Maceratese, esonerato Marinelli
Il nuovo allenatore è Nocera

PROMOZIONE - Fatale per il giovane tecnico il pareggio casalingo contro il Centobuchi. Torna in biancorosso il mister che ha vinto il campionato di Eccellenza 15 anni fa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Maceratese_ChiesaNuova_FF-38-650x433

L’ormai ex tecnico della Maceratese Daniele Marinelli

di Mauro Giustozzi

La Maceratese cambia volto. Da Daniele Marinelli a Francesco Nocera. Fatale per il giovane tecnico il pareggio casalingo contro il Centobuchi che ha portato la società alla decisione dell’esonero questo pomeriggio. A comunicare la decisione a Marinelli sono stati lo stesso presidente Alberto Crocioni ed Enzo Vissani uomo molto vicino al patron della Rata negli ultimi mesi. Una decisione che era nell’aria già nella serata di domenica ma il presidente Crocioni e il suo staff si erano riservati una notte di riflessione prima di decidere. Probabilmente anche per cercare la disponibilità del sostituto prima di fare questa mossa. Alla fine l’allenatore, come capita in questi casi, paga anche per colpe non del tutto sue, come l’allestimento di una rosa sbilanciata e con troppi vuoti in organico a centrocampo e in difesa. La nota ufficiale della Rata è giunta alle redazioni alle ore 19,56. “Il club biancorosso ringrazia Daniele Marinelli per il lavoro svolto, la professionalità e dedizione mostrata in questi mesi. –recita la nota- A lui vanno i migliori auguri sportivi e umani per il futuro. Il nuovo allenatore è Francesco Nocera, per la terza volta in carriera sulla panchina della Maceratese, di cui annovera un trionfo nel campionato di Eccellenza stagione 2004-05. Nell’ultima stagione vincitore del campionato di Promozione (girone A) con l’Anconitana».

civitamovese-urbis-salvia-mister-nocera-calcio-FDM-5-650x433

Francesco Nocera è il nuovo allenatore della Maceratese

Marinelli si congeda dalla sua esperienza biancorossa con il bottino di 36 punti in 17 partite, media punti 2,2 a gara, con il secondo posto in classifica a pari merito con la Civitanovese (ed il derby vinto all’Helvia Recina che resterà probabilmente il punto più alto della sua stagione sulla panchina della Rata) con 6 punti di distacco dalla capolista Atletico Ascoli ma anche con 8 punti di vantaggio sulla quinta piazza che significa essere fuori dai playoff. La decisione presa dalla società carica ora sulle spalle di Francesco Nocera la responsabilità di rincorrere la capolista e soprattutto di rilanciare una Maceratese uscita con le ossa rotte dalla sfida di domenica con il Centobuchi.

Il nome di Nocera era stato avvicinato alla Rata anche sul finire del mese di novembre quando pure la panchina di Marinelli sembrava vacillare. Non c’era solo il suo nome tra i papabili ma anche quello di un altro allenatore: la società aveva sondato infatti anche Possanzini come possibile sostituto di Marinelli. Nelle ore successive al pari col Centobuchi sembra che questo testa a testa tra Nocera e Possanzini si sia ancora una volta riproposto, con i dirigenti biancorossi che si erano divisi sulla scelta finale da fare per individuare il sostituto. A completare le difficoltà di Marinelli nelle ultime settimane c’è stata anche la rivoluzione, subita dal mister più che approvata, del mercato di dicembre, con l’arrivo di tanti (troppi) attaccanti rispetto a difensori e centrocampisti che invece sarebbero serviti alla causa di Marinelli, con un organico rivoltato, soprattutto con la clamorosa ed ancora inspiegabile cessione di Jachetta, ha portato ad una situazione che il 39enne trainer non è riuscito più a gestire come avrebbe voluto. Nocera, navigato tecnico di categoria, sicuramente avrà fatto precise richieste al presidente Crocioni per accettare la panchina, probabilmente anche l’innesto di qualche giocatore esperto in più dove la rosa biancorossa è piuttosto lacunosa nei numeri.

Per Francesco Nocera si tratta del terzo ritorno all’Helvia Recina da allenatore della Maceratese. In precedenza aveva allenato la Rata in Eccellenza nel torneo 2004-05 vincendo il campionato con venti punti di vantaggio sulla seconda in classifica riportando il club biancorosso in serie D dopo un solo anno. Nel campionato successivo ottiene un terzo posto in Interregionale ma alla fine della stagione 2005-06 non viene riconfermato dalla nuova dirigenza. L’ultima sua apparizione a Macerata nella scorsa stagione alla guida dell’Anconitana che proprio contro la Maceratese si aggiudicò la Coppa Italia di Promozione. Per quanto riguarda Daniele Marinelli nessuna dichiarazione dopo il suo esonero: probabilmente nella giornata di domani lui stesso convocherà una conferenza stampa dove dirà la sua verità sul rapporto avuto in questi mesi con la Maceratese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X