731 tamponi nel percorso nuove diagnosi, nel Maceratese sono 119 i nuovi contagi
- caricamento letture

Tamponi-mogliano_censored

Il Covid continua a farsi sentire: da tre giorni si registra un significativo numero di nuovi casi. Oggi sono 595. Se il primo giorno, il 9 dicembre, poteva essere considerato di assestamento, vista la ridotta refertazione dell’8 dicembre, giorno festivo, i dati di ieri e oggi confermano una fase di aumento dell’incidenza da valutare i prossimi giorni. La fascia di età più colpita è quella tra i  25 e i 59 anni.

Come già detto oggi sono 595 i nuovi contagi nelle Marche. A comunicarlo il Servizio sanità della Regione nel consueto bollettino, in cui viene comunicato anche il decesso di un 78enne di Macerata con patologie pregresse che era ricoverato nella Residenza Valdaso. In aumento rispetto a ieri l’incidenza dei positivi (passa dal 14,2% ieri al 15,9%). Cresce ancora il tasso cumulativo di contagi ogni 100mila abitanti (da 192,35 a 200,41). Nelle ultime 24 ore sono stati testati 6.448 tamponi: 3.731 nel percorso nuove diagnosi e 2.717 nel percorso guariti. La provincia che ha fatto registrare più contagi è Ancona (196), seguono Pesaro (156), Macerata (119), Ascoli (63), Fermo (40), 21 da fuori regione. Di questi, 161 sono tra under 18, 29 tra 19 e 24 anni, 149 tra 25 e 44 anni, 125 tra 45 e 59 anni, 131 tra gli over 60. I sintomatici sono 145. I contagi sono avvenuti per un contatto domestico (186) o dopo un contatto stretto con un positivo (143 casi). Undici i contagi in setting scolastico e tre in contesto lavorativo. L’occupazione di terapie intensive da parte dei non vaccinati è al 77%, quella in area medica è del 58%. I prenotati per la terza dose dal 22 novembre sono più di 200mila. Venendo ai ricoveri, sono 8 in più nelle ultime 24 ore: due in terapia intensiva (34 posti letto, il 13.6%), e sei in area medica (118 posti letto, il 12.2%). Stabili (30, di cui 3 a Civitanova e 3 a Macerata) quelli in semintensiva, 152 in tutto i ricoverati nelle strutture ospedaliere, 22 nei pronto soccorso (di cui 3 a Civitanova e 3 a Macerata), 11 i dimessi. Nella valutazione di martedì hanno un’alta probabilità di stare fuori dai parametri: Lombardia, Veneto e Liguria.

(Ultimo aggiornamento alle 14,55)

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =