Il restyling dell’Helvia Recina
sarà affidato a Crocioni

MACERATA - L'Impresa del presidente della Rata ha avuto la meglio, stamattina la valutazione delle offerte. Resta da verificare da quale fonte arriveranno i finanziamenti visto che il progetto è tra quelli tagliati dal Governo dopo che erano stati inseriti nei bandi del Pnrr

- caricamento letture
Crocioni_Maceratese_FF-6-325x217

Alberto Crocioni, presidnete della Maceratese

di Luca Patrassi

L’offerta economicamente più vantaggiosa presentata per l’appalto per i lavori da 4 milioni di euro per la manutenzione straordinaria dello stadio Helvia Recina, è stata quella della impresa che fa capo al presidente della Maceratese Alberto Crocioni.

Due le offerte che questa mattina sono state esaminate dalla commissione esaminatrice e la scelta è caduta su Crocioni che ha appunto avuto la meglio sul fronte dei prezzi. La commissione comunale era guidata dal presidente,il segretario generale Francesco Massi, e dagli ingegneri Andrea Fornarelli, responsabile dell’ufficio Grandi opere e Michele Cittadini responsabile dell’ufficio Urbanistica. Due erano le imprese partecipanti e stamattina appunto si è svolta la seduta di valutazione delle offerte che ha formulato una graduatoria in base alla proposta tecnica e a quella economica. Ora sarà compito degli uffici comunali la valutazione del tutto – iniziado dalla verifica dei documenti presentati – e la pubblicazione della determina di aggiudicazione definitiva dell’appalto. Questione di qualche giorno, poi si procederà. L’inpresa appaltatrice avrà 730 giorni di tempo per completare le opere, 730 giorni consecutivi dalla data di consegna dei lavori. Il cantiere non sarà operativo prima del maggio 2024, anche per consentire la conclusione delle attività delle diverse società che utilizzano l’impianto.

progetto-stadio-helvia-recina

Il progetto per lo stadio Helvia Recina

Per la verità c’è anche in ballo il giallo dei finanziamenti dopo che il ministro Fitto ha tagliato centinaia di progetti su scala nazionale e tra questi quello dello stadio maceratese, è anche vero che dal Governo sono giunte rassicurazioni sul fatto che le opere saranno comunque finanziate, anche ricorrendo a capitoli diversi dal Pnrr.Gli interventi che figurano nel progetto messo a gara: il campo da calcio sarà rifatto unitamente al drenaggio sottostante e si rifarà la pista di atletica leggera, sarà cambiata la recinzione. Trasformazioni in curva nord: rimozione di parte del terrapieno e realizzazione di un nuovo blocco spogliatoi che saranno accessibili per mezzo di rampe e avranno un accesso a raso sul campo da gioco.Altre opere edili in gradinata: rifacimento dell’impermeabilizzazione e la tinteggiatura dei gradoni oltre al consolidamento strutturale. Sarà rifatta l’impermeabilizzazione della tribuna coperta e saranno sistemati i locali di servizio mentre in Curva Just i lavori previsti riguardano sistemazione servizi igienici e percorsi pedonali. Saranno installati 4229 seggiolini monoblocco biancorossi (1526 per la tribuna, 2037 per la gradinata e 666 per la curva.

La Maceratese riparte dai maceratesi, Lattanzi: «Torno a casa per vincere» Ecco il suo staff “a chilometri zero”

Restyling dell’Helvia Recina, due le offerte arrivate: in ballo un appalto da 4,4 milioni

Articoli correlati



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X