Ivo Pagliari di nuovo alla Maceratese,
speriamo che sia di buon auspicio

SOMMA ALGEBRICA - Il preparatore atletico, protagonista di un indimenticabile passato in biancorosso assieme ai fratelli, entra nello staff di Nocera
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

enrico-maria-scattolini-1-325x346

Enrico Maria Scattolini

 

di Enrico Maria Scattolini

UN COLPO AL CUORE (—) l’improvvisa scomparsa di Maurizio Mazzanti (leggi l’articolo).

PER ME DURISSIMO, per il vincolo di affettuosa amicizia (+) che mi legava a lui da tanti anni.

CONSEGUENZA DELLA PROFONDA STIMA per le sue qualità umane e calcistiche (+++); proseguita anche dopo il suo rientro, da pensionato, a Castel Guelfo.

TANTE SUE PRODEZZE ( e gol!) sui campi di mezz’Italia (+),e tanta ammirazione da parte mia come giovane cronista.

AL PUNTO DI DEFINIRLO “Il Professore” al termine di una sua splendida partita giocata a Sassari e vinta contro la Torres (+).

APPELLATIVO MERITATO non solo per quella sua esibizione in Sardegna, ma anche per tanti altri episodi di maestria calcistica (+).

maurizio-mazzanti2-325x183

Maurizio Mazzanti

E DI FREDDEZZA (+). Esempio il rigore del pareggio di Terni (concesso nelle ultime palpitazioni del match con gli Umbri), realizzato con un “piazzato” nella parte opposta a quella dove si era tuffato il portiere avversario (non un carneade qualsiasi, ma il grande Germano): beffardo nella tensione del momento, preciso al millimetro nell’angolino nonostante nel frattempo il pubblico locale avesse quasi abbattuta la rete di recinzione del vetusto “Liberati” dell’epoca.

DA QUEL GOL, segnato in uno dei primi incontri del campionato, nacque la splendida avventura della Maceratese di Giammarinaro verso la serie B (-). Fu però il Perugia ad essere promosso, al termine di un duello sul cui esito pesano tuttora diversi punti interrogativi.

VA PERO’ ANCHE RICORDATO che non fu poi un prosieguo di stagione felice per Mazzanti, di fatto poi ridimensionato (-) dal ruolo di titolare dopo la sconfitta subita dai biancorossi al “Dorico” contro l’Anconitana. Praticamente fu sostituito da Del Negro (-).

MA IL SUO AMORE PER LA MACERATESE (+) rimase immutato.

TANTO CHE IL SUO ULTIMO DESIDERIO è stato quello d’indossare la maglia biancorossa nel commiato dalla vita e di essere tumulato nel Cimitero della nostra città.

DOVE IL MIO AMICO (+++) riposerà in pace.

PER UN “GRANDE” CHE NON C’E’ PIU’, ritorna alla Rata il rampollo di una prestigiosa famiglia a cui, anche in questo caso, sono legati tanti ricordi.

ivo-pagliari

Ivo Pagliari

IVO PAGLIARI sarà il nuovo preparatore atletico dei giocatori di Nocera (+).

LODEVOLE LA SCELTA DI CROCIONI (+). Collega il presente ad un indimenticabile passato di cui i fratelli Pagliari sono stati assoluti protagonisti (+).

MI AUGURO CHE POSSA ESSERE ANCHE DI BUON AUSPICIO (+) per una squadra che, con l’arrivo di Vechiarello, altra vecchia conoscenza del mister napoletano, sta completando l’organico.

DOVREBBERO MANCARE TRE GIOCATORI: uno per ogni reparto.

UN (+) AL PATRON anche per il suo atteggiamento di disponibilità riguardo all’affitto dell’Helvia Recina al Matelica per le partite interne del prossimo campionato di Lega Pro.

UN VANTAGGIO (+) PER IL COMUNE DI MACERATA, che potrà così accelerare il pesante ammortamento degli impianti dello stadio.

E PER I CALCIOFILI CONCITTADINI, che avranno modo di rivedere all’opera giocatori professionisti (+).

CON LA SPERANZA (+) che Canil s’innamori di Macerata per il….gran passo.

Addio a Maurizio Mazzanti, “il prof” della Rata degli anni ’60 «Ha voluto essere seppellito a Macerata»

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X