«Dobbiamo vincere»
Ma non ditelo a nessuno

SOMMA ALGEBRICA - L'imperativo del presidente Crocioni durante la presentazione della Maceratese in Comune. Dichiarazioni praticamente identiche a quelle rilasciate in questa rubrica dal dt Carassai e poi inspiegabilmente smentite da una nota stampa a dir poco discutibile della società

- caricamento letture
Maceratese_FF-5-650x434

La presentazione della squadra in Comune

di Enrico Maria Scattolini

CERIMONIA ORMAI CONSUETA (+), la presentazione della Rata alle autorità municipali ieri nella sala consiliare del Comune di Macerata (leggi l’articolo).

enrico-maria-scattolini-1-325x346

Enrico Maria Scattolini

QUESTA VOLTA però di significativa intonazione per il clima di ottimismo (+) che l’ha caratterizzata.

GENERALE LA CONSAPEVOLEZZA (+) di una Maceratese costruita per un campionato di assoluto livello.

OVVIAMENTE MOLTO SODDISFATTO l’allenatore Lattanzi, che ha elogiato la società per i suoi consistenti investimenti (+), pur se probabilmente gli creeranno imbarazzi nelle scelte.

Sfredda_Maceratese_FF-16-325x217

Il ds Giuseppe Sfredda

COSI’ COME IL DIRETTORE SPORTIVO SFREDDA: ha operato sul mercato con abilità (+), concludendolo con la performance dell’acquisto di Minnozzi.

MA E’ STATO CROCIONI il più deciso di tutti.

IL SUO INTERVENTO “VIRGOLETTATO”, riportato nell’articolo del collega Giustozzi, è significativa espressione del suo ottimismo (+).

L’IMPERATIVO DEL SUCCESSO FINALE l’ha rivolto direttamente ai giocatori: «Dobbiamo vincere, dobbiamo vincere. Come dissi quando vincemmo il torneo di Promozione dobbiamo vincere in qualunque modo: entrando dalla porta, dal portone o dalla finestra». 

RICOLLEGANDOSI, scaramanticamente, a quanto fece nella stagione di promozione d’un paio di anni fa, con la squadra allora allenata da Sauro Trillini.

Crocioni_Maceratese_FF-11-325x217

L’intervento del presidente Alberto Crocioni

IL SUO STIMOLO DI ALLORA contribuì alla strepitosa “cavalcata” finale della Rata che, con una lunga serie di vittorie, riuscì a cancellare il gap in classifica con il Chiesanuova e di superarlo d’un soffio sul filo di lana (+++).

IN QUESTO CONTESTO s’inquadra il pronostico (“vinceremo il campionato”) che mi ha fatto il direttore tecnico Carassai, dopo l’amichevole di Treia contro l’Aurora.

DUNQUE: non un pensiero isolato, ma comune.

ANCHE SE POI SMENTITO dall’ufficio stampa del club biancorosso, che con una discutibile nota stampa messa in pasto ai tifosi, sostanzialmente ha messo in dubbio la mia buona fede.

lattanzi-maceratese

Ermanno Carassai, primo a destra di mister Lattanzi, durante la presentazione alla stampa

COSA CHE NON MI E’ MAI ACCADUTA in oltre 60 anni di attività giornalistica, gran parte dedicata alla Maceratese.

RIBADISCO che quell’affermazione («Sono convinto che vinceremo il campionato») non certo scandalosa, è uscita dalla bocca del signor Carassai, nell’intervallo fra due mie interviste televisive in rapida successione: una a Lattanzi, l’altra allo stesso dt. Da me avvertito che l’avrei scritta. Non ci fu opposizione.

LUNEDI’SCORSO, a latere della “festa” biancorossa, mi sono permesso di ricordarglielo.

A BENEFICIO della chiarezza.

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X