Macerata Insieme anima il Sasso d’Italia:
«Convivenza cuore pulsante dei luoghi»

INIZIATIVA - La lista di centrosinistra in collaborazione con Gruca, Nuovi Amici e Scarabò ha proposto attività ludiche e laboratoriali con i bambini, le bambine e le famiglie
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pomeriggi_verde_sasso_italia-3-325x244

Giochi e divertimento al Sasso d’Italia

Il P.E.T. (Piano Educativo Territoriale), ideato dalla lista civica Macerata Insieme, ieri ha preso avvio con il primo dei “Pomeriggi al verde”. «Una giornata – si legge in una nota della lista che appoggerà alle prossime elezioni il candidato sindaco del centrosinistra Narciso Ricotta –  dedicata alla valorizzazione di uno spazio verde tanto caro ai maceratesi e che oggi è stato posto in risalto con questa iniziativa, tornando all’attenzione della cittadinanza. Il Sasso d’Italia, infatti, ha recuperato visibilità e ha ospitato l’inizio di una nuova cura comunitaria finalizzata a fare della convivenza il cuore pulsante di luoghi a lungo trascurati. Macerata Insieme, coinvolgendo alcune realtà associative del quartiere, con questo primo passo concreto intende restituire allo spazio urbano una precisa dimensione di socialità educante preoccupandosi dell’ambiente e dell’abitare la città sotto molteplici profili. pomeriggi_verde_sasso_italia-1-325x214All’evento hanno partecipato le associazioni: Gruca, Nuovi Amici e Scarabò. Ciascuna ha realizzato attività ludiche e laboratoriali con i bambini, le bambine e le famiglie. Macerata Insieme dà appuntamento al prossimo “Pomeriggio al verde” giovedì 30 luglio, di nuovo al Sasso d’Italia».

 

 

 

Maurizio-Zamponi-Paola-calamita-David-Miliozi-Marco-Carozza-Renata-lalli-Laura-Copparoni-

Maurizio Zamponi, Paola Calamita, David Miliozzi, Marco Carozza, Renata Lelli e Laura Copparoni

 

pomeriggi_verde_sasso_italia-2

pomeriggi_verde_sasso_italia-4

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X