Coronavirus, i sindacati:
«Attenzione alle truffe
agli anziani»

COVID-19 - I segretari di Cgil, Cisl e Uil chiedono maggiore cura per i pensionati, anche in termini di prevenzione: «Sono quelle che possono subire, dal contagio, le peggiori conseguenze, in modo particolare coloro che hanno gravi patologie»
- caricamento letture

 

 

truffa-3-400x207

Foto d’archivio

 

«Attenzione e controllo alle truffe, che in questi giorni di emergenza coronavirus si stanno verificando nei confronti degli anziani: dai tentativi di introdursi in casa con la scusa di controlli, alla vendita a prezzi assurdi di mascherine e disinfettanti di dubbia efficacia». Chiedono cautela Elio Cerri, Mario Canale e Marina Marozzi, segretari regionali dei sindacati dei pensionati Cgil, Cisl e Uil. Una cautela che deve partire prima di tutto dall’aspetto sanitario. «Serve la massima attenzione nei confronti delle persone anziane in quanto sono quelle che possono subire, dal contagio, le peggiori conseguenze, in modo particolare coloro che hanno gravi patologie. E’ offensivo far intendere che il coronavirus colpisca solo gli anziani e le persone più fragili e richiamiamo tutti ad un po’ più di attenzione e rispetto. Piena fiducia ai medici, al servizio sanitario nazionale e vicinanza anche a coloro che sono in prima linea e che si trovano, in questi giorni, ad affrontare situazioni complesse che rischiano di compromettere la propria salute per tutelare quella degli altri».

I segretari sottolineano anche l’importanza di attenersi alle misure emanate dal Governo e dalla Regione, necessarie per arginare, per quanto possibile, l’espandersi del contagio ed evitare così di mettere a rischio non solo la propria salute ma anche quella della collettività. Forte preoccupazione, anche, per le ricadute sull’economia marchigiana e le conseguenze che ne subiranno i lavoratori e i pensionati.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X