Centrodestra, tutti da Parcaroli
Pressing per la candidatura a sindaco

MACERATA 2020 - Via vai di esponenti politici oggi alla Med Store per convincere l'imprenditore. Sul suo nome sarebbero tutti d'accordo ma lui è ancora indeciso tra la candidatura a primo cittadino nel capoluogo e quella a consigliere regionale per l'entroterra maceratese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
sandro-parcaroli-e-andrea-marchiori

Sandro Parcaroli e Andrea Marchiori

 

di Luca Patrassi

Sciolto il rebus del candidato governatore della Regione Marche, a vantaggio del deputato di Fratelli d’Italia Francesco Acquaroli, sul tavolo ora si pone con urgenza la questione del candidato sindaco di Macerata. Il tavolo del centrodestra dovrebbe essere riconvocato a strettissimo giro di posta da quanti si occupano di formare una coalizione per le elezioni comunali a Macerata. L’ultima presa di posizione, prima della pandemia, era stata la candidatura a sindaco, da parte della Lega, dell’avvocato Andrea Marchiori. Da allora buio totale. Incassato il pass dalla Lega, Marchiori non è però riuscito ad allargare il consenso sulla sua candidatura. Peraltro aveva avuto dalla sua il fatto che l’imprenditore Sandro Parcaroli, inizialmente indicato da molti partiti ed anche all’interno della Lega come il candidato ideale, avesse fatto un passo indietro a sostegno di Marchiori per orientarsi verso le regionali. Oggi il telefonino di Marchiori squillava a vuoto, nessuna indicazione sui movimenti.

Sandro-Parcaroli_Med-Store_Foto-LB-2-400x267

Sandro Parcaroli, patron di Med Store

Di sicuro c’è il fatto che a Piediripa da Parcaroli sono andati in visita molti esponenti del centrodestra. Anche oggi dopo l’ufficializzazione della candidatura di Acquaroli in Regione. Dicono che Parcaroli sia in riflessione, incerto tra la candidatura a sindaco nel capoluogo e quella a consigliere regionale, sempre fronte Lega. Sono in molti a premere. C’è chi lo vorrebbe candidato sindaco per amore del centrodestra, della città ed anche di qualcosa di altro non dichiarato: candidandosi in Regione Parcaroli toglierebbe sicuramente preferenze ad altri candidati di diversi partiti della coalizione moderata che aspirano ad entrare o a rientrare a Palazzo Raffaello. C’è anche chi lo vedrebbe meglio in Regione, una risorsa importante per il centrodestra e per l’entroterra maceratese. Parcaroli, narrano, è sicuramente attratto dall’ipotesi di candidarsi a sindaco per il suo progetto di città, ma ha anche tante persone che lo sconsigliano vivamente. In ogni caso questione tornata in mano a Parcaroli che ha pochi giorni per chiudere la fase della riflessione. Se l’imprenditore Parcaroli dovesse dire di no per il Comune? L’ipotesi principale è che la Lega, e a quel punto anche il resto della coalizione, resti su Marchiori. Possibile, ma un pochettino più remota, l’ipotesi che la Lega butti a mare – per dire – Marchiori e viri su un candidato da scegliersi tra Maurizio Mosca, Anna Menghi e Raffaele Delle Fave.

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X