Centrodestra senza candidato sindaco
Si attendono i vertici della Lega

MACERATA 2020 - L'imprenditore Sandro Parcaroli e il consigliere Andrea Marchiori restano in attesa. Si dovrebbe decidere entro sabato, con l'arrivo di Salvini nelle Marche. Sul fronte Regionali i partiti stanno definendo la pratica della formazione delle liste
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
MARCHETTI-SALVINI

Riccardo Marchetti con Matteo Salvini

 

di Luca Patrassi 

Le ragioni del cuore, l’esigenza di utilizzare al meglio una risorsa importante: la partita legata alla scelta del candidato sindaco del centrodestra è arrivata alle battute finale. Tra domani e sabato si chiude, probabilmente in contemporanea con la visita del leader della Lega Matteo Salvini. In campo, da mesi, c’è il candidato sindaco che la Lega, allora guidata dal commissario regionale Paolo Arrigoni, aveva indicato nel consigliere comunale Andrea Marchiori. Con il capitano in pectore non è però uscita dagli spogliatoi la squadra, nessuno tra gli altri partiti e tra le forze civiche finora ha detto di voler scendere in campo con quelle condizioni. Nello stanzino dell’arbitro c’è il nuovo commissario regionale della Lega Riccardo Augusto Marchetti che, nella speranza di giocare a ranghi completi e non da soli, tenta di cambiare guida affidandosi ad un altro candidato sindaco. La Lega è ripartita da dove tutto era iniziato, dalla candidatura di Sandro Parcaroli, il patron della Med Store, che però in molti vorrebbero in Regione. L’interessato sembra combattuto tra le ragioni del cuore che gli farebbero scegliere la candidatura a sindaco e quelle dei partiti del centrodestra che vorrebbero impegnarlo in uno scenario più vasto, complesso ed articolato dove magari la visione di un imprenditore di talento sarebbe più utile. Questione di ore per chiudere, in un senso o nell’altro. Se non fosse Parcaroli, la Lega dovrebbe affrontare un altro percorso di consolidamento della coalizione. Su Marchiori non c’è condivisione, alcuni Civici hanno già detto chiaramente che non sarebbero della partita. Ritornerebbe il rito infinito dei veti incrociati e delle riunioni fiume anche se sarà la Lega a indicare il nome del candidato. Ed allora di nuovo si rincorrono i nomi appunto di Marchiori, poi di Anna Menghi, di Maurizio Mosca, di Raffaele delle Fave. Un’ipotesi è anche quella che porta da Riccardo Sacchi anche se appare difficile che la Lega possa rinunciare ad esprimere un proprio candidato a vantaggio di Forza Italia.

Sul fronte delle elezioni regionali i partiti stanno definendo la pratica della formazione delle liste. Stasera si riunisce il circolo del Pd per le indicazioni di Macerata: i nomi che ricorrono sono quelli del sindaco Romano Carancini e del segretario del circolo dem Stefano Di Pietro. Più in generale saranno della partita il consigliere regione Francesco Micucci e il sindaco di Montecassiano Leonardo Catena. Per i renziani i nomi sono quelli della segretaria provinciale Teresa Lambertucci , dell’ex sindaco di Recanati ed ora portavoce del sindaco di Ancona Francesco Fiordomo e dell’ex rettore Unicam Flavio Corradini. In casa Lega il primo nodo è quello legato alla presenza o meno di Sandro Parcaroli, poi i nomi ricorrenti sono quelli del consigliere uscente Luigi Zura Puntaroni, dell’imprenditrice Barbara Cacciolari, della portorecanatese Emanuela Addario, di Rosella Ruani e di Giovanni Gabrielli. A guidare il sestetto maceratese di Fratelli d’Italia ci sarà Elena Leonardi, poi il civitanovese Pierpaolo Borroni, il treiese Andrea Mozzoni e il tolentinate Francesco Colosi. Con Forza Italia ci sono il coordinatore provinciale Riccardo Sacchi, il civitanovese Corrado Perugini, il presidente del consiglio di Civitanova Claudio Morresi e la tolentinate Alessia Pupo. A sinistra correrà il coordinatore regionale di Articolo 1 Massimo Montesi. La civica regionale di centrosinistra vedrà in corsa il consigliere regionale uscente Sandro Bisonni e l’ex sindaco socialista di Morrovalle Francesco Acquaroli.

Salvini dal sud al nord delle Marche «Pronti a garantire alla regione il governo che merita»

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X