Covid-19, le misure di Civitanova:
«Posticipate bollette acqua e Tari»

I PROVVEDIMENTI del Comune per il sostegno a famiglie e attività produttive con il rafforzamento della prevenzione e sensibilizzazione per il contenimento della diffusione. Fra le iniziative l’assistenza educativa a domicilio per le famiglie con figli disabili, il potenziamento del Sad anziani, l’abbattimento delle rette dei nidi d’infanzia, la sospensione della tassa di soggiorno fino al 30 giugno
- caricamento letture

 

coronavirus-consiglio-comunale-civitanova-2-650x488

I partecipanti al tavolo che si è svolto nella sala del Consiglio comunale di Civitanova

 

«Un tavolo urgente nel quale sono state stabilite nuove misure per il sostegno a famiglie e attività produttive con il rafforzamento della prevenzione e sensibilizzazione per il contenimento della diffusione del Coronavirus». Si è svolto stamattina, nella sala del Consiglio comunale di Civitanova. A darne notizia è l’Ente in una nota. Hanno partecipato il sindaco Fabrizio Ciarapica, il segretario generale Sergio Morosi, il vice sindaco Fausto Troiani e gli assessori comunali, insieme a Polizia locale, Protezione civile, dirigenti e tutti i responsabili dei settori comunali per analizzare le disposizioni del nuovo Dpcm dell’8 marzo in vigore fino al 3 aprile. Presenti anche il direttore sanitario e quello amministrativo dell’Asp Paolo Ricci, Elisa Di Stefano e Patrizia Zallocco. «All’ordine del giorno l’assistenza educativa a domicilio per le famiglie con figli disabili, il potenziamento del Sad anziani e altre misure per sostenere le attività produttive e le famiglie quali l’abbattimento delle rette dei nidi d’infanzia, il posticipo della scadenza della Tari, delle bollette dell’acqua e sospensione della tassa di soggiorno fino al 30 giugno oltre che una campagna di informazione e monitoraggio», si legge nel comunicato.

Ecco spiegati nel dettaglio i provvedimenti.

coronavirus-consiglio-comunale-civitanova-4-325x244Alunni con disabilità – «Al fine di garantire alle famiglie la prosecuzione dell’assistenza scolastica anche in ambito familiare, limitatamente al periodo di vigenza delle prescrizioni adottate, l’Amministrazione comunale ha disposto la possibilità di convertire il servizio suddetto in ambito domiciliare. Chi fosse interessato ad usufruire di tale servizio può rivolgersi ai seguenti numeri di telefono: tel:0733822225, tel:0733822241, tel:0733822259».

Anziani – «Potenziamento del servizio di assistenza domiciliare ove richiesto e necessario per quegli anziani che già usufruiscono del Sad».

Asili nido – «saranno rimborsati i giorni di non frequenza a causa della chiusura delle strutture imposto dal decreto».

Bollette acqua – «Con Atac si è stabilito che, per tutte le utenze, il pagamento delle bollette di prossima fatturazione con scadenza 15 aprile, 15 maggio, 15 giugno potrà essere posticipato al mese successivo e ove necessario rateizzato su richiesta. I cittadini riceveranno comunicazione nella prossima bolletta».

coronavirus-consiglio-comunale-civitanova-3-325x244Tari – «La prima rata della tassa rifiuti con scadenza 31 marzo potrà essere pagata insieme alla seconda scadente il 31 maggio, senza sanzioni e interessi».

Tassa Soggiorno – «Verrà portata in consiglio comunale per l’approvazione la sospensione fino al 30 giugno».

Campagna informativa e di controllo – «La Polizia municipale e la Protezione civile insieme avvieranno una campagna informativa e di monitoraggio in tutta la città per dare le giuste indicazioni alle strutture commerciali sulle buone regole e prassi da seguire per evitare il diffondersi del contagio (giuste distanze indicate nel decreto, afflusso di persone nei locali ecc.)».

Manifesti – «L’amministrazione comunale ha predisposto anche una campagna informativa tramite affissione di manifesti per divulgare le misure igieniche da osservare da parte di tutta la cittadinanza per il contenimento del virus».

Ciarapica_CoronaVirus_FF-11-325x217

Il sindaco Fabrizio Ciarapica

«Tutte le misure vanno attuate col buon senso e di volta in volta occorre ricalibrarle in base alle necessità – ha concluso il sindaco Ciarapica -. L’amministrazione comunale sta lavorando a stretto contatto con la regione, la prefettura, l’Asur, sindaci, le Forze dell’Ordine, le associazioni e tutti coloro che sono coinvolti in questa emergenza. La nostra comunità non deve perdere la fiducia ma essere coesa e coscienziosa in questo momento così difficile in cui ciascuno deve fare la sua parte.  Confido nei Civitanovesi e nel loro spirito di responsabilità, solidarietà e attenzione nei confronti di tutti e soprattutto verso le persone più fragili.  Grazie del vostro aiuto”. Chi è rientrato in città dalle zone rosse è obbligato a contattare il numero verde regionale tel:800936677 attivo dalle 8 alle 20.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X