Dice di vivere a Civitanova
ma non sa l’indirizzo di casa:
multata dalla polizia locale

LOCKDOWN - Una donna che risiede a Fermo è stata fermata dai vigili del corso dei controlli per evitare spostamenti non necessari. Sanzione anche ad un uomo che ha detto di aver portato la spesa ad un amico a Macerata. In due giorni verifiche su 250 persone e 150 attività
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
controlli-autocertificazione-coronavirus-covid-vigili-urbani-polizia-locale-arkiv-civitanova-FDM

I controlli della Polizia locale

 

di Laura Boccanera (Foto di Federico De Marco)

Controlli a tappeto quartiere per quartiere per monitoraggi capillari di tutti gli spostamenti. Si sono intensificati dopo Pasquetta i controlli da parte della polizia municipale di Civitanova.

controlli-autocertificazione-coronavirus-covid-vigili-urbani-polizia-locale-arkiv-civitanova-FDM-4-325x217Con il nuovo decreto che dà la possibilità ad alcune attività di riprendere le normali azioni quotidiane è aumentato il flusso di veicoli e persone e anche i controlli si sono intensificati. Nelle ultime due giornate su strade tre pattuglie di vigili urbani hanno setacciato i quartieri. Rispetto ai controlli delle scorse settimane che vedevano la presenza delle pattuglie dislocate nelle zone più trafficate stavolta si è scelto di stringere la maglia delle ispezioni quartiere per quartiere. Si è cominciato con quello di San Marone e Risorgimento e nelle due giornate sono state identificate 250 persone e 150 attività commerciali e imprese. Solo 3 le sanzioni che hanno riguardato cittadini stranieri che non hanno saputo fornire ragioni dimostrabili per i loro spostamenti. In un caso un uomo ha raccontato di aver portato spesa ad un amico di Macerata, in un altro una donna residente a Fermo ha dichiarato di vivere però a Civitanova, ma non ha saputo indicare l’indirizzo della sua abitazione. Ma in questi giorni tante sono state anche le telefonate al centralino dei vigili per rispondere ai quesiti dei residenti che chiamano per sapere se è possibile spostarsi per le ragioni più varie: c’è chi ha chiesto se era possibile coltivare l’orto sotto casa e chi voleva sapere se era possibile andare ad assistere al parto della figlia in un’altra regione o andare dai familiari per aiutarli in casa. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni.

 

controlli-autocertificazione-coronavirus-covid-vigili-urbani-polizia-locale-arkiv-civitanova-FDM-2-650x434

controlli-autocertificazione-coronavirus-covid-vigili-urbani-polizia-locale-arkiv-civitanova-FDM-1-650x434

controlli-autocertificazione-coronavirus-covid-vigili-urbani-polizia-locale-arkiv-civitanova-FDM-6-650x434

controlli-autocertificazione-coronavirus-covid-vigili-urbani-polizia-locale-arkiv-autiero-civitanova-FDM-7-650x433

 

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X