Fdi batte le mani per Parcaroli,
la Lega applaude Pignataro

MACERATA 2020 - Il candidato sindaco leghista ha incontrato gli alleati di Fdi in una conviviale alla Filarmonica. Marchetti: «Lavoro encomiabile della Questura per il maxi sequestro di droga sintetica a Civitanova». Nel centrosinistra riunione di maggioranza per l'ok alle otto liste
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

sandro-parcaroli-cena-fratelli-ditalia

Sandro Parcaroli ieri sera alla cena di Fratelli d’Italia

 

di Luca Patrassi 

Riunione di coalizione ieri sera per il centrosinistra, incontri di partito per il centrodestra. Sul fronte del centrosinistra il candidato sindaco Narciso Ricotta ha chiamato a raccolta i referenti delle varie liste (arrivate a otto con quella del trio Cossiri-Carelli-Garufi) per fare il punto della situazione e per definire le strategie elettorali: Ricotta assicura che si viaggia nella piena condivisione del programma e dei soggetti attuatori. Quanto al centrodestra ieri sera ci sono state un’assemblea degli iscritti della Lega e una conviviale di Fdi con il candidato sindaco Sandro Parcaroli. La Lega ha parlato di programmi ed alcuni iscritti hanno avanzato proposte che andranno portate al tavolo della coalizione quando saranno definiti i contenuti della sfida elettorale. Approfonditi i temi legati alla campagna elettorale e sono state discusse alcune proposte. Presente anche il candidato sindaco, accolto con entusiasmo l’altra sera dall’assemblea degli iscritti dove ha voluto chiarire: “Sono Sandro Parcaroli. Leghista”.

Fratelli d’Italia ha inviato iscritti e simpatizzanti – una settantina e non di più per i vincoli imposti dai protocolli anti Covid – a una conviviale che si è svolta nella sede estiva della Filarmonica in via Valenti. C’erano il segretario cittadino di Fdi Paolo Renna, diversi esponenti del direttivo – tra questi Pastori, Bruzzesi, Benedetti e Virgili –il consigliere regionale Elena Leonardi, il segretario provinciale Massimo Belvederesi, il dirigente nazionale Mirco Braconi, Simone Livi, Francesca D’Alessandro e Fabio Pistarelli. Una delle questioni ricorrenti è la formazione delle liste: non è facilissimo trovare i candidati. Non tutte le liste saranno di 32 componenti, alcune si fermano al minimo, altri sono ancora alla ricerca di candidati. Manca comunque ancora un mese alla presentazione delle liste e dunque c’è il tempo per correre ai ripari anche se i numeri sono imponenti per poter chiudere le venti liste che dovrebbero partecipare alla competizione elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale e l’elezione del sindaco di Macerata.

marchetti

Riccardo Marchetti, commissario regionale della Lega

Intanto “La Lega plaude al maxi sequestro di droga sintetica a Civitanova frutto dell’attenta vigilanza e dell’encomiabile, tempestiva azione della Questura di Macerata guidata da Antonio Pignataro. Condividiamo totalmente l’allarme per una politica buonista che, consentendo l’apertura di negozi di cannabis, contribuisce alla sottovalutazione del problema tossicodipendenza e non supporta l’azione di prevenzione a tutela dei più giovani. L’azione del Questore e dei suoi uomini è provvidenziale baluardo alla crescente preoccupazione per la loro salute e integrità così scarsamente tutelate dalla politica”. Lo dichiarano il commissario della Lega Marche Riccardo Marchetti e il coordinatore provinciale Simone Merlini.  “È sempre più evidente che il fenomeno delle dipendenze dei giovanissimi dalle cosiddette ‘pasticche’ è il problema su cui focalizzare l’attenzione perché la loro diffusione cresce di pari passo alla pericolosità intrinseca dovuta al basso costo e alla sintesi di nuove e devastanti molecole – continuano Marchetti e Merlini – Sono droghe ideali per alimentare il micro spaccio, piaga di ambito scolastico, oltre ad essere pervasive in maniera incontrollabile. Bene fa il questore Pignataro a voler effettuare controlli stringenti anche sui locali: servono l’aiuto e la vigilanza di tutti. Di fronte a questo scenario normalizzare la trasgressione attraverso i negozi di cannabis light è totalmente controproducente: la droga è droga e fa male, questo è l’unico messaggio che deve passare per non ritrovarci un’escalation di casi come quello dei giovanissimi morti a Terni per uno sballo da 15 euro”.

 

 

Blitz al casello di Civitanova, sequestrati 2,5 chili di Mdma: due uomini in manette

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X